News TORINO

LUNEDÌ 22 APRILE 2019, IN TERRIS

Aggredisce due poliziotti al grido "Allah Akbar"

Arrestato un 26enne senegalese. Salvini: "Nessuna tolleranza per balordi e violenti che attaccano le forze dell'ordine"

REDAZIONE
Sbarra di ferro usata per l'aggressione
P
asqua violenta a Torino. Ieri un 26enne senegalese avrebbe aggredito due poliziotti con una spranga. Arrestato, a suo carico sarebbero emersi due provvedimenti di espulsione, uno del questore di Cuneo e l'altro del questore di Torino. Secondo fonti del Viminale, l'uomo sarebbe accusato di tentato omicidio. Urlava "Allah Akbar"  "A Torino un uomo, verosimilmente straniero, ha aggredito due poliziotti colpendoli con una sbarra di ferro mentre urlava 'Allah...
VENERDÌ 19 APRILE 2019, IN TERRIS

Sfruttamento della prostituzione: 11 arresti

I fermati sono 8 donne e 3 uomini tutti di nazionalità nigeriana

MILENA CASTIGLI
Sfruttamento della prostituzione
C
on la promessa di un futuro migliore, di un lavoro onesto col quale aiutare la famiglia, convincevano giovani nigeriane a contrarre un debito di 25mila euro per raggiungere l'Italia. Ma, una volta arrivate nel Belpaese, le ignare ragazze venivano costrette a prostituirsi in strada. Riti voodoo I carabinieri del comando provinciale di Torino hanno smantellato un'organizzazione criminale internazionale: in manette sono finite undici persone, otto donne e tre uomini, tutte...
GIOVEDÌ 18 APRILE 2019, IN TERRIS

Poliziotto romeno infiltrato fra i narcos: 2 arresti

E' la prima volta che accade in Italia, scoperte ingenti quantità di droga

MILENA CASTIGLI
Cocaina
D
ue arresti per traffico internazionale di droga a Torino. Ma la novità consiste nel fatto che questa operazione è stata portata a termine grazie a un agente sotto copertura appartenente ad una forza di polizia straniera, rumena per l'esattezza. E' la prima volta che accade una cosa simile in Italia. L'infiltrato E' successo a Torino nell'ambito di un'inchiesta sul traffico internazionale di droga che ha portato all'arresto di alcuni...
SABATO 06 APRILE 2019, IN TERRIS

Migrante si impicca nella casa diocesana

Vescovo Nosiglia: "Ho appreso la tragica notizia del suicidio con profondo dolore"

MILENA CASTIGLI
Migrante
T
ragedia sulle colline torinesi. Un profugo del Gambia di 28 anni, Gaye Demba, si è ucciso in una casa diocesana. L'uomo aveva vissuto fino al primo sgombero, programmato nel 2017, all'ex Moi, l'ex complesso olimpico attualmente oggetto di un piano di totale sgombero che dovrebbe concludersi entro il 2019 grazie anche al sostegno del governo. Il vescovo "Con profondo dolore ho appreso la tragica notizia del suicidio di Gaye Demba, ospitato...
GIOVEDÌ 04 APRILE 2019, IN TERRIS

Derby nel giorno di Superga, il caso arriva in Parlamento

Il Torino ribadisce il suo "no" e il costituendo Toro Club Montecitorio porta la questione a Giorgetti

REDAZIONE
Tifoseria del Torino
D
a un contrasto fra società sportive, la questione del derby di Torino è ormai un vero e proprio caso. Tanto che, come anticipato dal costituendo Toro Club di Montecitorio, la diatriba arriverà presto in Parlamento. L'obiettivo è che, fra un mese esatto, il derby della Mole non si giochi poiché cadrebbe nel giorno esatto del 70esimo anniversario della tragedia di Superga. Una data che richiama alla mente non solo il disastro aereo che costò la vita...
MERCOLEDÌ 03 APRILE 2019, IN TERRIS

Delitto dei Murazzi, Said conferma l'omicidio

Il 27enne, nel corso dell'udienza di convalida, ribadisce di aver ucciso Leo. Qualche dubbio sul movente

REDAZIONE
Il luogo dell'omicidio a Murazzi del Po e la vittima, Stefano Leo
E'
attesa a breve la decisione sulla convalida del fermo in carcere di Said Mechaquat, il 27enne fermato per l'omicidio di Stefano Leo, avvenuto il 23 febbraio scorso ai Murazzi, a Torino. La decisione è arrivata durante l'udienza di convalida del fermo, nella quale Mechaquat ha confermato il contenuto dei suoi primi interrogatori, avvalendosi poi della facoltà di non rispondere. Nel corso dell'udienza ha avuto luogo un battibecco tra il 27enne e la giudice Silvia...
LUNEDÌ 01 APRILE 2019, IN TERRIS

Busta esplosiva alla sindaca Appendino

Il plico è stato recapitato al Palazzo Civico e disinnescato dagli artificieri. Sospeso il Consiglio, si batte la pista anarchica

REDAZIONE
Una volante degli artificieri
E'
stato sospeso seduta stante il Consiglio comunale di Torino, dopo che al Palazzo Civico è stata recapitata una busta con dell'esplosivo indirizzata alla sindaca Chiara Appendino. Il pacco è stato immediatamente sequestrato e analizzato dalla macchina radiogena, la quale ha rivelato che all'interno era contenuta polvere esplosiva e un innesco a essa collegato. In pratica, qualora fosse stato aperta, la busta sarebbe esplosa, potendo potenzialmente provocare gravi lesioni...
SABATO 16 MARZO 2019, IN TERRIS

L’archeologia invisibile svela i segreti dei Faraoni

Resterà aperta al pubblico fino al prossimo 6 gennaio

VERONICA LEA
I
capolavori egizi come nessuno li ha mai visti. Grazie alle nuove tecnologie è infatti possibile ricostruire gli antichi scavi, scoprire quello che c’è sotto le bende di una mummia (sorprendendosi perché, magari, la mitica Merit portava la parrucca) o ritrovarsi faccia a faccia (grazie al digitale) con le malattie dei Faraoni o con nuovi colori di una tavolozza egizia (come un nuovo profondissimo blu). C’è tutto questo nella nuova mostra allestita al...
LUNEDÌ 04 MARZO 2019, IN TERRIS

Maxi traffico di droga: 32 arresti in Italia

In manette anche uno dei capi ultrà della Juventus, già noto alla giustizia

MILENA CASTIGLI
Lo Juventus Stadium a Torino
F
ermato maxi traffico di droga a Palermo. La Dia sta eseguendo, ad Agrigento ed in altre province sia siciliane (Palermo, Trapani, Catania, Ragusa) sia non siciliane (nello specifico, Vibo Valentia in Calabria e Parma in Emilia Romagna), un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dalla Dda di Palermo, nei confronti di 32 persone accusate, tra l'altro, di associazione mafiosa, associazione per delinquere finalizzata al traffico ed allo spaccio di stupefacenti, aggravata dal...
SABATO 02 MARZO 2019, IN TERRIS

I No Vax contestano Grillo

Un gruppo di attivisti contro il comico, reo di aver firmato il manifesto Burioni: "Ci hai traditi"

REDAZIONE
Beppe Grillo
D
ura contestazione per Beppe Grillo a Torino, dove il comico si è recato per una tappa del suo show "Insomnia": subito fuori dal teatro Colosseo, infatti, la protesta dei No Vax ha investito anche il co-fondatore del Movimento 5 stelle, con un gruppo di attivisti che ha esposto striscioni e intonato slogan contro di lui, reo di "essersi venduto a Big Pharma firmando il manifesto pro vaccini del medico Roberto Burioni". Qualcuno è più esplicito:...
NEWS
Il gioco dei rulli
ROMA

Grave incidente per un concorrente di "Ciao Darwin"

L'uomo rischia la paralisi, il cugino: "Hanno continuato a registrare". Trasmissione spostata al 3 maggio per...
Teste di cuoio
LOURDES

L'ex militare si arrende alla polizia

L'unica ferita è l'ex compagna dell'uomo: raggiunta da un colpo di arma da fuoco
L'Ilva di Taranto
ILVA

Si dimettono i commissari straordinari

Lettera recapitata al Mise. Di Maio: "Grazie per il lavoro svolto, inizia fase due"
Luigi Di Maio
25 APRILE

Di Maio attacca: "Chi lo nega era anche a Verona"

Il vicepremier critico: "Coloro che negano la festa della Liberazione passeggiavano con gli antiabortisti"
Simbolo Eurostat
COMUNITÀ EUROPEA

Eurostat: debito in crescita nel 2018

Il deficit è invece sceso al 2,1%, dal 2,4% del 2017
Una delle chiese attaccate
SRI LANKA

Stragi di Pasqua: l'Isis rivendica

La notizia diffusa dall'agenzia Amaq. Sale a 310 morti il bilancio delle vittime, 40 gli arresti. Ieri nuova esplosione a...