IL PONTEFICE SCENDE IN PIAZZA SAN PIETRO A CONFESSARE I RAGAZZI Seduto su una semplice sedia ha impartito il Sacramento della Riconciliazione a 16 giovani degli oltre 60 mila giunti nella capitale per il Giubileo a loro dedicato

649
confessare

A sorpresa Papa Francesco questa mattina è sceso in piazza San Pietro per confessare i giovani partecipanti al Giubileo dei ragazzi e delle ragazze. Come uno qualunque dei 150 sacerdoti che impartivano il Sacramento della Riconciliazione, il vescovo di Roma si è presentato in talare bianca e con la stola viola intorno al collo. Seduto su una semplice sedia ha confessato per circa un’ora e un quarto 16 giovani degli oltre 60 mila giunti nella capitale per il Giubileo a loro dedicato. Il colonnato del Bernini si è così trasformato, dalle 9.30 alle 17.30, in un confessionale a cielo aperto per i giovani di età compresa tra i 13 e i 16 anni. “Cari ragazzi e ragazze – aveva scritto stamattina in un tweet – i vostri nomi sono scritti nel cielo, nel cuore misericordioso del Padre. Siate coraggiosi, controcorrente!”.

Nel pomeriggio, al termine del percorso giubilare all’interno della Basilica che si concluderà con la professione di fede sulla Tomba di Pietro, i ragazzi si sposteranno allo Stadio Olimpico per una grande festa all’insegna della musica e delle testimonianze che avrà inizio alle 20.30. Per l’occasione è previsto l’intervento del Pontefice con un videomessaggio. Domani, alle 10.30, la Santa Messa presieduta da Bergoglio in piazza San Pietro sarà il culmine dell’evento giubilare che ha come tema “Crescere Misericordiosi come il Padre”. La giornata proseguirà con la visita alle “tende della Misericordia” allestite in sette piazze nel centro storico di Roma per raccontare ai pellegrini e ai romani testimonianze di opere di misericordia spirituale e corporale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS