Primo piano

Impresa Lazio, battuto il Bayern

La crisi, del Bayern, continua. Dopo la scoppola di Leverkusen in campionato, i bavaresi incassano un’altra sconfitta, stavolta in Champions. All’Olimpico, i bavaresi, mai così piccoli e inconcludenti, vengono battuti dalla coraggiosa Lazio che gioca un primo tempo di attesa per poi colpire nella ripresa. Decide, su calcio di rigore, il gol di Ciro Immobile. L’impossibile si è materializzato, ed è una vittoria di peso, da difendere con i denti il prossimo 5 marzo all’Allianz Arena di Monaco.

Le scelte

Sarri (4-3-3) conferma il tridente offensivo con Immobile, Isaksen e Felipe Anderson. In mezzo Vecino non ce la fa, si ferma durante il riscaldamento e in campo va Cataldi a completare il reparto con Guendouzi e Luis Alberto. Dietro coppia centrale formata da Gila e Romagnoli davanti a Provedel, con Marusic e Hysaj esterni. Thomas Tuchel si affida al suo 4-2-3-1. Davanti c’è Harry Kane e alle sue spalle Sané, Muller e Musiala. Intermedi Kimmich e Goretka. Dietro, davanti a Neuer, Mazraoui, l’ex Napoli Kim, Upamecano e Guerreiro. Direzione di gara affidata al francese Letexier.

Primo tempo al cloroformio

La paura fa novanta anche se ti chiami Bayern Monaco. Squadra timida che ancora risente della pesantissima sconfitta di Leverkusen. Tanto possesso palla ma zero occasioni, e le poche non fanno male. Kane manda alto. Lazio che attende, brava a non scoprirsi per poi partire in contropiede. Sané fa gridare al gol, ma la sua conclusione finisce di poco fuori. E prima dell’intervallo, brivido per la Lazio, con il Bayern che va via in campo aperto, conclusione di Musiala che da buona posizione sbaglia tutto.

Immobile di rigore

La Lazio capisce che il Bayern è in difficoltà e prova ad attaccarlo. Ci prova Isaksen che si ritrova solo davanti a Neuer dopo un passaggio illuminante di Luis Alberto, ma perde l’attimo. Bavaresi che continuano a sbagliare molto, ci prova Kane a destare i suoi dal torpore, mancando di poco il bersaglio grosso. Lazzari prende il posto di Hysaj fermato da un problema alla caviglia. Prova a scuotersi il Bayern con un’azione alla mano che mette in condizione Mazraoui di battere a rete, salva Guendouzi. Dal nulla esce il vantaggio laziale. Palla che sembrava persa dopo l’indecisione di Immobile, ma Upamecano interviene fallosamente su Isaksen. Rosso per il bavarese e calcio di rigore. Immobile non sbaglia e Lazio in vantaggio a venti dalla fine, con il Bayern in dieci uomini.

Trionfo Lazio

Adesso è un’altra partita col Bayern costretto ad attaccare per provare a riprenderla. Fuori Goretzka, dentro De Ligt, mentre Sarri richiama Immobile e Isaksen per inserire Pedro e Castellanos. La Lazio tiene palla e gestisce il vantaggio, tedeschi in evidente difficoltà. Fuori anche Luis Alberto per Kamada, mentre nel Bayern è il momento di Choupo-Moting e Tel, poi Patric rileva Gila nella solita girandola di cambi. Disperato l’assalto finale del Bayern con la punizione velenosa di Kane deviata in angolo dalla barriera. Cinque di recupero. Bayern a testa bassa, Lazio in controgioco pericolosa prima con Felipe Anderson poi con Pedro, che legittimano il successo biancoceleste. Finisce 1-0. A Monaco, sarà un ritorno di fuoco. Ma questa Lazio ha cuore e carattere. E può farcela. E intanto parte da un vantaggio importante.

Massimo Ciccognani

Recent Posts

“Vi guiderà a tutta la verità” Il commento di mons. Angelo Spina

Dal Vangelo secondo Giovanni Gv 15,26-27; 16,12-15 https://www.youtube.com/watch?v=wYp4mRDAah8 In quel tempo, Gesù disse ai suoi…

19 Maggio 2024

San Urbano I, ecco cosa decise riguardo al sacramento della Cresima

San Urbano I, Papa e martire Roma, ?- Roma, 19/05/230. Nasce da una nobile famiglia…

19 Maggio 2024

Pentecoste: la “Pasqua delle Rose”

“Davanti agli occhi della nostra fede si apre il Cenacolo di Gerusalemme, dal quale è…

19 Maggio 2024

Sos Myanmar, cristiani sotto attacco

Allarme Myanmar. Bombardamenti aerei dell'esercito regolare birmano hanno colpito una chiesa cattolica e una chiesa…

19 Maggio 2024

“Più vita alla vita”. Staffetta Masci nelle regioni

Il Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani raccoglie l'appello papale per la difesa della vita. Mobilitazione…

19 Maggio 2024

La storia di Matteo Violani, da “angelo del fango” ad Alfiere della Repubblica

Matteo ha appena compiuto 18 anni. Il giorno del compleanno, tra i doni, riceve un…

19 Maggio 2024