Attualità

Romania e Bulgaria: raggiunto l’accordo per l’adesione a Schengen

La Romania e la Bulgaria hanno raggiunto un accordo con l’Austria per prendere parte allo spazio Schengen di libera circolazione via mare e aria il prossimo marzo.

L’accordo raggiunto

La Romania e la Bulgaria hanno raggiunto un accordo con l’Austria per aderire allo spazio Schengen di libera circolazione via mare e aria il prossimo marzo: lo ha reso noto ieri il governo rumeno. “Dopo 13 anni, la Romania aderirà finalmente a Schengen! Abbiamo un accordo politico al riguardo”, ha scritto su Facebook il primo ministro rumeno, Marcel Ciolacu. Da parte sua, il ministero dell’Interno rumeno ha dichiarato in un comunicato che è stato raggiunto un “accordo politico” tra i tre Paesi sull’estensione della zona “fino ai confini aerei e marittimi” di Romania e Bulgaria “a partire da marzo 2024”. La questione dell’apertura delle frontiere terrestri è stata rinviata alle discussioni che si terranno l’anno prossimo.

Il precedente veto

L’Austria, che un anno fa aveva posto il veto all’ingresso dei due Paesi, all’inizio di dicembre aveva avanzato l’idea di una cosiddetta ‘Air Schengen’, dicendosi pronta ad allentare le regole del traffico aereo per Bulgaria e Romania se Bruxelles avesse rafforzato le frontiere esterne dell’Ue. La Romania e la Bulgaria, entrambi membri dell’Ue dal 2007, sono state respinte alla fine del 2022 dallo spazio Schengen a causa del veto dell’Austria, che da anni lamenta di dover sopportare un numero sproporzionato di immigrati clandestini a causa della scarsa protezione delle frontiere esterne Schengen.

Fonte: Ansa

redazione

Recent Posts

Mosca blocca l’accesso in Russia a 81 media Ue

La guerra corre sul web. In risposta alla chiusura da parte della UE dell'accesso dall'Europa…

25 Giugno 2024

Sace: “L’export di beni italiani è in aumento”

Il report di Sace ha evidenziato che, l’export di beni italiani, subirà un incremento del…

25 Giugno 2024

Cina: proteste contro le sanzioni dell’Ue

La Cina ha protestato contro l’Unione Europea per la decisione di imporre sanzioni nei confronti…

25 Giugno 2024

Toninelli (Ispi): “Le conseguenze di un conflitto tra Libano e Israele”

Le tensioni sempre più forti tra l’esercito israeliano e Hezbollah preoccupano il mondo. Secondo l’Alto…

25 Giugno 2024

Valditara: “La scuola deve rimettere al centro la persona”

Il Ministro dell'Istruzione, Giuseppe Valditara, è intervenuto alla conferenza stampa sulla Relazione annuale al Parlamento…

25 Giugno 2024

Mantovano: “Scarsa consapevolezza di quanto fa male qualsiasi tipo di droga”

A Palazzo Chigi si è svolta la conferenza stampa sulla Relazione annule al Parlamento sul…

25 Giugno 2024