News TURCHIA

VENERDÌ 12 LUGLIO 2019, IN TERRIS

Turchia, dalla Russia arrivano i missili S-400

I primi arsenali sono ad Ankara ma gli Stati Uniti valutano ritorsioni: possibile l'esclusione turca dai jet F-35

DM
Gli S-400 forniti dalla Russia
S
barca in Turchia il sistema missilistico russo S-400, arrivato alla base aerea di Murted, ad Ankara, come rafforzamento della difesa ma anche come segno di una sempre più solida intesa fra il governo di Erdogan e quello di Vladimir Putin. Un asse che, oltreoceano, ha incontrato diverse rimostranze, logorando non poco le relazioni fra Turchia e Stati Uniti, contrari all'impianto di un sistema di missili come quello russo e, soprattutto, allo scambio di favori con un Paese il cui...
MERCOLEDÌ 10 LUGLIO 2019, IN TERRIS

La Turchia invia rinforzi militari a Idlib

Trump attacca Ankara: "Conseguenze se comprate missili russi S-400"

MILENA CASTIGLI
La Turchia invia rinforzi militari a Idlib, in Siria
L
a Turchia ha inviato rinforzi militari alle sue postazioni stanziate nella regione di Idlib, nel nord-ovest della Siria. Lo riferiscono fonti giornalistiche siriane nella zona dove operano i soldati turchi a fianco di miliziani siriani anti-regime. L'area è sottoposta da più di due mesi a intensi raid aerei russi e governativi e da tentativi da parte delle forze di Damasco di sfondare la linea del fronte difesa dai gruppi armati anti-governativi. Entro la fine del mese rappresentanti politici...
LUNEDÌ 24 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Turchia prima al mondo per numero di rifugiati, Germania quinta

In Italia solo lo 0,9% del totale dei migranti nella classifica dell’accoglienza

GIACOMO GALEAZZI
Migranti in Turchia
L
a Germania è l'unico Paese europeo tra le prime dieci nazioni con il più alto numero di rifugiati, una graduatoria ancora una volta guidata dalla Turchia e che vede quattro tra i Paesi meno sviluppati del pianeta (Uganda, Sudan, Etiopia e Bangladesh) nelle prime posizioni. Questi, riferisce Radiocor, i dati comunicati dall'Alto Commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr). I primi dieci Paesi per l'accoglienza di rifugiati a fine 2018 ospitavano oltre 13 milioni di...
DOMENICA 23 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Istanbul, Imamoglu fa il bis

Il candidato d'opposizione centra ancora il successo dopo l'annullamento del 31 marzo. Erdogan battuto

DM
Ekrem Imamoglu
A
ltro giro, altra corsa in Turchia. A Istanbul per la precisione, dove si è tornati alle urne per decretare se Ekrem Imamoglu, uomo di punta dell'opposizione, sarebbe riuscito a bissare il successo ottenuto alle elezioni del 31 marzo scorso, quando aveva centrato l'impresa di battere il candidato di Erdogan Binali Yildirim, nonostante la non grandissima popolarità prima dell'appuntamento elettorale. E, come lui stesso aveva pronosticato, Imamoglu sfonda di nuovo: 54%...
MERCOLEDÌ 19 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Caso Khashoggi: "È stato un omicidio premeditato"

Dal rapporto presentato dalle Nazioni Unite emergerebbe il coinvolgimento del principe saudita

WILLIAM VALENTINI
Il giornalista e dissidente Jamal Khashoggi
L
e Nazioni Unite puntano il dito contro il principe ereditario dell’Arabia Saudita per l’omicidio del giornalista e dissidente Jamal Khashoggi. Secondo le 99 pagine del report ci sarebbero prove credibili del coinvolgimento del principe ereditario di Mohammed bin Salman. L’investigatrice incaricata dalle Nazioni Unite dell’indagine Agnes Callamard, ha dichiarato che la morte di Khashoggi "ha costituito un omicidio extragiudiziale, per il quale è...
MERCOLEDÌ 19 GIUGNO 2019, IN TERRIS

La denuncia di Erdogan: "Morsi è stato assassinato"

Il presidente turco: "Non è morto per cause naturali". Sotto accusa il ritardo nei soccorsi

L.L.M
Morsi ed Erdogan
L'
ex presidente egiziano Mohamed Morsi non sarebbe morto a seguito di un malore accusato in un'aula di tribunale ma sarebbe stato ucciso. Ne è convinto Recep Tayyip Erdogan, che ne ha parlato nel corso di un suo intervento televisivo.  L'accusa "Morsi è stato ucciso, non è morto per cause naturali", ha affermato il presidente turco. I sostenitori Morsi avevano accusato le forze di sicurezza di averlo "assassinato" e di ritardo...
MARTEDÌ 07 MAGGIO 2019, IN TERRIS

A Istanbul si tornerà a votare

La commissione elettorale si pronuncia a favore del ricorso dell'Akp di Erdogan

ALBERTO TUNO
Cittadina turca al voto
S
i tornerà a votare per il sindaco di Istanbul. Lo ha deciso, a maggioranza, la commissione elettorale suprema della Turchia, che ha di fatto annullato i risultati delle amministrative dello scorso 31 marzo, all'esito delle quali era risultato eletto il candidato di opposizione, Ekrem Imamoglu. La pronuncia Con una decisione non appellabile, i giudici hanno accolto i ricorsi per presunti brogli presentati dalle forze a sostegno del presidente Recep Tayyip Erdogan. Lo riporta...
MARTEDÌ 30 APRILE 2019, IN TERRIS

Un'altra spy story a Istanbul

Suicida in carcere un 007 degli Emirati forse collegato al giallo Kashoggi

LUANA POLLINI
Il carcere
G
iallo a Istanbul. Si è suicidato in carcere uno dei due agenti dei servizi segreti degli Emirati Arabi Uniti arrestati due settimane fa dalla polizia turca a Istanbul con l'accusa di "spionaggio politico, militare e internazionale" nei confronti di alcuni esuli di Paesi arabi. Impiccato Secondo gli investigatori turchi, l'uomo - identificato come Zaki Y.M. Hasan - è stato trovato ieri impiccato alla porta del bagno della sua cella singola. Il...
VENERDÌ 12 APRILE 2019, IN TERRIS

Turchia contro ltalia e Salvini

Approvata una mozione per riconoscere la tragedia. Ankara richiama l'ambasciatore e attacca il vicepremier

GIACOMO DE SENA
Tabellone della Camera sul voto sul Genocidio Armeno
N
ervi tesi sull'asseo Roma-Ankara. Nelle scorse ore la Camera ha approvato una mozione unitaria che impegna il governo a “riconoscere ufficialmente il genocidio armeno e a darne risonanza internazionale”. Nessun voto contrario, 382 favorevoli, 43 astenuti (tutto il gruppo di Forza Italia). L'approvazione ha provocato le proteste turche, che già due giorni prima del voto aveva convocato l'ambasciatore italiano ad Ankara: ora giunge la forte critica...
LUNEDÌ 01 APRILE 2019, IN TERRIS

Erdogan perde anche Istanbul

Scrutinio concluso: vince il candidato dell'opposizione Imamoglu

ALBERTO TUNO
Ekrem Imamoglu
E'
ufficiale: l'Akp di Recep Tayyip Erdogan perde anche Istanbul. Al termine di un testa a testa con l'ex premier Binali Yildirim, a prevalere è il candidato dell'opposizione Ekrem Imamoglu.  Risultati Secondo i dati ufficiali diffusi dall'agenzia statale Anadolu, Imamoglu ha ottenuto il 48,79% dei consensi, circa 25 mila voti in più dell'ex premier Binali Yildirim, candidato dell'Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan, fermatosi al 48,51%....
NEWS
TREVISO

Morta dopo aver scelto una chemio non invasiva per partorie

La notizia del tumore al seno durante la gravidanza. Le cure meno forti le consentono di diventare madre, ma muore tre mesi dopo
TASSE

Fino al 25 ottobre è possibile integrare il proprio “730”

Nel caso si sia dimenticata una deduzione o una detrazione, si ricorre al modello integrativo. Per i rimborsi o le compensazioni...
La vittima, Melissa Trotter, e a dx Larry Swearingen
USA

Pena di morte, nuova esecuzione in Texas

Le ultime parole del condannato: "Perdonali, non sanno quello che fanno"
L'epicentro del sisma
LAZIO

Terremoto, scossa nel Tirreno vicino Roma

Non sono stati riportati danni a cose e persone né sulla costa né nella Capitale
Ufficio comunale chiuso
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Quota 100: oltre 10mila domande nella Pa

E' boom di richieste di pensionamento ma è allarme "rimpiazzi" in comuni e ospedali
Carabinieri del Ros in azione
GIARDINI NAXOS

Ndrangheta: arrestato il latitante Riitano

Era ricercato per traffico internazionale di stupefacenti ed altro