LA VOCE DEGLI ULTIMI

Comuni senza barriere: la sfida dell’uguaglianza

Testimonianza di uguaglianza: l’insegnamento di Francesco all’umanità. “Ogni uomo e ogni donna, in qualsiasi condizione si trovi, è portatore, oltre che di diritti che devono essere riconosciuti e garantiti. Anche di istanze ancora più profonde, come il bisogno di appartenere, di relazionarsi. Di coltivare la vita spirituale. Fino a sperimentarne la pienezza e benedire il Signore per questo dono irripetibile e meraviglioso”, precisa Jorge Mario Bergoglio. L’uguaglianza come obiettivo sociale: nel governo centrale come nelle amministrazioni locali. Un esempio, secondo il ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli, è rappresentato dal disegno di legge sull’intelligenza artificiale approvato in Consiglio dei Ministri. Il provvedimento “garantisce attenzione alle persone con disabilità per il pieno accesso ai sistemi di intelligenza artificiale su base di uguaglianza. E senza alcuna forma di discriminazione e di pregiudizio. In conformità con la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità“. Inoltre, prosegue Locatelli, “si introduce un passaggio fondamentale nel rispetto dello sviluppo. E per la diffusione di sistemi di intelligenza artificiale che migliorino le condizioni di vita delle persone con disabilità”. Il governo ritiene fondamentale “agevolare l’accessibilità, l’autonomia e la sicurezza di tutti gli strumenti. In particolare per garantire processi di inclusione sociale utili all’elaborazione del ‘Progetto di vita‘. Come previsto dal decreto attuativo della Legge Delega sulla disabilità recentemente approvato. Ma soprattutto sempre nella prospettiva di migliorare e semplificare la vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie“.
Il Ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli. Foto concessa dall’Ufficio Comunicazione e Relazioni esterne del ministro

Insieme per l’uguaglianza

Dal centro alla periferia. L’impegno per l’uguaglianza tra i cittadini è condiviso e testimoniato sul territorio dai comuni. Va a Corbetta, comune dell’hinterland milanese, la medaglia d’oro del Premio europeo dedicato all’inclusione. La cerimonia di premiazione si è tenuta a Bruxelles. I vincitori della terza edizione del “Premio Capitali europee dell’inclusione e della diversità” sono stati annunciati dalla commissaria per l’Uguaglianza. Helena Dalli ha dato anche il via al mese europeo della diversità. Corbetta si è aggiudicata il podio nella categoria delle amministrazioni locali con meno di 50 mila abitanti in funzione del suo approccio sistematico nell’affrontare la diversità e l’inclusione e la sua partecipazione a una rete nazionale contro ogni discriminazione. Non solo, la Commissione, nelle motivazioni alla base del riconoscimento assegnato, ne riconosce le iniziative volte ad affrontare gli stereotipi di genere, a fornire centri socio-educativi per le persone con disabilità e a migliorare l’accessibilità degli spazi pubblici. Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti il sindaco di Corbetta Marco Ballarini e dalla sua vice, Linda Giovannini.
Foto di Sara Kurfeß su Unsplash

Europa solidale

Le medaglia d’argento e di bronzo sono state assegnate a due città spagnole, rispettivamente Miranda de Ebro e Casares. “Il loro impegno a favore del principio dell’uguaglianza è fonte di innovazione e progresso per approdare a un’Unione dell’uguaglianza”, ha detto Dalli. Nella categoria delle amministrazioni locali con più di 50mila abitanti, la capitale della Croazia, Zagabria, ha conquistato l’oro per il suo impegno in materia di donne, persone con disabilità, persone migranti e di etnia rom. Il comune di Växjö, in Svezia, ha vinto l’argento, mentre La Laguna, in Spagna, ha ottenuto la medaglia color bronzo. La terza categoria quest’anno riguardava le “amministrazioni locali che rendono le città e le regioni sicure per le donne in tutta la loro diversità, affrontando la violenza contro le donne“, che ha valso l’oro alla capitale della Slovenia, Lubiana. Miranda de Ebro, in Spagna, e a Växjö, in Svezia, hanno ottenuto rispettivamente l’argento e il bronzo per il loro rilevante lavoro in questo ambito.
Foto di Edgar Winkler da Pixabay

Valori universali

Secondo la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, “tutti sono eguali dinanzi alla legge. E hanno diritto, senza alcuna discriminazione, ad una eguale tutela da parte della legge”. Tutti, ribadisce l’Onu, “hanno diritto ad una eguale tutela contro ogni discriminazione che violi la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo”. No, quindi, a “qualsiasi incitamento a tale discriminazione”. inoltre ogni persona ha diritto ad accedere, in condizioni di uguaglianza, alle cariche pubbliche del proprio paese. In base alla Convenzione delle Nazioni Unite, Gli Stati devono vietare ogni forma di discriminazione fondata sulla disabilità. E garantire alle persone con disabilità uguale ed effettiva protezione giuridica contro ogni discriminazione qualunque ne sia il fondamento. “Non c’è inclusione se manca l’esperienza della fraternità e della comunione reciproca- afferma papa Francesco-. Non c’è inclusione se essa resta uno slogan. Se rimane una formula da usare nei discorsi politicamente corretti. Una bandiera di cui appropriarsi”. Lo sguardo di Dio sulle persone che incontrava, sottolinea il Pontefice, era intriso “di tenerezza e di misericordia. Soprattutto per coloro che erano esclusi dall’attenzione dei potenti e persino delle autorità religiose del suo tempo”. Quindi, ogni volta che “la comunità cristiana trasforma l’indifferenza in prossimità e l’esclusione in appartenenza, adempie la propria missione profetica”. In effetti, “non basta difendere i diritti delle persone”. Occorre adoperarsi per “rispondere anche ai loro bisogni esistenziali. Nelle diverse dimensioni, corporea, psichica, sociale e spirituale”, aggiunge il Pontefice. Ed è doveroso “garantire alle persone con disabilità l’accesso agli edifici e ai luoghi di incontro. Rendere accessibili i linguaggi. Superare barriere fisiche e pregiudizi”.
Giacomo Galeazzi

Recent Posts

Seul: “Mosca interrompa la cooperazione militare con Pyongyang”

La Corea del Sud ha consegnato una protesta formale all’ambasciatore russo a Seul, nella quale…

21 Giugno 2024

Israele ha attaccato il Libano, colpita Al Wazzani

Cresce il timore di uno scontro totale imminente tra Stato ebraico e gli Hezbollah, dopo…

21 Giugno 2024

Esplosione alla fabbrica Aluminium di Bolzano: operai ustionati

Gravissimo incidente a Bolzano dove è avvenuta un'esplosione nel reparto produzione dello stabilimento siderurgico "Aluminium".…

21 Giugno 2024

Aeroporto russo colpito da un massiccio attacco di droni ucraini

Si intensifica la controffensiva ucraina in territorio russo: diversi droni ucraini hanno attaccato l'aeroporto di…

21 Giugno 2024

Guerra Isralele-Hezbollah: timori per la vulnerabilità dell’Iron Dome

Alcuni funzionari statunitensi hanno espresso preoccupazione per la capacità di Hezbollah di sopraffare le difese…

21 Giugno 2024

Niger: inondazioni devastanti provocano decine di morti e feriti

Il Niger sta affrontando gravi conseguenze a causa delle forti piogge e delle inondazioni che…

21 Giugno 2024