MERCOLEDÌ 02 OTTOBRE 2019, 13:08, IN TERRIS

SPAZIO

Luca Parmitano, il primo italiano al comando della Iss

Ecco quale sarà il suo compito a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

MANUELA PETRINI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Luca Parmitano a bordo della Stazione Spaziale Internazionale
Luca Parmitano a bordo della Stazione Spaziale Internazionale
"O

ggi è un giorno molto speciale per gli amanti dello spazio: @astro_luca diventerà il primo italiano a comandare la @Sapce_Station". 

E' con questo tweet che l'Esa ha voluto mettere in evidenza un fatto storico: per la prima volta nella storia, un italiano diventa il comandante della Stazione Spaziale Internazionale. Astro Luca, classe '76 e colonnello dell'Aereonautica Militare Italiana, ha raggiunto questo importante traguardo. La cerimonia ufficiale di cambio di comando è prevista per le 15.20 circa, momento in cui Parmitano prenderà il posto del cosmonauta russo Alexei Ovchinin. Sarà trasmessa in direatta dalle 15.20 alle 15.40 (ora italiana) su Nasa Tv. Sarà possibile seguire l'evento cliccando qui o anche scegliendo di vederlo dal sito dell'Esa, a questo link. Altri due europei, prima di Parmitano, hanno ricoperto il ruolo di comandante della Stazione Spaziale Internazionale: si tratta del belga Frank De Winne (2009) e il tedesco Alexander Gerst (2018). 


La missione di Astro Luca

Parmitano inizierà il suo incarico in una fase di lavoro molto intensa: fino al 3 ottobre sulla Iss saranno presenti 9 astronauti. Nel mese di novembre, poi, avranno luogo diverse attività extraveicolari che potrebbero veder coinvolto lo stesso comandante. L'obiettivo? Prolungare la vita opertativa dell'Alpha Magnetic Spectrometer, il rilevatore di raggi cosmici per lo studio della materia oscura e dell'antimateria. Inoltre, dovrebbe controllare da remoto l'esperimento Analog-1 al fine di istruire un rover a raccogliere campioni geologici su un'area deserta dell'isola spagnola di Lanzarote. La missione di Astro Luca terminerà a febbraio 2020


Quella volta che rischiò di annegare in orbita

Come ricorda il sito www.sciencecue.it, la prima attività extraveicolare di Astro Luca si svolse il 9 luglio 2013 ed è durata 6 ore e 7 minuti. In quell'occasione Parmitano rischiò di annegare in orbita a causa di un guasto al casco. Fortunatamente, grazie alle competenze e al sangue freddo dell'astronauta, tutto si risolse per il meglio. La Nasa espresse gratificazione per l'italiano, non solo per essersela cavata bene, ma anche per il successivo supporto e capacità tecniche che dimostrò di possedere nel fornire supporto alla progettazione dei nuovi sistemi di compensazione termica della tuta

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SFRUTTAMENTO LAVORATIVO

Approvato il primo piano nazionale contro il caporalato

Dieci le azioni prioritarie del piano, tra cui anche assistenza, protezione e reinserimento socio-lavorativo delle vittime
In primo piano, la cosiddetta
ITALIA

Scampia, inizia la demolizione della Vela: "Non siamo solo Gomorra"

Il plauso del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: "Una nuova periferia è possibile"
UDIENZA PONTIFICIA

"Etica ecologica contro l'egolatria"

Papa Francesco traccia le prospettive dell'educazione cattolica nel terzo millennio globalizzato
Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi
POLITICA

Il piano di Renzi per l'Italia. Presto l'incontro con Conte

Il leader di Iv pensa a come rilanciare il Paese. Timore per una destabilizzazione del governo
Panetto di cocaina
OPERAZIONE ANTIDROGA

Roma: sequestrata cocaina per un valore di 35mila euro

Cinque arresti, il commento del capitano Passaquieti della Compagnia di Frascati
Il bacio dell'uomo disabile a Papa Francesco - Foto © Andrew Medichini per AP
GESTI DI MISERICORDIA

Quel bacio al Papa che ha commosso il mondo

Ieri in udienza il Pontefice ha ricevuto un "regalo" inaspettato
MEDIO ORIENTE

In soccorso del Libano sull'orlo della bancarotta

Beirut chiede aiuto al Fondo Monetario internazionale. La drammatica situazione economica e finanziaria del Paese con più...
Il cantiere navale di Taranto
TARANTO

Tangenti per appalti della Marina Militare: 12 arresti

Il totale degli importi relativi alle gare veniva equamente diviso fra gli indagati
Rifugiati siriani in un punto di raccolta degli approvvigionamenti - Foto © The New York Times
EMERGENZA UMANITARIA

In Siria i profughi stanno vivendo la fine del mondo

Da dicembre in 900mila hanno lasciato le case per i bombardamenti. Procedono i negoziati
SOLIDARIETÀ

Pet therapy per l'oncologia pediatrica

Sulla Collina degli Elfi, in provincia di Cuneo, gli animali regalano un sorriso ai bambini malati di tumore. Ora una raccolta...
Il luogo della deflagrazione
CATANIA

Bomba davanti a un distributore, morto il ladro

Il giovane, non identificato, era assieme a un complice che è fuggito
EMERGENZA RAZZISMO

"La strage xenofoba di Hanau nasce dall'ignoranza della storia e dall'odio"

Intervista a Interris.it del vescovo Enrico dal Covolo, Assessore del Pontificio Comitato di Scienze Storiche
Il luogo della strage
GERMANIA

Strage di Hanau: 11 morti. Il cordoglio della Merkel

Il killer è un estremista di destra, Tobias R: "Alcuni popoli vanno annientati". Uccisa anche la madre
La disinfezione delle strade
CORONAVIRUS

Cina: "Gli sforzi per il controllo dell'epidemia stanno funzionando"

Morti due passeggeri della Diamond Princess. Scoperta "l'untrice" della Corea del Sud
Prostituzione minorile
AUDIZIONE

Roma: 31 procedimenti per prostituzione minorile

La pm Monteleone: "In aumeno i reati di pedopornografia e molestie sessuali"
Sandra Sabatini
RIMINI

Il 14 giugno la beatificazione di Sandra Sabattini

Alla Fiera di Rimini per ospitare tutti i membri della Comunità Papa Giovanni XXIII