News NOTRE DAME

GIOVEDÌ 18 APRILE 2019, IN TERRIS

Incendio a Notre-Dame, ipotesi cortocircuito

Gli inquirenti starebbero battendo la pista dell'incidente ma, al momento, nessuna versione ufficiale

REDAZIONE
Idranti al lavoro a Notre-Dame
I
niziano a formulare le prime ipotesi, gli inquirenti, sul terribile incendio che ha devastato la cattedrale di Notre-Dame, a Parigi: i titolari dell'inchiesta, infatti, hanno supposto che alla base della catastrofe possa esserci stato "un cortocircuito elettrico". A riferirlo, citando fonti della Polizia, è l'Associated press: sul tetto della cattedrale, infatti, si stavano svolgendo dei lavori nella zona attorno alla guglia centrale (poi crollata dopo essere stata...
MERCOLEDÌ 17 APRILE 2019, IN TERRIS

Notre Dame: lo Stato paga il conto

La cattedrale non era assicurata: sarà l'erario a farsi carico dei danni

EDITH DRISCOLL
L'incendio a Notre Dame
S
arà lo Stato a pagare il conto dell'incendio che ha devastato Notre Dame. La cattedrale, secondo media francesi, non era infatti assicurata; di conseguenza l'erario, proprietario degli edifici religiosi, dovrà farsi carico dei danni.  Obiettivo: ricostruzione "Lo Stato farà quello che serve”, ha detto il ministro della Cultura, Franck Riester. Verranno in suo aiuto le sottoscrizioni della colletta privata, che ieri ha toccato 700 milioni di...
MERCOLEDÌ 17 APRILE 2019, IN TERRIS

Papa: "Gratitudine della Chiesa per chi ha salvato Notre Dame"

Nella catechesi, Francesco invita a chiedere "di saperci affidare al Padre nelle prove"

SIMONE PELLEGRINI
Pompieri impegnati a spegnere l'incendio di Notre Dame
"C
olgo questa occasione per esprimere alla comunità diocesana di Parigi, a tutti i parigini e all’intero popolo francese il mio grande affetto e la mia vicinanza dopo l’incendio nella Cattedrale di Notre-Dame. Cari fratelli e sorelle, sono rimasto molto addolorato e mi sento tanto vicino a tutti voi. A quanti si sono prodigati, anche rischiando di persona, per salvare la Basilica va la gratitudine di tutta la Chiesa. La Vergine Maria li benedica e sostenga il lavoro di...
MERCOLEDÌ 17 APRILE 2019, IN TERRIS

Notre Dame: lo scandalo di chi esulta e sbeffeggia

Dai commenti sui social media all'ennesima vignetta di Charlie Hebdo

GIUSEPPE CHINA
A
 meno di 24 ore dall’incendio che ha devastato Notre Dame la cosa che fa più male, non sono state le fiamme in mondo visione, bensì i commenti apparsi in rete e la copertina di Charlie Hebdo. I social media, in particolare Twitter, sono letteralmente impazziti. E ad inondarlo di post ci hanno pensato molte persone di fede musulmana. Le esultanze degli islamisti sul web Tra i primi c’è Walid Channouf che senza tanti giri di parole scrive: “È la...
MARTEDÌ 16 APRILE 2019, IN TERRIS

Il Papa: "Notre Dame torni segno di fede"

Il Pontefice scrive all'Arcivescovo Aupetit: "Mi unisco alla tristezza dei parigini"

EDITH DRISCOLL
Papa Francesco
A
 seguito dell'incendio della cattedrale di Notre Dame, "mi associo alla tua tristezza, così come a quella dei fedeli della tua diocesi, degli abitanti di Parigi e di tutti i francesi". Così Papa Francesco in un telegramma all'arcivescovo di Parigi, mons. Michel Aupetit". Memoria collettiva "In questi giorni santi, dove ricordiamo la passione di Gesù, la sua morte e la sua resurrezione, ti assicuro la mia vicinanza spirituale e la mia...
MARTEDÌ 16 APRILE 2019, IN TERRIS

"Notre Dame: troppe domande senza risposta..."

Nava (Corsera). "La chiesa ha resistito a guerre e rivoluzioni, sbrigativo parlare di accidente"

LUCA LA MANTIA
L'incendio a Notre Dame
"P
arliamo di un simbolo mondiale, di una chiesa patrimonio dell'Unesco. Abbiamo una tale concezione delle pietre e dei monumenti da restare smarriti quando crollano capolavori destinati a durare secoli, a oltrepassare la singola vita umana. Lo stesso avviene quando vediamo bruciare ulivi antichissimi o collassare opere d'arte sotto i colpi di un terremoto". E' l'amara riflessione di Massimo Nava - giornalista, saggista e scrittore, nonché editorialista da...
MARTEDÌ 16 APRILE 2019, IN TERRIS

Gli attacchi alle chiese prima dell'incendio di Notre Dame

Polemiche sullo stato di abbandono della cattedrale. Intanto le autorità scartano l'ipotesi dolosa

FEDERICO CENCI
Prime immagini di Notre Dame dopo l'incendio
L
a ferita nel cuore della Francia e dell’Europa cristiana è ancora calda. È il tempo delle lacrime e delle preghiere. Le indagini sono ancora in fase embrionale ed è dunque prematuro avere un’idea un minimo fondata delle cause che hanno generato l’incendio della cattedrale di Notre Dame, a Parigi. Cosa non ha funzionato Le voci si rincorrono, le ipotesi rimbalzano e si gonfiano di bocca in bocca e di tastiera in tastiera. Sicuramente - questo lo si...
MARTEDÌ 16 APRILE 2019, IN TERRIS

Notre Dame: le prime immagini dopo l'incendio

Una gigantesca voragine nel punto dove il tetto è crollato. Dubbi sulla stabilità dell'edificio

FRANCESCO VOLPI
La cattedrale di Notre Dame
U
na grossa voragine si apre lungo la volta della navata principale. Sono le prime immagini di Notre Dame de Paris dopo il maxi incendio che ha provocato il crollo di parte del tetto e della guglia centrale della cattedrale.  Danni Dalle aperture sulla volta si vedono i bagliori della struttura del tetto che ancora brucia. I rilievi in marmo appaiono bruniti dal fumo e in fondo all'abside si vede la croce dell'Altare maggiore. A terra pezzi di legno fumante. I danni sono...
MARTEDÌ 16 APRILE 2019, IN TERRIS

Jihadisti esultano sui social media

Decine di post di giubilo per il rogo da profili legati al mondo dell'islamismo radicale

DANIELE VICE
Jihadisti
S
tavolta non c'è la rivendicazione. Non è stato il terrorismo internazionale a colpire Notre Dame de Paris, uno dei cuori pulsanti del cristianesimo europeo. Ma basta la tragica fatalità del rogo che divora il tetto della cattedrale sino a farlo collassare; è sufficiente vedere la guglia principale, con la croce in cima, ripiegarsi su se stessa e venire giù per far urlare di giubilo quella parte di mondo che, se non appartiene direttamente alla jihad,...
MARTEDÌ 16 APRILE 2019, IN TERRIS

La cattedrale che brucia ma risorge

GIACOMO GALEAZZI
L'incendio nelle ore notturne
D
opo settimane di blocchi, scontri di piazza e violente proteste dei gilet gialli, ora Parigi piange per la sua chiesa madre in fiamme. Uno dei simboli della cristianità europea rimasto in piedi per 856 anni, brucia davanti agli occhi attoniti dei parigini, dei turisti, di chi guarda sconvolto le immagini alla Tv e sui siti Internet, nel primo giorno delle celebrazioni della Settimana Santa che portano alla Pasqua. Il Presidente della Repubblica, Emmanuel Macron scandisce con le lacrime...
NEWS
Teste di cuoio
LOURDES

L'ex militare si arrende alla polizia

L'unica ferita è l'ex compagna dell'uomo: raggiunta da un colpo di arma da fuoco
L'Ilva di Taranto
ILVA

Si dimettono i commissari straordinari

Lettera recapitata al Mise. Di Maio: "Grazie per il lavoro svolto, inizia fase due"
Luigi Di Maio
25 APRILE

Di Maio attacca: "Chi lo nega era anche a Verona"

Il vicepremier critico: "Coloro che negano la festa della Liberazione passeggiavano con gli antiabortisti"
Simbolo Eurostat
COMUNITÀ EUROPEA

Eurostat: debito in crescita nel 2018

Il deficit è invece sceso al 2,1%, dal 2,4% del 2017
Armando Siri
IL CASO

Siri, Salvini: "Giudici facciano in fretta"

Il vicepremier: "Si è colpevoli solo con condanna". Morra: "Intollerabile presenza nel governo"
Coltello
ROMA

Gli vede il crocifisso al collo, tenta di sgozzarlo

Il fatto alla vigilia di Pasqua vicino la stazione Termini. Marocchino l'aggressore