News NUCLEARE

SABATO 14 SETTEMBRE 2019, IN TERRIS

Ue: "Iran fermi le violazioni dell'accordo sul nucleare"

Trump: "Teheran vuole un incontro con gli Stati Uniti"

MILENA CASTIGLI
Nucleare in Iran
L'
Alto rappresentante per la politica estera Ue, Federica Mogherini, insieme a Francia, Germania e Regno Unito "esprimono profonda preoccupazione per gli annunci e le azioni dell'Iran in contraddizione con gli impegni assunti nell'accordo sul nucleare" e "sollecitano fortemente Teheran a fermare tutte le attività incompatibili con gli impegni assunti nell'accordo e ad astenersi da ulteriori passi", prosegue la dichiarazione. Inoltre "chiedono...
GIOVEDÌ 29 AGOSTO 2019, IN TERRIS

Incidente a Nenoksa, l'atomico torna a far paura

Le nubi sull'esplosione dell'8 agosto: indici di radioattività non a livello di Chernobyl ma con lo stesso velo di oblio

DAMIANO MATTANA
L'esplosione a Nenoksa
E
rano trascorsi poco più di quattro anni dalle carneficine di Hiroshima e Nagasaki quando, la mattina del 29 agosto 1949, dal sito di Semipalatinsk, in quello che oggi è il Kazakistan, si sollevò per la prima volta nei cieli sovietici il sinistro fungo dell'atomica. Fu un successo perché il test riuscì, ascrivendo l'Urss al rango di potenza nucleare, appena tre mesi dopo la nascita della Nato e l'adozione di una futura strategia di vigilanza...
MERCOLEDÌ 07 AGOSTO 2019, IN TERRIS

Nel Kashmir l'India vuole riscrivere la storia

Aumentano le tensioni con il Pakistan. L'Onu invita alla prudenza

MARCO GRIECO
Le forze di sicurezza presidiano una strada nella città di Jammu, nel Kashmir - Foto © Rakesh Bakshi per Afp
N
on si placa la reazione a catena scatenata dal governo di Nuova Dehi. Il Pakistan ha convocato, per la seconda volta in una settimana, la sessione del Comitato di sicurezza nazionale per chiarire la questione riguardante il Kashmir, la cui autonomia è stata revocata nei giorni scorsi dal governo indiano. Secondo quanto riferisce La Presse, nelle ultime ore il Pakistan avrebbe espulso l'ambasciatore indiano e sospeso le relazioni commericali con...
SABATO 03 AGOSTO 2019, IN TERRIS

Usa e Russia si ritirano dal Trattato sul nucleare

Finisce un'era di disgelo che aveva portato alla fine della guerra Fredda. Timore della Nato per la corsa agli armamenti

MARCO GRIECO
Il presidente dell'URSS, Michail Gorbačëv, e l'omonimo statunitense, Ronald Reagan, firmano l'Inf a Washington l’8 dicembre 1987
D
opo 32 anni, gli Stati Uniti hanno annunciato di essersi ritirati formalmente dal Trattato Inf (Intermediate-Range Nucelar Forces), siglato con la Russia di Mikhail Gorbačëv nel 1987. Si chiude un'era che coincise con il disgelo fra i due blocchi statunitense e sovietico post Guerra Fredda. Ora resta valido solo il Trattato Start (STrategic Arms Reduction Treaty, Trattato di riduzione delle armi strategiche), valido due anni e concernente la deterrenza...
MARTEDÌ 02 LUGLIO 2019, IN TERRIS

L'Iran supera i limiti di uranio: l'ira di Trump

Pompeo (Usa): "Pressione economica e isolamento diplomatico saranno intensificati"

MILENA CASTIGLI
Escalation nucleare in Iran
L'
Iran ha superato per la prima volta la soglia dei 300 chilogrammi di uranio arricchito consentiti dallo storico accordo sul nucleare del 2015. Si tratta di una quantità ancora insufficiente per arrivare a realizzare una bomba atomica - la quantità necessaria, spiegano gli esperti, è di circa 800-900 chilogrammi - ma quello che Teheran lancia al mondo intero è un segnale forte: la Repubblica islamica non intende piegarsi alla linea dura di Donald Trump, che...
LUNEDÌ 17 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Nucleare: l’accordo tra Usa e Iran non esiste più

Entro dieci giorni Teheran potrebbe produrre 300Kg di uranio

WILLIAM VALENTINI
La centrale di Arak
D
ell’accordo sul nucleare, firmato da Usa e Iran nel luglio del 2015, non esiste più nulla. Durante una conferenza stampa presso l'impianto di produzione di Arak, Behrouz Kamalvandi capo dell’Organizzazione per l'energia atomica iraniana ha confermato che l'Iran aumenterà la produzione di uranio superando quota 300 chilogrammi entro il 27 giugno, archiviando gli accordi firmati sotto la presidenza di Barak Obama. "L’Iran ha il diritto di...
DOMENICA 26 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Nucleare: Rouhani propone un referendum

Il leader di Teheran: "Necessario porre fine alla guerra economica"

FRANCESCO VOLPI
Hassan Rouhani
U
n referendum popolare per il proseguimento delle attività nucleari. Lo ha proposto il presidente iraniano, Hassan Rouhani, secondo quanto riferito dall'Irna.  La proposta "Nel 2004 ho chiesto al leader (l'ayatollah Khamenei ndr) di tenere un referendum su questo tema: si disse d'accordo ma con l'elezione di Mahmoud Ahmadinejad si decise di continuare su un'altra strada", ha spiegato. Occorre "porre fine alla guerra economica il più...
MERCOLEDÌ 15 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Nucleare: l'Iran sospende alcuni obblighi

Una settimana fa l'ultimatum di Rohani ai partner per mantenere in vita l'intesa

DANIELE VICE
Una centrale nucleare iraniania
T
heran ha formalmente sospeso alcuni dei suoi obblighi previsti dall'accordo sul nucleare del 2015, in esecuzione di quanto annunciato una settimana fa dal presidente Hassan Rohani nel suo ultimatum ai restanti partner per mantenere in vita l'intesa dopo il ritiro unilaterale degli Usa. Lo riferiscono fonti dell'Organizzazione per l'energia atomica di Teheran, citate dall'Irna. Sospesi Gli obblighi previsti dal piano d'azione globale congiunto (Jcpoa) che sono...
SABATO 11 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Crisi Usa-Iran, Trump schiera i Patriot

Una portaerei con 40 cacciabombardieri e l'anfibia Arlington verso il Mar Rosso: tensione in Medio Oriente

MATTIA DAMIANI
La Abraham Lincoln e i suoi caccia
S
i mobilita l'esercito americano che, in queste ore, predisporrà una batteria di missili Patriot nel Mar Rosso, come una sorta di precauzione a eventuali escalation con l'Iran. Al momento una mossa strategica ma, di sicuro, l'ingente spiegamento di forze che, oltre ai missili, prevede anche una flotta di guerra e un gruppo di bombardieri, già disposti nei giorni scorsi, aumenta il rischio che le minacce possano trasformarsi in qualcosa di più completo. Usa e...
MERCOLEDÌ 08 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Nucleare: ultimatum di Rohani

Il leader del Teheran: "Partner ci ascoltino o riprendiamo l'arricchimento dell'uranio"

EDITH DRISCOLL
Hassan Rohani
T
eheran, per il momento, non intende ritirarsi dall'intesa sul nucleare, ma riprenderà l'arricchimento del suo uranio se entro 60 giorni i partner non accetteranno di soddisfare le sue richieste in ambito petrolifero e bancario. Lo ha annunciato il presidente, Hassan Rohani, al suo gabinetto, citato dall'Irna. Il comunicato L'ultimatum è stato annunciato da Rohani in una lettera ai restanti partner del Piano comprensivo di azione (Jcpoa), firmato nel 2015...
NEWS
Vacanze
FERIE

In vacanza a settembre 3 italiani su 10

Come cambiano i flussi turistici: giovedì a Roma un convegno sulle prospettive di un settore-chiave (5% del pil)
SANITÀ

Muore per una semplice trasfusione

Secondo le prime indagini, alla base uno scambio d'identità
La certificazione del record (foto Ansa)
RECORD

Il profiterole da Guinness è Made in Italy

Per realizzare la torta i pasticcieri di Latina hanno usato novemila bigné. Il primato precedente era svizzero
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte
GOVERNO

Conte II, giurano i sottosegretari

La cerimonia si è tenuta a Palazzo Chigi
Norcia, terremoto del 2016
TERREMOTO

Scossa 3.0 in Umbria

Quattro eventi nel giro di 20 minuti con epicentro a Norcia
PENSIONE

Riscatto laurea: si studia sconto anche per lavoratori pre-1996

La norma attuale prevede agevolazioni per chi versa i contributi da dopo il 1996. Nel 2019 già 32mila domande
Willy il Coyote e Bee-Beep - Foto © Looney Tunes
TELEVISIONE

Buon compleanno Willy il Coyote, 70 anni senza arrendersi

Il 16 settembre 1949 nasceva dalla penna di Chuck Jones il cartone animato-simbolo della ricerca della felicità
Farmaci generici
SOLIDARIETÀ | ROMA

Apre la farmacia di strada

I medicinali verranno distribuiti in Via della Lungara nell'ambulatorio di Medicina Solidale