Uber nascose l’hackeraggio di 57 mln di clienti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:19

Passato sotto silenzio pagando i pirati informatici

L’operatore di trasporto privato via applicazione su smartphone ha ammesso il pagamento di 100.000 $ affinchè i dati fossero cancellati e non fosse reso pubblico il furto ai danni di 57 milioni di clienti in tutto il mondo avvenuto a fine 2016.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.