News ICTUS

VENERDÌ 11 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Le fibre difendono da diabete, infarto e cancro

Lo studio commissionato dall'Organizzazione Mondiale della Salute

MILENA CASTIGLI
Cibi ricchi di fibre
U
n elevato consumo di fibre alimentari (di cui sono ricchi, ad esempio, i legumi) e cereali integrali si associa a minor rischio di sviluppare malattie quali diabete, cancro, infarto e ictus. Era già noto alla scienza e agli appassionati di cucina quanto questi alimenti fossero importanti per una corretta alimentazione. Ma nessuno aveva ancora associato scientificamente un rapporto di beneficio tra queste fibre e le cosiddette malattie non trasmissibili. La scoperta si...
SABATO 09 SETTEMBRE 2017, IN TERRIS

L'aterosclerosi come l'Alzheimer: i 7 passi per proteggere cuore e cervello

AUTORE OSPITE
L'aterosclerosi come l'Alzheimer: i 7 passi per proteggere cuore e cervello
Sono sette i "passi" , vale a dire le azioni chiave, per tenere in salute cuore e cervello e ridurre così il rischio di ictus, Alzheimer e demenza vascolare. Lo dicono le nuove raccomandazioni pubblicate da American Heart Association (Aha) e American Stroke Association (Asa) sulla rivista Stroke. Secondo gli esperti, infatti, cuore e cervello per funzionare al meglio hanno bisogno di un adeguato afflusso di sangue ossigenato. Ciò non avviene in modo adeguato in tutte quelle persone in cui...
GIOVEDÌ 12 GENNAIO 2017, IN TERRIS

Stress, nemico giurato di cuore e cervello

Lo studio pubblicato su The Lancet conferma un maggior rischio di ictus e infarto

REDAZIONE
Stress, nemico giurato di cuore e cervello
Con lo stress si mettono a rischio cuore e cervello. Una vita "stressante" danneggia la salute dell'uomo come quando si è affetti da pressione alta. Da anni gli studiosi avevano ipotizzato la possible relazione tra le tensioni cerebrali e le malattie cardiache, e ora arriva la conferma. Lo studio pubblicato sulla rivista "The Lancet", ha evidenziato, infatti, che l'amigdala, ovvero quella parte del cervello che gestisce le emozioni, diventa iperattiva azionando il sistema immunitario che, di...
MERCOLEDÌ 28 SETTEMBRE 2016, IN TERRIS

E' MORTO SHIMON PERES, L'EX PRESIDENTE ISRAELIANO NOBEL PER LA PACE

MILENA CASTIGLI
E' MORTO SHIMON PERES, L'EX PRESIDENTE ISRAELIANO NOBEL PER LA PACE
E' morto stanotte Shimon Peres: l'ex presidente israeliano aveva 93 anni. Era stato colpito due settimane fa da un ictus che lo aveva costretto al ricovero in ospedale. Dopo le prime cure i medici avevano parlato di una condizione critica ma stabile. Ieri l'improvviso peggioramento, seguito dall'arrivo in ospedale dei familiari e stanotte dalla morte avvenuta alle 2:15 ora locale (l'1:15 in Italia). L'ultimo dei Padri fondatori di Israele si è spento serenamente, circondato dall'affetto della...
LUNEDÌ 19 SETTEMBRE 2016, IN TERRIS

ISRAELE, GRAVI LE CONDIZIONI DI SHIMON PERES. IL FIGLIO: "E' IN FIN DI VITA"

Il Nobel per la Pace ed ex presidente è sedato e in stato di coma indotto

REDAZIONE
ISRAELE, GRAVI LE CONDIZIONI DI SHIMON PERES. IL FIGLIO:
Restano ancora ''gravi, ma stabili'' le condizioni dell'ex Capo di stato israeliano Shimon Peres, 93 anni,  che il 13 settembre scorso è stato ricoverato d'urgenza al centro medico Tel ha-Shomer di Tel Aviv in seguito ad un ictus. I media locali hanno riferito che l'ex Capo di Stato israeliano resta tutt'ora sedato ed è aiutato da un respiratore, date le complicazioni polmonarie causate dal malore. Nel frattempo, il quotidiano locale " Israel ha-Yom" ha aggiunto che le condizioni del...
GIOVEDÌ 15 SETTEMBRE 2016, IN TERRIS

ISRAELE: PERES MIGLIORA, MA LE SUE CONDIZIONI RESTANO SERIE

L'ex presidente è stato colpito da emorragia cerebrale. I medici: "Reagisce bene ma i danni potrebbero essere permanenti"

EDITH DRISCOLL
ISRAELE: PERES MIGLIORA, MA LE SUE CONDIZIONI RESTANO SERIE
Lieve miglioramento per l'ex presidente israeliano Shimon Peres (93 anni) colpito lo scorso 13 settembre da un'emorragia cerebrale anche se le sua condizioni restano serie. A quasi 24 ore dal malore e con una nottata trascorsa bene, i medici dell'ospedale "Tel HaShomer" a Tel Aviv ammettono un cauto ottimismo in un quadro clinico "stabile" che vede il paziente sedato e aiutato da un respiratore. "La situazione neurologica è migliorata - ha sottolineato con i giornalisti il prof. Yitzhak Kreis...
LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2016, IN TERRIS

LA 'CAGIONEVOLE' HILLARY CONTRO DONALD IL 'CATTIVO'

Usa 2016, le vicende personali dei due candidati diventano materia per un campagna elettorale senza esclusione di colpi

ANGELO PERFETTI
LA 'CAGIONEVOLE' HILLARY CONTRO DONALD IL 'CATTIVO'
I problemi di salute ci sono, è evidente, ma l’esposizione mediatica a cui è sottoposta Hillary Clinton fanno sorgere il sospetto di una strategia per indebolire la sua immagine in vista delle presidenziali. D’altronde non è una novità che la campagna elettorale americana sia piena di colpi bassi. La polmonite è l’ultimo anello della catena. Dopo gli esami eseguiti in seguito all’attacco di tosse a un comizio, venerdì scorso per Hillary è arrivata la diagnosi. Lo ha riferito...
DOMENICA 20 SETTEMBRE 2015, IN TERRIS

PRESSIONE SANGUIGNA: IL TETTO MASSIMO SI ABBASSA A 120

A dirlo sono i ricercatori del National Heart, Lung and Blood Institute di Bethesda in un nuovo studio pubblicato in questi giorni

REDAZIONE
PRESSIONE SANGUIGNA: IL TETTO MASSIMO SI ABBASSA A 120
Arriva dagli Stati Uniti un nuovo studio sull'ipertensione che potrebbe stravolgere il trattamento dei pazienti di tutto il mondo. Secondo gli scienziati del National Heart, Lung and Blood Institute di Bethesda la pressione sistolica ottimale per evitare eventi cardiaci maggiori non dovrebbe superare i 120mm di mercurio. Nella ricerca clinica denominata Sprint – Systolic Blood Pressure Intervetion Trial –, gli studiosi americani hanno sottoposto più di 9,300 pazienti, dai 50 agli 80...
NEWS
TURCHIA

Terremoto magnitudo 5.5, nessuna vittima

Colpita la provincia di Denizli, danneggiate alcune case in legno
Nicola Zingaretti

Noblesse oblige

Appena eletto a Segretario nazionale del Partito Democratico, su Nicola Zingaretti immediatamente un settimanale...
La stretta di mano fra i due presidenti
USA

Trump riceve Bolsonaro, intesa a Washington

Primo faccia a faccia fra i due presidenti: commercio, Venezuela e Nato al centro dei colloqui
Lorenzo Orsetti
SIRIA

Recuperato il corpo di Lorenzo Orsetti

Lo conferma suo padre. Il combattente italiano in un video: "Rifarei questa scelta cento volte"
La nave
MIGRANTI

Salvini: "Non è salvataggio, ma traffico esseri umani"

Così il vicepremier a proposito della "Mare Ionio", ancora al largo delle coste libiche
L'ambasciatore Usa Grenell
LO SCONTRO

Berlino e Washington ai ferri corti

Huawei e spese militari, rapporti tesi. Chiesta l'espulsione dell'ambasciatore Usa