News MEDIO ORIENTE

MARTEDÌ 15 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Si lavora allo scambio di prigionieri

I colloqui dovrebbero svolgersi ad Amman, in Giordania

DANIELE VICE
La guerra in Yemen
S
i svolgeranno ad Amman, in Giordania, i colloqui inter-yemeniti per discutere dello scambio di migliaia di prigionieri tra insorti Houthi vicini all'Iran e forze lealiste filo-saudite. Lo riferiscono media panarabi, citando fonti diplomatiche giordane.  Negoziati Per ora le fonti non fanno sapere quando avverranno questi annunciati colloqui ad Amman ma osservatori affermano che i negoziati potrebbero partire anche nei prossimi giorni. L'inviato speciale per l'Onu,...
LUNEDÌ 07 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Israele chiede un risarcimento record ai Paesi arabi

Duecentocinquanta miliardi per l'abbandono forzato dei beni parte dei cittadini ebrei nel 1948

REDAZIONE
Gila Gamliel
I
sraele si prepara a chiedere un risarcimento record ad alcuni Paesi arabi per l'abbandono forzato di beni e proprietà appartenuti ai cittadini di fede ebraica nel 1948, anno di fondazione dello Stato israeliano. La richiesta La cifra monstre è di 250 miliardi di dollari (di cui 35 chiesti alla sola Tunisia), secondo quanto riferito dal notiziario Hadashot della televisione commerciale israeliana. ''E' giunto il momento - ha spiegato il ministro per...
VENERDÌ 04 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Israele-Egitto: asse contro l'Isis

Il presidente egiziano al-Sisi conferma che l'aviazione israeliana ha colpito i terroristi nel Sinai

REDAZIONE
Confine tra Israele ed Egitto nel Sinai
L'
aviazione israeliana ha colpito a più riprese i miliziani dello Stato islamico (Isis) nella penisola del Sinai. A confermarlo, in un'intervista alla Cbs che andrà in onda il 6 gennaio, è stato il presidente egiziano Abdel-Fattah al-Sisi. Come riferisce Right Reporter, nell’intervista per il programma “60 Minutes” alla domanda in merito alla collaborazione con Israele il Presidente egiziano ha confermato che l’Egitto ha una vasta gamma di...
LUNEDÌ 17 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Israele: la povertà diventa emergenza

Oltre un milione di bambini e 1,3 milioni di adulti si trovano in condizioni di indigenza

ALBERTO TUNO
Israele: un povero
O
ltre un milione di bambini israeliani e 1,3 milioni di adulti vivono in condizioni di povertà. Lo rivela un rapporto condotto da "Latet", una organizzazione non governativa locale. Secondo lo studio, diffuso dalla stampa locale, un quarto degli israeliani si trova in difficoltà economiche di vario genere e vive sotto la soglia di indigenza. Un terzo dei giovanissimi salta minimo un pasto al giorno. Il 5,7% dei bambini raccoglie cibo dalla strada o dalla...
GIOVEDÌ 06 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Il principe Carlo: "Commosso dai cristiani perseguitati"

L'erede al trono del Regno Unito ha elogiato il coraggio di chi in Medio Oriente soffre per la sua fede in Cristo

REDAZIONE
Il principe Carlo
I
l dramma vissuto dai cristiani perseguitati in giro per il mondo è stato al centro di un'allocuzione tenuta da Carlo, principe del Galles, nel corso di una celebrazione liturgica nell'abbazia anglicana di Westminster. Il discorso del principe Il figlio di Elisabetta II, regina del Regno Unito, ha voluto fare una riflessione sulla condizione di sofferenza vissuta dalle minoranze cristiane in alcune terre del pianeta, specialmente in Medio Oriente. L'erede al...
MARTEDÌ 04 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Card. Zenari: "Vi racconto la strage degli innocenti"

Il nunzio in Siria parla a margine della presentazione dell'iniziativa di Aiuto alla Chiesa che Soffre. E su Assad dice...

FEDERICO CENCI
Bambini siriani
U
n grido d’aiuto continua a levarsi dalla Siria. È soprattutto quello dei bambini. Mutilati, abusati, uccisi, privati dei loro genitori, traumatizzati, i più piccoli sono le prime vittime di un conflitto che dura da sette anni. È per dare una speranza a costoro che numerosi ambasciatori presso la Santa Sede ieri, nella sede dell’Ambasciata di Polonia in Vaticano, hanno acceso una “candela per la pace”, iniziativa promossa dalla Fondazione Pontificia Aiuto alla...
LUNEDÌ 03 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Il Papa e Abu Mazen: "Riattivare i processi di pace"

Incontro tra il Santo Padre e il presidente palestinese, anche lo status di Gerusalemme al centro del colloquio

REDAZIONE
Papa Francesco incontra Abu Mazen
E'
durato circa venti minuti l'incontro di Papa Francesco con il leader palestinese Abu Mazen, accolto in Vaticano per un colloquio incentrato sul tema della pace nel Medio Oriente. Ma non solo: il presidente palestinese si è intrattenuto con il Pontefice parlando anche della questione Gerusalemme ed entrambi si sono detti concordi sulla necessità di riconoscere e preservare il suo valore universale come "Città santa per le tre religioni abramitiche". Quello...
GIOVEDÌ 22 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

Trump rinvia "l'accordo del secolo"

Posticipata al 2019 la presentazione del piano per la pace fra israeliani e palestinesi

DANIELE VICE
Trump e Netanyahu
D
onald Trump l'ha già definito "l'accordo del secolo". Si tratta dell'ambizioso piano, elaborato dall'amministrazione americana, per porre fine al conflitto israelo-palestinese e portare stabilità in Medio Oriente. La presentazione, secondo quanto riporta il quotidiano palestinese Al-Quds, doveva avvenire in questi giorni ma sarebbe stata rinviata al febbraio 2019 su richiesta di Benjamin Netanyahu.  Il piano Secondo il giornale arabo, che...
VENERDÌ 26 OTTOBRE 2018, IN TERRIS

I drusi tornano al voto dopo 50 anni

Parteciperanno alle elezioni amministrative israeliane

DANIELE VICE
Drusi
P
opolazione drusa al voto per la prima volta in oltre 50 anni. La minoranza etnica - che vive nelle Alture del Golan, occupate da Israele - dovrà scegliere i propri consiglieri municipali nell'ambito delle più ampie elezioni amministrative dello Stato ebraico, in programmma il 30 ottobre. In generale alle urne saranno chiamate 6 milioni di persone, comprese, appunto, quelle che popolano la regione montuosa settentrionale, strappata alla Siria nel 1967.  Questione...
VENERDÌ 21 SETTEMBRE 2018, IN TERRIS

Appello a Israele: "Non distrugga il villaggio palestinese"

L'Italia e altri sette Paesi: "Demolire Khan al-Ahmar avrebbe contraccolpi sulla pace"

REDAZIONE
Palestinesi e altri attivisti protestano contro la demolizione - The Times of Israel
L'
Onu incalza Israele. Un appello dal Palazzo di Vetro giunge a Tel Aviv da parte degli ambasciatori di Italia e di altri sette Paesi - Gran Bretagna, Francia, Germania, Svezia, Belgio, Polonia, Olanda - in cui si chiede: “Non distruggete il villaggio palestinese di Khan al-Ahmar”. Come riporta il sito OnuItalia, in una dichiarazione letta mercoledì, poco prima della discussione al consiglio di sicurezza sul Medio Oriente, gli ambasciatori...
NEWS
TURCHIA

Terremoto magnitudo 5.5, nessuna vittima

Colpita la provincia di Denizli, danneggiate alcune case in legno
Nicola Zingaretti

Noblesse oblige

Appena eletto a Segretario nazionale del Partito Democratico, su Nicola Zingaretti immediatamente un settimanale...
La stretta di mano fra i due presidenti
USA

Trump riceve Bolsonaro, intesa a Washington

Primo faccia a faccia fra i due presidenti: commercio, Venezuela e Nato al centro dei colloqui
Lorenzo Orsetti
SIRIA

Recuperato il corpo di Lorenzo Orsetti

Lo conferma suo padre. Il combattente italiano in un video: "Rifarei questa scelta cento volte"
La nave
MIGRANTI

Salvini: "Non è salvataggio, ma traffico esseri umani"

Così il vicepremier a proposito della "Mare Ionio", ancora al largo delle coste libiche
L'ambasciatore Usa Grenell
LO SCONTRO

Berlino e Washington ai ferri corti

Huawei e spese militari, rapporti tesi. Chiesta l'espulsione dell'ambasciatore Usa