Chiesa Cattolica

La solidarietà delle parrocchie per il Medioriente

Solidarietà per chi soffre in Medioriente e in Ucraina per la guerra. “Come sempre non si tratta solo di mettere a disposizione una stanza o un pasto. Ma di testimoniare, con il servizio, la presenza e l’accompagnamento, una Chiesa e una città che si prendono cura. Genova si dimostra sempre pronta a rispondere alle tragiche emergenze del nostro tempo. Come già per i profughi ucraini, ormai quasi due anni fa”, afferma monsignor Andrea Parodi. Il vicario episcopale per la Carità della Diocesi di Genova presenta il piano di accoglienza. 14 persone provenienti dalla Striscia di Gaza sono state sbarcate a Spezia dalla Nave Vulcano della Marina Militare. E assegnate a Genova dove sono state accolte nel Seminario Arcivescovile. “Siamo certi che, ancora una volta, i genovesi e le comunità parrocchiali saranno pronti a cogliere le esigenze che si manifesteranno. Specialmente il bisogno dei bambini di curare i traumi della guerra. E di ritrovare almeno un po’ della pace perduta“, aggiunge monsignor Parodi.

Foto di Mohammed Ibrahim su Unsplash

Solidarietà per tutti

“I tempi di questa prima, pronta accoglienza – aggiunge Giuseppe Armas, direttore della Caritas Diocesana di Genova – sono oggetto dell’interlocuzione a livello nazionale tra Caritas Italiana e i Ministeri competenti. Cui compete la definizione delle modalità di un successivo inserimento dei nuclei familiari sul territorio. La collaborazione con Regione Liguria, in rete con altre realtà ecclesiali e sociali genovesi, è già segno di questo percorso che ci porterà dall’immediata risposta della Chiesa genovese alla condivisione del tessuto cittadino. La guerra infatti ci riguarda tutti, ci chiede di accogliere ogni vittima. E ci interroga, come cristiani e come cittadini, sul mondo che si riarma. Sull’industria bellica che si arricchisce. Sul ripudio della guerra come strumento di risoluzione dei conflitti”.

Giacomo Galeazzi

Recent Posts

Chi erano i santi Quirico e Giulitta

Santi Quirico e Giulitta, martiri, Iconio (Turchia), ?- Tarso (Turchia), 304 ca. Giulitta, nobile e…

16 Giugno 2024

Campagna Apmo contro il rischio cecità. Sos prevenzione

Il principale obiettivo dell'Associazione pazienti malattie oculari (Apmo) è di evitare ipovisione e cecità. "Vogliamo…

16 Giugno 2024

“E’ più bello insieme”: iniziativa Caritas per l’infanzia ucraina

Iniziativa Caritas per l'Ucraina: vacanze solidali per settecento bambini. Con l'arrivo del primo gruppo di…

16 Giugno 2024

Perché la fede è come un seme

Come un piccolo granello di seme formerà un giorno un albero meraviglioso, così è la…

16 Giugno 2024

“Spostapoveri”: scelta ecologica razionale o necessità sociale?

Lo “spostapoveri” è un termine (reso famoso e consacrato da un film del 2021, dal…

16 Giugno 2024

Tre parabole per imparare dalla natura

Siamo al capitolo quarto del vangelo di San Marco, il capitolo delle parabole. L'evangelista ne…

16 Giugno 2024