News IMMIGRATI

SABATO 15 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Sea Watch 3, vietato l'ingresso in Italia

Firmata la disposizione dal ministro Salvini: messo il pratica il decreto Sicurezza bis

FC
Nave Sea Watch 3
N
iente approdo in un porto italiano per la nave Sea Watch 3, e nemmeno è consentito il transito all'imbarcazione di una ong carica di migranti fatti salire in acque libiche. "Ho appena firmato il divieto di ingresso, transito e sosta alla nave Sea Watch 3 nelle acque italiane, come previsto dal Nuovo Decreto Sicurezza. Ora il documento sarà alla firma dei colleghi ai Trasporti e alla Difesa: stop ai complici di scafisti e trafficanti". Lo dice il...
GIOVEDÌ 13 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Cosa c'è dietro l'emigrazione dalla Libia

Un convegno al Senato per capire cosa sta accadendo nel nostro "giardino di casa"

FEDERICO CENCI
Immigrati su un barcone
“S
e lei cadesse, cosa succederebbe?”. “Gli africani si muoverebbero in massa verso l’Europa… e il Mediterraneo diventerebbe un caos”. Il botta e risposta è tra l’esperto inviato di guerra Fausto Biloslavo e Muhammad Gheddafi, nell’ultima intervista concessa dal rais prima che venisse ucciso. A guardare la Libia di oggi, otto anni dopo, sembra che Gheddafi fosse ben consapevole della sua importanza, per la stabilità del Paese di cui è...
MARTEDÌ 11 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Chiude un centro per immigrati: proteste

I 180 richiedenti asilo dell'hub saranno trasferiti a Caltanissetta

FC
Immigrato protesta contro la chiusura dell'hub di Bologna
V
ia gli immigrati dell'hub di Via Mattei, a Bologna, e si scatenano le proteste. Un centinaio di persone si sono riunite sotto la prefettura della città felsinea per manifestare dissenso contro questa decisione. Solo qualche giorno fa Patrizia Impresa, prefetto di Bologna, aveva comunicato l'improvvisa cessazione dell'attività del centro di smistamento stranieri a causa di lavori di ristrutturazione. La protesta in prefettura... E' così che...
GIOVEDÌ 16 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Meno reati, ma più detenuti

Il rapporto Antigone sulle carceri: in 10 anni diminuiti di mille unità gli stranieri

SIMONE PELLEGRINI
Carcere
P
uò sembrare un paradosso il dato che emerge dall'ultimo rapporto dell'associazione Antigone: cresce il numero dei detenuti nelle carceri italiane, nonostante nonostante non si registri un aumento negli ingressi in carcere né nel numero dei delitti commessi. Si legge, infatti, che al 30 aprile 2019 sono 60.439, di cui 2.659 donne (il 4,4% del totale), 55 i bambini di età inferiore a 3 anni che vivono con le loro 51 madri detenute. C'è un...
GIOVEDÌ 02 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Orban-Salvini: piano contro l'immigrazione clandestina

Il vicepremier italiano: "Pronti all'alleanza con il Ppe se prevale la linea ungherese"

SIMONE PELLEGRINI
Salvini e Orban
A
ttualmente non fanno parte dello stesso gruppo al Parlamento europeo, ma il vicepremier e ministro dell'Interno italiano Matteo Salvini e il premier ungherese Viktor Orban parlano la stessa lingua su temi preminenti come la difesa dei confini e la lotta all'immigrazione clandestina. L'ennesima testimonianza si è avuta oggi, nel corso della visita a Budapest del segretario della Lega, suggellata da un viaggio in elicottero per guardare dall'alto il cosiddetto...
SABATO 06 APRILE 2019, IN TERRIS

Alan Kurdi verso Malta. Salvini: "In Italia non si passa"

La ong attacca il ministro dell'Interno: "Umilia le persone e sfrutta tutto per avere massimo vantaggio"

GIACOMO DE SENA
Nave Alan Kurdi
N
uovo braccio di ferro vinto da parte del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, con una nave ong carica di migranti e intenzionata ad attraccare sulle coste italiane. La Alan Kurdi, imbarcazione della ong tedesca Sea Eye cui le autorità italiane non hanno concesso di approdare a Lampedusa, è diretta verso Malta, dove chiederà un porto sicuro. La ong attacca Salvini Lo fa sapere la stessa ong ribadendo che i bambini e le loro madri ieri non hanno accettato di...
MARTEDÌ 02 APRILE 2019, IN TERRIS

"Così aiutiamo le popolazioni a non emigrare"

Intervista al ministro polacco agli Aiuti umanitari Beata Kempa, che ricorda l'insegnamento di Giovanni Paolo II

FEDERICO CENCI
Beata Kempa, ministro polacco agli Aiuti umanitari
E
siste un solo metodo per arginare i massicci flussi migratori in Europa e contrastare lo smantellamento di comunità autoctone in Medio Oriente e in Africa: avviare un ampio e duraturo processo di sostegno in quei luoghi. C’è chi lo ha definito un nuovo “piano Marshall”, come Beata Kempa, ministro polacco per gli Aiuti umanitari, che ieri ed oggi è stata a Roma per inaugurare una mostra sulle azioni umanitarie intraprese negli anni 2017 e 2018 con il...
MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019, IN TERRIS

Processo a Salvini: il Senato dice no

Negata l'autorizzazione a procedere per il ministro dell'Interno

REDAZIONE
Migranti sulla nave Diciotti
L'
Aula del Senato ha negato l'autorizzazione a procedere per il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, sul caso Diciotti, con 237 voti a favore della relazione della Giunta - che chiedeva appunto di negare l'autorizzazione - 61 voti contrari e nessun astenuto. Durante l'intervento in sua difesa, pronunciato dal banco dei senatori, il vicepremier aveva affermato di amare "la patria, i miei figli e il mio lavoro, mi ritengo un ragazzo fortunato. Ringrazio il buon Dio...
MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019, IN TERRIS

Mare Jonio, giornata di interrogatori

Parla l'armatore della nave: "Libia insicura, non potevamo lasciare i migranti lì"

REDAZIONE
Migranti e volontari a bordo della Mare Jonio
D
opo la lunga e nervosa giornata di ieri, conslusasi con lo sbarco a Lampedusa della nave Mare Jonio con i suoi 50 migranti a bordo e con il sequestro della stessa da parte della Guardia di Finanza, oggi si procede con gli interrogatori. L'inchiesta La procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. In serata era volato a Lampedusa il procuratore aggiunto Salvatore Vella. Sentiti dalla Guardia di Finanza fino a notte il...
MARTEDÌ 19 MARZO 2019, IN TERRIS

Mare Jonio, sbarcano i 49 migranti

Il primo a toccare terra è stato un minorenne. L'imbarcazione è stata sequestrata dalla Finanza che convoca il comandante

REDAZIONE
Alcuni momenti dello sbarco
L
a Guardia di Finanza sta procedendo al sequestro della nave Mare Jonio, e per questo motivo la sta scortando nel porto di Lampedusa. Nelle prossime ore potrebbero scattare gli interrogatori dell'equipaggio. Lo si apprende da fonti del Viminale. Nel frattempo è iniziato lo sbarco dei 49 migranti a bordo: il primo a toccare terra è stato un minorenne. Tutte le persone a bordo della Mare Jonio sono sbarcate dalla nave. Stando a quanto riferito, nelle prossime ore l'equipaggio...
NEWS
La sede della Corte dei Conti
POLITICA FISCALE

Corte dei Conti: "Taglio tasse? Strategie di lungo respiro"

Lo hanno detto le Sezioni riunite dell'organo di rilievo costituzionale
LAZIO

Roma, pittore ucciso: fermato un 18enne

Per l'omicidio di Umberto Ranieri è indagato un giovane originario della Tunisia
Barchetta di carta con foto di immigrati
MIGRANTI

Sea Watch chiede soldi: "Aiutateci a difendere i diritti umani"

Colletta dell'ong per le spese legali da affrontare se sbarca in Italia. Salvini: "Nave fuorilegge"
Il garage a Chiavari in cui è stato ucciso Orazio Pino
CHIAVARI

Omicidio Orazio Pino: arrestato il presunto assassino

Si tratterebbe di Sergio Tiscornia, fidanzato dell'amante della vittima
Antonio Stano
NERA

Manduria, morte di Stano: altri nove arresti, otto minori

Dalle carte emerge anche un nuovo episodio nei confronti di un'altra persona con disturbi mentali
Carabinieri in azione
NAPOLI

Maxi colpo alla Camorra: 126 arresti in tutta Italia

Persone considerate appartenenti ai clan Contini, Mallardo e Licciardi
 Migranti al confine tra Stati Uniti e Messico
MESSICO

Migranti Usa: morti una donna e 3 bimbi

Le autorità: "Decedute per disidratazione ed esposizione all'eccessivo caldo"
Manifestazione pro-Tav a Verona
TORINO - LIONE

Tav: il finanziamento dell'Ue salirà al 55%

Toninelli: "Rimango sempre dell'idea che i soldi possano essere impiegati meglio"