Chiesa Cattolica

Papa alla Cbs: “L’antisemitismo è un male come ogni ideologia”

Papa Francesco è stato intervistato dalla Cbs, l’emittente radiotelevisiva statunitense di New York controllata da Paramount Global. Diversi i temi trattati: dall’antisemitismo alla guerra, dai migranti alla giustizia. L’intervista è stata registrata tre settimane fa, oggi invece la versione integrale.

Il Papa: “Ogni ideologia è un male, anche l’antisemitismo”

“Ogni ideologia è un male, e l’antisemitismo è un’ideologia, ed è un male. Qualsiasi ‘anti’ è sempre negativo. Puoi criticare l’uno o l’altro governo, il governo israeliano, il governo palestinese. Puoi criticare quanto vuoi, ma non ‘anti’ un popolo. Né antipalestinese né antisemita. No”. Lo ha detto il Papa in una intervista a Cbs rispondendo ad una domanda sulle proteste nelle università americane e sul crescere dell’antisemitismo. L’intervista è stata registrata tre settimane fa e subito dopo ne era stata diffusa una anticipazione, oggi invece la versione integrale.

Il Papa: “Migranti soffrono, agli italiani dicevano mafiosi”

“La migrazione è qualcosa che fa crescere un Paese. Dicono che voi irlandesi siete emigrati e avete portato il whisky, e che gli italiani sono emigrati e hanno portato la mafia”. Lo dice il Papa in una intervista a Cbs rispondendo alla giornalista che aveva parlato dei suoi nonni irlandesi emigrati negli Stati Uniti. “È uno scherzo – ha aggiunto il Papa nell’intervista registrata tre settimane fa e diffusa oggi -. Non prenderla a male. Ma i migranti a volte soffrono molto. Soffrono molto”.

Il Papa: “Chiudere i confini ai migranti è una follia pura”

“Questa è una follia. Follia pura. Chiudere il confine e lasciarli lì è una follia. Il migrante deve essere accolto. Successivamente vedrai come ti comporterai con lui. Forse bisognerà rimandarlo indietro, non lo so, ma ogni caso va considerato umanamente”. Lo ha detto il Papa in una intervista a Cbs commentando la questione dei respingimenti degli Stati Uniti per i migranti che cercano di attraversare il confine in Messico.

Papa Francesco ha poi aggiunto: “La gente se ne lava le mani! Ci sono così tanti Ponzi Pilates in libertà là fuori… che vedono cosa sta succedendo, le guerre, l’ingiustizia, i crimini… ‘Va bene, va bene’ e se ne lavano le mani. È l’indifferenza. Questo è ciò che accade quando il cuore si indurisce… e diventa indifferente. Per favore, dobbiamo far sì che i nostri cuori sentano di nuovo. Non possiamo rimanere indifferenti di fronte a tali drammi umani. La globalizzazione dell’indifferenza è una brutta malattia. Molto brutta”.

Fonte: Ansa

redazione

Recent Posts

Netanyahu: “A Gaza ci dovrà essere un’amministrazione civile”

In un’intervista rilasciata a un sito di informazione statunitense, il premier israeliano Netanyahu, ha dichiarato…

21 Giugno 2024

Seul: “Mosca interrompa la cooperazione militare con Pyongyang”

La Corea del Sud ha consegnato una protesta formale all’ambasciatore russo a Seul, nella quale…

21 Giugno 2024

Israele ha attaccato il Libano, colpita Al Wazzani

Cresce il timore di uno scontro totale imminente tra Stato ebraico e gli Hezbollah, dopo…

21 Giugno 2024

Esplosione alla fabbrica Aluminium di Bolzano: operai ustionati

Gravissimo incidente a Bolzano dove è avvenuta un'esplosione nel reparto produzione dello stabilimento siderurgico "Aluminium".…

21 Giugno 2024

Aeroporto russo colpito da un massiccio attacco di droni ucraini

Si intensifica la controffensiva ucraina in territorio russo: diversi droni ucraini hanno attaccato l'aeroporto di…

21 Giugno 2024

Guerra Isralele-Hezbollah: timori per la vulnerabilità dell’Iron Dome

Alcuni funzionari statunitensi hanno espresso preoccupazione per la capacità di Hezbollah di sopraffare le difese…

21 Giugno 2024