News RUSSIA

SABATO 18 GENNAIO 2020, IN TERRIS

Haftar chiude i terminal di petrolio

Onu: conseguenze devastanti. Sarraj potrebbe disertare la Conferenza di Berlino

MILENA CASTIGLI
Khalifa Haftar e Fayez al-Sarraj
S
i infiamma il dialogo tra i due leader libici a due giorni dalla conferenza internazionale di Berlino, organizzata dal governo tedesco e fortemente voluta dal governo italiano per tentare di portare la pacificazione in Libia. Il premier libico Fayez al-Sarraj potrebbe disertare la Conferenza e decidere di inviare solo una delegazione di Tripoli. Lo riferisce in un tweet Libya al-Ahrar, una tv basata a Doha, in Qatar, citando "Fonti speciali del Consiglio presidenziale"...
VENERDÌ 17 GENNAIO 2020, IN TERRIS

Lavrov: "Non è l'Italia ad aver fatto errori nella crisi libica"

Il ministro degli Esteri russo incontrerà di Maio a Berlino il prossimo 19 gennaio

MILENA CASTIGLI
Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov
N
on è l'Italia "ad aver fatto errori" nella crisi libica, dato che l'errore principale è stato compiuto nel 2011 quando la Nato decise di bombardare la Libia e l'Italia "non era tra i Paesi che avevano spinto per questa soluzione". Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov rispondendo a una domanda di Rai e Ansa in conferenza stampa, aggiungendo che vedrà Di Maio per un incontro la mattina della conferenza di Berlino, il...
GIOVEDÌ 16 GENNAIO 2020, IN TERRIS

Chi è Mikhail Mishustin, il nuovo premier russo

Al via la riforma voluta da Putin che ha nominato il nuovo premier: più poteri al Parlamento e al governo

REDAZIONE
Mikhail Mishustin
I
l presidente Putin ha firmato il decreto che nomina il primo ministro russo Mishustin dopo che la Duma ha approvato la candidatura a capo del governo con 383 voti a favore, 41 astenuti e 0 contrari. L’ormai ex premier Dmitri Medvedev è stato invece nominato, sempre da Putin, vice capo del Consiglio di sicurezza russo. La riforma di Putin Il capo del Cremlino ha proposto di rafforzare il ruolo di parlamento e governo, a discapito dei poteri presidenziali. Ma c’è...
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2020, IN TERRIS

Russia, il governo si è dimesso

Il premier Medvedev e i suoi ministri rassegnano le dimissioni in vista di una riforma costituzionale

DM
Dimitri Medvedv
S
i dimette in blocco il governo russo, una mossa a sorpresa ma tutt'altro che frutto di uno strappo con la presidenza o per pressioni e istanze popolari. Il premier Dimitri Medvedev e i suoi ministri, infatti, avrebbero rassegnato le proprie dimissioni per permettere la riforma costituzionale che il persidente Putin aveva annunciato nel suo discorso alla nazione, la quale dovrebbe poi essere sottoposta alla prova di un referendum popolare. Per il momento, il leader del Cremlino ha preso...
MERCOLEDÌ 15 GENNAIO 2020, IN TERRIS

La sovranità svenduta

RAFFAELE BONANNI
Mar Mediterraneo
S
ono almeno tre secoli che la Russia mira a insediarsi stabilmente nel Mediterraneo: da Pietro I alla zarina Caterina, fino allo Zar Nicola. È attratta dal mare nostrum per ragioni economiche, militari e culturali, e con alterne vicende ha cercato di influirvi. Ha dovuto però fare i conti prima con l’impero Ottomano, poi con la marina inglese ed infine con quella americana, dal dopoguerra sino ad i giorni nostri. Ora per la Russia, pare si apra una grande occasione grazie al...
MARTEDÌ 14 GENNAIO 2020, IN TERRIS

Libia, Haftar va a Berlino

Al-Arabiya annuncia la presenza del generale alla Conferenza, dopo la mancata firma sull'accordo di Mosca

DM
Khalifa Haftar a Mosca
N
on firma a Mosca ma sarà presente a Berlino Khalifa Haftar. A riferire la notizia è l'emittente al-Arabiya, secondo la quale l'uomo forte della Cirenaica avrebbe deciso di recarsi al tavolo sulla Libia organizzato nella capitale tedesca dopo il flop delle trattative russe, nella speranza che non venga bissato quanto accaduto nel consesso turco-russo. A Berlino ci andranno anche Serraj e, probabilmente, i leader dei due parlamenti rivali di Tobruk e Tripoli, presenti anche...
MARTEDÌ 14 GENNAIO 2020, IN TERRIS

Libia, storia di un flop europeo

In attesa di Berlino, Haftar e Serraj trattano a Mosca: ecco perché l'Europa ha perso (in parte) la sfida diplomatica. Il punto con Lorenzo Marinone (Cesi)

DAMIANO MATTANA
Miliziani in Libia
N
el clima di incertezza che accompagna le complicate trattative tra i due nomi cardine del conflitto libico, Fayez al-Serraj e Khalifa Haftar, c'è un dato che si erge come unica certezza: il dossier libico ha assestato all'Europa forse il colpo peggiore sul piano della progressiva perdita di consistenza del Vecchio continente sui grandi temi internazionali. Ha fallito la Francia nel tentativo di mediare in modo autonomo con gli attori principali del teatro di guerra del Nord...
DOMENICA 29 DICEMBRE 2019, IN TERRIS

Vent'anni al Cremlino

Martedì Vladimir Putin diventa il leader russo più longevo dopo Stalin. I principali eventi della sua era

GIACOMO GALEAZZI
Vladimir Putin
I
l 31 dicembre ricorrono i 20 anni di Vladimir Putin al Cremlino, che con l'ennesima vittoria alle presidenziali, l'anno scorso, si avvia ad essere il leader russo più longevo dopo Stalin. L'Agi ricostruisce i momenti salienti dei due decenni che hanno visto l'ex agente del Kgb, oggi 67enne, alla guida della Federazione prima come presidente, poi come primo ministro e poi di nuovo da capo di Stato. Dal Kgb al potere politico Una vera e propria...
VENERDÌ 20 DICEMBRE 2019, IN TERRIS

Impeachment,Trump: "Voglio il processo subito"

Putin: "E' la continuazione di una lotta politica interna mossa dai dem"

MILENA CASTIGLI
Il Presidente Usa Donald Trump
"V
oglio un processo immediato" in Senato, loro no invece perché "il caso presentato dai democratici è troppo cattivo": così Trump riferendosi all'impasse sull'impeachment. Ieri sera intanto ultimo dibattito tra candidati dem alla Casa Bianca. C'è però un grosso ostacolo sulla strada di un processo lampo in Senato, atteso per la seconda settimana di gennaio. Subito dopo il voto di mercoledì, la speaker della Camera Nancy...
GIOVEDÌ 19 DICEMBRE 2019, IN TERRIS

Mosca: attacco ai servizi segreti

Sparatoria davanti alla sede dei servizi segreti federali: morto un agente. Ucciso l'assalitore

MANUELA PETRINI
Ufficiali della sicurezza russa - Foto © AP Photo/Pavel Golovkin
A
ttacco alla sede dell’Fsb, i servizi segreti federali russi, ex Kgb. A quanto sembra, ad assaltare l'edificio e a provocare la morte di uno degli agenti, sarebbe stato un uomo armato di kalshnikov che, imbracciando le proprie armi in mezzo alla folla, avrebbe puntato direttamente sull'Fsb, poco dopo la conferenza stampa di fine anno del presidente Vladimir Putin. I video della sparatoria, diffusi sui social media mostrano diversi agenti delle forze di sicurezza e anche un...
NEWS
ECONOMIA GREEN

Bio e sostenibile, boom in Italia dell'agricoltura verde

Tre italiani su quattro chiedono alle aziende attenzione all’ambiente. 60 mila aziende certificate con il bollino verde
Il filosofo Emanuele Severino
BRESCIA

Addio a Emanuele Severino

Il filosofo è morto il 17 gennaio ma la notizia è stata diffusa oggi per suo volere
Sagra paesana
TORINO

Sgominata banda dell'ammoniaca: 5 arresti

Rubavano nelle abitazioni usando uno spray per neutralizzare gli animali di guardia
La casa il giorno del rogo
FERMO

Bimba morta nel rogo in casa: madre fermata per omicidio

La donna avrebbe ucciso la figlia maggiore e abbandonato il corpo tra le fiamme per coprire le prove
L'aereo ucraino abbattuto
TEHERAN

L'Iran conferma: aereo ucraino abbattuto da due missili

Il Paese ha chiesto aiuto a Francia e Stati Uniti per decrittare i dati delle scatole nere
Il nuovo leader dell'Isis
TERRORISMO

L'Isis annuncia il nuovo leader: è il "Califfo" Abu Ibrahim

Guidò la persecuzione sulla minoranza yazidi in Iraq. Su di lui una taglia da 5 milioni di dollari
L'epicentro del sisma
PUGLIA

Terremoto 3.6 nel foggiano

Due scosse di lieve entità nella notte anche in provincia di Bologna
SBARCHI

A processo per la nave Gregoretti, la sfida di Salvini

Il leader leghista: "Sono il primo politico che chiede di essere processato"
WELFARE E ISTRUZIONE

Un'impresa su 3 è guidata da donne

E’ la fotografia delle aziende scattata dall’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di...
VIVERE IN CITTÀ

Se vivi a Roma 254 ore all'anno le passi nel traffico

La Global card scorecard di Inrix pubblica l'analisi dei trend della mobilità e della congestione urbana in 200...
ROMA

Colosseo, si apre voragine in strada: evacuato un palazzo

La Raggi: "Tecnici al lavoro. Entro sera tutte le famiglie ricollocate"
SALUTE

Il virus misterioso che spaventa la Cina

Accertata la terza vittima, 140 i nuovi casi di contagio
Il Papa in visita alla sinagoga di Roma
MONITO PAPALE

“Condannare fermamente ogni forma di antisemitismo”

Il Papa al Centro Simon Wiesenthal: "La memoria dell’Olocausto per non annientare il futuro"
NEW ECONOMY

Smart&Start Italia: da oggi si possono inviare le domande

Al via la misura che sostiene la nascita e lo sviluppo di startup innovative. Cosa prevede la circolare ministeriale