Scimemi (NASA): “Nel 2030 andremo su Marte”

Nella notte tra il 20 e il 21 luglio 1969 un evento memorabile cambiò la storia. Per la prima volta gli uomini posarono i loro piedi sulla superficie della Luna. Il primo fu l'astronauta statunitense Neil Armstrong, seguito a pochi minuti di distanza da Buzz Aldrin. I due trascorsero circa due ore e un quarto al di fuori della...

Una trivella italiana a caccia della vita su Marte

La tecnologia "made in Italy" ancora una volta si appresta ad andare nello spazio e, questa, volta arriverà dove ancor nessun uomo ha messo piede: su Marte. Infatti, una trivella tutta italiana sarà montata sul rover della missione ExoMars dell'Esa, che decollerà a luglio 2020 per arrivare a destinazione sei mesi dopo.  La trivella Con una potenza di 80 watt (un...

Mai stati sulla Luna? Risponde l'astronauta Guidoni

Altro che cinquantesimo anniversario del primo storico passo dell’uomo sulla Luna. Quello che ci si appresta a celebrare domani, sabato 20 luglio 2019, è solo il più grande inganno che una potenza sia riuscita ad escogitare nella storia. L’Apollo 11, in realtà, non sarebbe mai atterrato sulla superficie lunare. Le immagini che conosciamo a memoria, dell’astronauta Neil Amstrong e...

Verso una geopolitica dello spazio

L'esplorazione in orbita come strumento di impegno comunitario fra Nazioni: la nuova frontiera dell'ingegneria spaziale potrebbe essere più vicina di quanto possa sembrare, ben più di quella marziana auspicata a gran voce come prossimo step dei viaggi interstellari. E' quanto emerso nel corso della conferenza di presentazione del X master in 'Istituzioni e politiche spaziali', organizzata dalla Società italiana...

Fotografato per la prima volta un buco nero

E' gia stata definita la foto del secolo e in pochissimo tempo è rimbalzata su tutti i media e i social. Dopo che nel 2016 le ondegravitazionali hanno dimostrato l'esistenza di questi oggetti cosmici, è arrivata oggi la prima prova concreta e diretta che lo testimonia. Infatti, grazie al progetto internazionale Event Horizon Telescope (Eht), al quale l'Italia ha partecipato...

Ecco El Gordo: l’ammasso più grande dell’universo

Un'immagine di El Gordo, l'ammasso più massiccio, più caldo, nonché il più grande produttore di raggi X mai scoperto nell’universo remoto. El Gordo E' quanto ha regalato alla scienza il telescopio spaziale Hubble che ha puntato i suoi occhi su Act-Clj0102-4915, un ammasso di galassie da 3 milioni di miliardi di masse solari, circa tremila volte maggiore rispetto alla Via Lattea. Ma El Gordo ha un'altra...

Ecco la cometa di San Valentino

Il cielo si fa romantico in occasione di San Valentino e si prepara a fare spazio alla cometa Iwamoto che nella notte tra il 12 e il 13 febbraio saluterà la Terra passando a una distanza di 45 milioni di chilometri. In Italia, sarà possibile seguire il suo passaggio in diretta streaming sul sito di Virtual Telescope dalle ore...

Ecco Zombie Star, la stella che è già esplosa 2 volte

Una stella zombie, che non ne vuole sapere di "morire" dopo essere esplosa. Anzi, sarebbe già esplosa una prima volta oltre 60 anni fa... "iPTF14hls" Stiamo parlando di iPTF14hls, una supernova di tipo II-P oggetto di studio da parte di Lair Arcavi, ricercatore postdoc all’Università della California – Santa Barbara. E' lui il primo autore dell'articolo su iPTF14hls, pubblicato su Nature, dove così la descrive: "È una supernova che mette in...

Così ci difenderemo dalle minacce spaziali

Per la prima volta nella storia l'impatto di un satellite con un asteroide verrà monitorato da una piattaforma satellitare italiana progettata da Argotec. La collisione di un asteroide con la Terra è infatti un rischio concreto e ne sono dimostrazione le numerose comunicazioni delle agenzie spaziali che periodicamente analizzano la traiettoria di questi corpi celesti. Il progetto Si chiama LiciaCube ed...

Osservato il punto più lontano della Via Lattea: dista 66.000 anni luce

Un nuovo tassello astronomico è stato aggiunto al grande (e misterioso) "puzzle" della Via Lattea. Dopo decenni di tentativi infruttuosi, infatti, è stato misurato il braccio più distante della nostra galassia. Il risultato, frutto del lavoro dei ricercatori dell'Istituto Max Planck di radioastronomia di Bonn guidati dall'italiano Alberto Sanna, è stato pubblicato sulla rivista Science. Distanze La distanza misurata è di oltre 66.000 anni luce: si tratta di una...

Covid, Iss: “Rt in discesa a 0,73. Nessuna regione a rischio...

La pandemia sembrerebbe in calo. Sono infatti tutti in discesa gli indicatori dell'andamento del Covid in Italia. Questa settimana nessuna regione è a rischio...