News TERRORISMO

MARTEDÌ 23 APRILE 2019, IN TERRIS

Chi sono i terroristi che hanno colpito in Sri Lanka

L'Isis diffonde foto e nomi dei kamikaze. "Pasqua, festa degli infedeli"

DANIELE VICE
Funerali delle vitime
D
opo aver rivendicato gli attacchi contro chiese e hotel in Sri Lanka - costati la vita ad almeno 321 persone - l'Isis tramite l'agenzia Amaq, ha pubblicato fotografie e nomi di battaglia dei sette kamikaze impiegati per commettere le stragi. Mimetizzati E' stata anche diffusa l'immagine di un uomo, descritto come la "guida" degli altri attentatori. Sei jihadisti, sottolinea ancora Amaq, erano "mimetizzati" tra le vittime, mentre un settimo ha avuto uno...
MARTEDÌ 23 APRILE 2019, IN TERRIS

Per Teheran i soldati Usa sono "terroristi"

Le forze armate americane schierate in Asia e Medio Oriente finiscono nella blacklist del Paese

EDITH DRISCOLL
Soldati Usa
L
e forze armate americane stanziate in Asia e Medio Oriente (Us Centcom) e le organizzazioni e le persone fisiche sotto il loro comando sono state inserite nella blacklist delle organizzazioni terroristiche dal Parlamento iraniano. Il voto Si tratta di una misura con cui Teheran risponde all'analoga decisione presa dall'amministrazione Trump relativa alle Guardie della rivoluzione iraniana. Il testo, composto da 14 articoli, è stato approvato a maggioranza assoluta,...
MARTEDÌ 23 APRILE 2019, IN TERRIS

Stragi di Pasqua: l'Isis rivendica

La notizia diffusa dall'agenzia Amaq. Sale a 310 morti il bilancio delle vittime, 40 gli arresti. Ieri nuova esplosione a Colombo

FRANCESCO VOLPI
Una delle chiese attaccate
E'
arrivata tramite l'agenzia di propaganda Amaq la rivendicazione dell'Isis, che si dichiara autore degli attentati in Sri Lanka anche se, al momento, non sono state fornite prove dirette del suo coinvolgimento. Nelle scorse ore, invece, era stato riferito di come molti affiliati ai jihadisti del Califfato avessero inneggiato alle stragi, parlando di una vendetta per quanto accaduto alle moschee di Christchurch in Nuova Zelanda, non più di un mese fa. Un "movente"...
MARTEDÌ 23 APRILE 2019, IN TERRIS

Stragi di Pasqua. L'appello del vescovo: "Pregate per noi"

Il vescovo di Chilaw ad Aiuto alla Chiesa che Soffre: "Attacco totalmente inaspettato"

REDAZIONE
Mons. Warnakulasuriya Devsritha Valence Mendis - Foto Acs
"A
bbiamo assistito ad attacchi brutali, ad atti di violenza inaudita", così al telefono con Aiuto alla Chiesa che Soffre monsignor Warnakulasuriya Devsritha Valence Mendis, vescovo di Chilaw ha definito gli attentati che, nel giorno di Pasqua, hanno colpito la comunità dello Sri Lanka. Il bilancio dei morti questa mattina è salito a 310, mentre i feriti sono oltre 500. "La serie di attacchi ha avuto inizio nella capitale Colombo", racconta il vescovo. La prima...
MARTEDÌ 23 APRILE 2019, IN TERRIS

La New Ira si scusa per l'omicidio della giornalista

I paramilitari: "Uccisa tragicamente, si trovava accanto alle forze nemiche". 57enne arrestata

SIMONE PELLEGRINI
Miliziani dell'Ira
S
arebbe morta a causa di un incidente Lyra McKee, giornalista 29enne che ha perso la vita giovedì notte a Derry, in Nord Irlanda, a seguito di uno scontro a fuoco. Come riferisce il quotidiano The Irish News, infatti, il gruppo paramilitare repubblicano New Ira ha ammesso le proprie responsabilità nell'uccisione offrendo "scuse sincere" al compagno, alla famiglia e agli amici della giornalista. L'organizzazione nazionalista, che combatte la presenza britannica...
LUNEDÌ 22 APRILE 2019, IN TERRIS

Stragi di Pasqua: terroristi aiutati da una rete internazionale

I morti negli attacchi a chiese e hotel sono 290, molti stranieri. Coprifuoco ripristinato

DANIELE VICE
Stragi in Sri Lanka
S
ale ancora il bilancio delle vittime degli attacchi contro chiese e hotel in Sri Lanka, in occasione della Pasqua. Stando alla polizia i morti sarebbero almeno 290. Trentasei, secondo la Bbc, sarebbero stranieri. Oltre 500 persone sono invece rimaste ferite, ha spiegato il portavoce della polizia Ruwan Gunasekara.   Vittime straniere Il Giappone ha confermato l'uccisione di un suo cittadino e il ferimento di altri quattro. Il ministro degli Esteri nipponico, Taro Kono,...
LUNEDÌ 22 APRILE 2019, IN TERRIS

Acs: “Libertà religiosa torni a essere un diritto"

Aiuto alla Chiesa che Soffre: "È ora di manifestare reale, e non di sola facciata, indignazione"

MILENA CASTIGLI
L'iniziativa di Acs con la fontana di Trevi colorata di rosso
"E'
ora di manifestare reale, e non di sola facciata, indignazione. Innanzitutto aiutando concretamente le minoranze religiose oppresse e non delegando a questo le sole Organizzazioni di carità. E sostenendo una battaglia culturale e politica perché la difesa della libertà religiosa torni a essere un diritto di serie A. Se ciò non accadrà adesso dopo sarà troppo tardi”. È il commento di Aiuto alla Chiesa che soffre – Italia (Acs) agli attentati...
LUNEDÌ 22 APRILE 2019, IN TERRIS

Il secolo del martirio cristiano

GIACOMO GALEAZZI
Simboli cristiani distrutti
O
ccorre impedire ai terroristi di bestemmiare il nome di Dio usandolo come pretesto per la violenza, come hanno concordemente insegnato gli ultimi tre Pontefici. La Chiesa è in prima linea nel predicare lo spirito di Assisi e il dialogo interreligioso come antidoti al devastante scontro fra civiltà, ma appare sempre più come una colomba tra i falchi. E’ stata una Pasqua di sangue in Sri Lanka con oltre duecento persone uccise da esplosioni a raffica in chiese e hotel...
GIOVEDÌ 18 APRILE 2019, IN TERRIS

Assalto a un bus in Pakistan: 14 morti

Gli assalitori indossavano uniformi dei paramilitari del Corpo di frontiera

MILENA CASTIGLI
L'arrivo dei soccorsi
A
ncora sangue in Pakistan, Stato dell'Asia meridionale tra India e Afghanistan. Uomini armati hanno assaltato un autobus nella regione del Belucistan, nel sudovest del Pakistan, vicino al confine con l’Iran, uccidendo 14 passeggeri. Lo rendono noto le forze di sicurezza, spiegando che l'attacco è avvenuto su un'autostrada molto trafficata. Belucistan  Non è ancora chiaro chi siano i responsabili dell'assalto, avvenuto all'alba di oggi. Sul...
MERCOLEDÌ 17 APRILE 2019, IN TERRIS

Fermati due "lupi solitari"

I due uomini per mesi si sarebbero addestrati in rete per compiere attentati

REDAZIONE
Bandiera dell'Isis sullo schermo di un pc
S
arebbero dei "mujaheddin virtuali" i due giovani fermati con l'accusa di istigazione a commettere reati di terrorismo e autoaddestramento per compiere atti terroristici. Così li ha definiti il pm di Palermo. I due, un italiano di 25 anni e un marocchino, per mesi si sarebbero addestrati attraverso internet per compiere atti terroristici e di sabotaggi: si sarebbero preparati all'uso delle armi e si sarebbero allenati per raggiungere una preparazione fisica e militare...
NEWS
Teste di cuoio
LOURDES

L'ex militare si arrende alla polizia

L'unica ferita è l'ex compagna dell'uomo: raggiunta da un colpo di arma da fuoco
L'Ilva di Taranto
ILVA

Si dimettono i commissari straordinari

Lettera recapitata al Mise. Di Maio: "Grazie per il lavoro svolto, inizia fase due"
Luigi Di Maio
25 APRILE

Di Maio attacca: "Chi lo nega era anche a Verona"

Il vicepremier critico: "Coloro che negano la festa della Liberazione passeggiavano con gli antiabortisti"
Simbolo Eurostat
COMUNITÀ EUROPEA

Eurostat: debito in crescita nel 2018

Il deficit è invece sceso al 2,1%, dal 2,4% del 2017
Armando Siri
IL CASO

Siri, Salvini: "Giudici facciano in fretta"

Il vicepremier: "Si è colpevoli solo con condanna". Morra: "Intollerabile presenza nel governo"
Coltello
ROMA

Gli vede il crocifisso al collo, tenta di sgozzarlo

Il fatto alla vigilia di Pasqua vicino la stazione Termini. Marocchino l'aggressore