News NUCLEARE

MERCOLEDÌ 15 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Nucleare: l'Iran sospende alcuni obblighi

Una settimana fa l'ultimatum di Rohani ai partner per mantenere in vita l'intesa

DANIELE VICE
Una centrale nucleare iraniania
T
heran ha formalmente sospeso alcuni dei suoi obblighi previsti dall'accordo sul nucleare del 2015, in esecuzione di quanto annunciato una settimana fa dal presidente Hassan Rohani nel suo ultimatum ai restanti partner per mantenere in vita l'intesa dopo il ritiro unilaterale degli Usa. Lo riferiscono fonti dell'Organizzazione per l'energia atomica di Teheran, citate dall'Irna. Sospesi Gli obblighi previsti dal piano d'azione globale congiunto (Jcpoa) che sono...
SABATO 11 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Crisi Usa-Iran, Trump schiera i Patriot

Una portaerei con 40 cacciabombardieri e l'anfibia Arlington verso il Mar Rosso: tensione in Medio Oriente

MATTIA DAMIANI
La Abraham Lincoln e i suoi caccia
S
i mobilita l'esercito americano che, in queste ore, predisporrà una batteria di missili Patriot nel Mar Rosso, come una sorta di precauzione a eventuali escalation con l'Iran. Al momento una mossa strategica ma, di sicuro, l'ingente spiegamento di forze che, oltre ai missili, prevede anche una flotta di guerra e un gruppo di bombardieri, già disposti nei giorni scorsi, aumenta il rischio che le minacce possano trasformarsi in qualcosa di più completo. Usa e...
MERCOLEDÌ 08 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Nucleare: ultimatum di Rohani

Il leader del Teheran: "Partner ci ascoltino o riprendiamo l'arricchimento dell'uranio"

EDITH DRISCOLL
Hassan Rohani
T
eheran, per il momento, non intende ritirarsi dall'intesa sul nucleare, ma riprenderà l'arricchimento del suo uranio se entro 60 giorni i partner non accetteranno di soddisfare le sue richieste in ambito petrolifero e bancario. Lo ha annunciato il presidente, Hassan Rohani, al suo gabinetto, citato dall'Irna. Il comunicato L'ultimatum è stato annunciato da Rohani in una lettera ai restanti partner del Piano comprensivo di azione (Jcpoa), firmato nel 2015...
VENERDÌ 26 APRILE 2019, IN TERRIS

Chernobyl, a 33 anni dalla catastrofe

Commemorazioni a Slavutych, a 50 chilometri. Pryp''jat, una città fantasma ferma al 1986

MATTIA DAMIANI
Chernobyl, il reattore numero 4 dopo l'esplosione
I
n centinaia si sono radunati, già a partire da ieri sera, attorno al memoriale di Slavutych, a una cinquantina di chilometri dall'ex centrale nucleare di Chernobyl, come accaduto ogni anno negli ultimi 33. Una consuetudine ormai, uno dei giorni zero della cultura occidentale visto che, quel 26 aprile 1986, buona parte delle convinzioni acquisite fin lì sull'energia nucleare se ne andò con l'esplosione che devastò la centrale, aprendo alle radiazioni...
LUNEDÌ 04 MARZO 2019, IN TERRIS

Anche Putin sospende il Trattato sui missili

Mosca risponde a Washington: stop all'Inf. Stoltenberg: "In futuro più razzi russi"

ALBERTO TUNO
Vladimir Putin
V
ladimir Putin ha firmato il decreto che sospende la validità del Trattato sulle armi nucleari a medio raggio (Inf) siglato nel 1987 da Ronald Reagan e da Mikhail Gorbaciov; una delle pietre miliari della fine della Guerra Fredda.  La firma A dicembre erano stati gli Usa i primi ad annunciare l'intenzione di voler uscire dal Trattato, accusando Mosca di violazioni. A quanto rende noto il Cremlino, il provvedimento entra in vigore dal momento della firma da parte...
MERCOLEDÌ 27 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

“Così andrà il nuovo vertice Kim-Trump”

Pio D'Emilia segue il summit per Sky Tg24: "Evento molto mediatico. Gli ostacoli non mancano"

LUCA LA MANTIA
La storica stretta di mano fra Kim Jong-un e Donald Trump a Singapore
H
anoi dopo Singapore. Due vertici in pochi mesi fra Donald Trump e Kim Jong-un a sancire il disgelo Stati Uniti-Corea del Nord. Un passaggio decisivo, storico, nelle dinamiche geopolitiche, dell'estremo oriente e non solo. Perché Pyongyang è una potenza nucleare, esattamente come Washington. E' il mondo nella sua interezza, dunque, l'osservatore interessato di questo nuovo summit. Tra i giornalisti inviati in terra vietnamita per raccontare gli esiti dell'evento...
LUNEDÌ 25 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Guterres: "Sistemi di controllo al collasso"

Il segretario generale Onu: "Preservare il trattato Inf. Evitare corsa agli armamenti"

LUANA POLLINI
Antonio Guterres
I
l sistema internazionale di controllo degli armamenti è "al collasso". A lanciare l'allarme è il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, che ha invitato a "preservare il trattato nucleare Inf ed evitare una nuova corsa agli armamenti nucleari". Allarme Secondo Guterres il mondo necessita di "una nuova visione del controllo degli armamenti nell'attuale contesto complesso della sicurezza internazionale". Secondo il numero...
MERCOLEDÌ 20 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

L'Iran chiede il sostegno cinese

Incontro a Pechino fra ministri degli Esteri. Al centro l'accordo del 2015

REDAZIONE
I due ministri
L
a salvaguardia dell'accordo sul nucleare è stata al centro dell'incontro a Pechino fra i ministri degli Esteri di Cina e Iran.  L'incontro Il capo della diplomazia cinese, Wang Yi, e il suo omologo iraniano, Mohammad Javad Zarif, hanno assicurato di voler "migliorare la fiducia reciproca e approfondire la relazione". Wang ha ricevuto Zarif, alla Diaoyutai State Guest House, sul versante occidentale della capitale cinese, dove si tengono spesso importanti...
GIOVEDÌ 07 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

"Così riparte la corsa agli armamenti"

Aldo Ferrari (Ispi): "Prova muscolare in atto. Ma il vero avversario di Washington è un altro..."

LUCA LA MANTIA
Un missile nucleare russo
L
a sospensione unilaterale del Trattato sulle armi nucelari a medio raggio (Inf) da parte americana segna uno nuovo passaggio nel progressivo deterioramento dei rapporti fra Stati Uniti e Russia. Cosa comporta questo a livello di equilibri globali? Ci troviamo sull'orlo di una nuova Guerra Fredda? Ne abbiamo parlato con il prof. Aldo Ferrari, docente di storia della Russia all'università Ca' Foscari di Venezia e responsabile del programma "Russia; Caucaso e Asia...
MARTEDÌ 05 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Missili balistici: scontro Ue-Iran

Bruxelles: "Preoccupati dai numerosi test". Dura risposta di Teheran

ALBERTO TUNO
Test missilistici iraniani
S
coppia la polemica fra Unione europea e Iran dopo che Bruxelles ha espresso grave preoccupazione per l'attività missilistica balistica della Repubblica islamica. Botta e risposta Per il Consiglio Ue, "l'Iran continua a compiere sforzi per aumentare la portata e la precisione dei suoi missili, insieme al numero di test e lanci operativi"; attività che "aumentano la sfiducia e contribuiscono all'instabilità regionale". Dura la...
NEWS
Poliziotti a Genova
IL COMMENTO

Scontri di Genova, Tiani: "Oggetto di manipolazione politica"

Il segretario generale Siap all'Adnkronos: "I poliziotti rischiano di diventare capro espriatorio"
Gente si rinfresca a Mosca per il caldo
CLIMA

Maggio freddo? No, caldissimo. Ecco perché

Il climatologo Mercalli: "In Italia è più fresco, ma altrove..."
Il volto riemerso dagli scavi della Via Alessandrina
CAMPIDOGLIO

Via Alessandrina, dagli scavi affiora un capolavoro

La testa di una statua di età imperiale, probabilmente una divinità, affiora durante gli scavi vicino al Foro di...
TRAGEDIA DI MILANO

San Donato, la madre: "Aljica ha picchiato anche me"

Emergono nuovi particolari sull'omicidio del piccolo Mehmed di due anni
Theresa May
REGNO UNITO

May: "Dimissioni il 7 giugno"

La premier in lacrime: "Servito il Paese che amo". Corbyn: "Ora il voto"
Casa di riposo per anziani
FRANCIA

Donna di 102 anni uccide la vicina di stanza

La vittima, una 92enne, è stata trovata nel suo letto con evidenti segni di violenza