News CARCERE

MARTEDÌ 30 LUGLIO 2019, IN TERRIS

Putiferio in carcere: 57 morti, 16 decapitati

Nella prigione di Altamira sale il bilancio degli scontri tra bande rivali

FC
Scontri in carcere ad Altamira, Brasile
V
iolenti scontri e scene dell'orrore in un carcere di Altamira, comune del Brasile nello Stato del Parà, zona settentrionale del Paese. A causa di una resa di conti tra bande rivali, si sono verificate scene di guerriglia: almeno cinquantadue i morti, sedici di loro sono stati decapitati. A farlo sapere è stato un portavoce del sistema penitenziario locale, che ha parlato di "scontri fra membri di fazioni rivali" e di due guardie prese in ostaggio e poi...
VENERDÌ 12 LUGLIO 2019, IN TERRIS

Cocomerata di solidarietà in carcere

Il 17 luglio a Regina Coeli e il 19 luglio pomeriggio alla casa circondariale Rebibbia maschile

MILENA CASTIGLI
Cocomerata di solidarietà
L
a Comunità di Sant’Egidio, che da anni visita con regolarità numerosi istituti penitenziari della Capitale e non solo, lancia per l'estate una campagna di solidarietà e di sostegno. Si parte da Roma, dove dal 15 al 19 luglio, si farà festa nelle carceri di Rebibbia e di Regina Coeli: una “cocomerata di solidarietà” per rompere l’isolamento e contribuire al recupero e al reinserimento nel tessuto sociale dei...
LUNEDÌ 27 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Amnesty: "Accertare cause di morte dei 30 detenuti"

"Esempio della violenza costante e dell’abbandono cui è sottomessa la popolazione carceraria"

MILENA CASTIGLI
Carcere di Acarigua, nella zona occidentale di Caraca
"A
ccertare le cause perché non esiste ancora una spiegazione plausibile” in riferimento a quanto avvenuto nel carcere venezuelano di Acarigua lo scorso venerdì quando 30 detenuti sono morti e 19 poliziotti sono rimasti feriti nel corso di una rivolta carceraria che secondo alcune voci sarebbe proseguita per dieci giorni. Lo chiede Amnesty Internacional insieme a diverse altre associazioni umanitarie locali e nazionali. La denuncia Il carcere di...
LUNEDÌ 20 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Si finge sceriffo per far uscire il fidanzato di galera

Una donna dell'Arkansas aveva preparato un'evasione davvero incredibile

REDAZIONE
Lupin con la fidanzata Margot
S
embra la trama di una puntata del celebre cartone animato giapponese Lupin. E invece è quanto sarebbe davvero accaduto negli Stati Uniti d'America. Una donna si sarebbe finta sceriffo per entrare in un penitenziario e far evadere così il suo fidanzato, condannato a trent'anni di carcere. Ne dà notizia Fox News. Il fatto incredibile Nel luglio scorso la donna, di 30 anni, si sarebbe recata nel carcere dove è detenuto il suo fidanzato con dei documenti...
GIOVEDÌ 09 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Al via il corso di formazione per il volontariato nelle carceri

Il percorso formativo è stato organizzato dalla Caritas di Latina

ANGELA ROSSI
Volontariato in carcere
S
aranno aperte fino a venerdì 10 maggio le iscrizioni al corso per il volontariato in carcere organizzato dalla Caritas diocesana di Latina. Il percorso di formazione, come spiega la caritas sul suo sito, è rivolto a tutti coloro che sono già impegnati in attività di volontariato m anche a coloro che siano interessati ad entrare in questo mondo.  Gli obiettivi del corso Dopo aver sottolineato come il percorso riabilitativo di un detenuto sia la consegenza...
SABATO 23 MARZO 2019, IN TERRIS

Gip: "Sy deve restare in carcere"

Confermati anche gli altri reati di sequestro di persona, resistenza e incendio

MILENA CASTIGLI
Ousseynou Sy
D
eve restare in carcere Ousseynou Sy, l'autista che tre giorni fa ha sequestrato a san Donato (Milano) un bus con 51 bambini e gli ha dato fuoco. Lo ha deciso il gip di Milano Tommaso Perna che ha convalidato l'arresto e disposto la custodia cautelare. Il gip ha stabilito che il dirottamento del bus con 51 bambini, al quale poi Ousseynou Sy aveva dato fuoco dopo essersi portato dietro due taniche di benzina, configura il reato di strage aggravata dalla finalità...
SABATO 02 MARZO 2019, IN TERRIS

L'uomo non è la sua colpa: la Comunità Educante con i Carcerati

Parla Giorgio Pieri, responsabile della Comunità educante con i carcerati dell'Apg23

MILENA CASTIGLI
Violenza domestica
U
omini che picchiano le donne, mogli e madri che non denunciano il compagno violento. Due facce drammaticamente correlate della stessa medaglia. Molte, troppe volte infatti, le vittime non chiedono aiuto; vuoi per paura, vuoi per una concezione errata della vita di coppia, secondo cui "i panni sporchi si lavano in famiglia". Eppure l'omertà - non solo della vittima, ma anche dei tanti che sanno ma non parlano - non permette di bloccare l'escalation della...
GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

A Poggioreale nasce il mensile "Liberi di informare"

Obiettivo del periodico, essere un ponte tra detenuti e comunità esterna

REDAZIONE
A
Poggioreale nasce il mensile “Liberi di Informare, dentro ma fuori le mura”, un ponte tra detenuti e comunità esterna. Il periodico cartaceo rientra tra le attività portate avanti dall’Associazione di volontariato Liberi di Volare onlus, nata su iniziativa della Pastorale carceraria della diocesi di Napoli, diretta da don Franco Esposito. Il periodico Con una tiratura inziale di 2500 copie, il primo numero è stato pubblicato il 1° gennaio 2019....
VENERDÌ 08 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Detenuto si suicida impiccandosi

Un altro detenuto è stato portato in ospedale per aver ingerito pile e lamette

MILENA CASTIGLI
Carcere di Verona
G
iornata tragica ieri nel carcere di Verona. Un detenuto di origine nigeriana si è impiccato nella sua cella all'interno del carcere di Verona. L'episodio, avvenuto ieri, è stato rivelato oggi dal Sindacato autonomo degli agenti penitenziari (Sappe). Il migrante, in carcere da gennaio e in attesa di giudizio, è stato soccorso dagli agenti di custodia e portato in infermiera, dove gli è stato eseguito un massaggio cardiaco con defibrillatore, ma senza...
GIOVEDÌ 07 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Papa: "Ogni carcerato deve poter sperare nel reinserimento"

Francesco ha incontrato il personale, sia dipendenti che volontari, del carcere "Regina Coeli"

REDAZIONE
Carcere
"O
gnuno deve avere sempre la speranza del reinserimento". Lo ha detto oggi Papa Francesco, incontrando nell'aula Paolo VI i 600 agenti di custodia, medici, educatori, amministrativi, cappellani e volontari della casa circondariale "Regina Coeli" di Roma. Il bisogno di umanizzare le carceri Il Santo Padre si è soffermato sul carcere come "luogo di pena nel duplice senso di punizione e di sofferenza, e ha molto bisogno di attenzione e di...
NEWS
TREVISO

Morta dopo aver scelto una chemio non invasiva per partorie

La notizia del tumore al seno durante la gravidanza. Le cure meno forti le consentono di diventare madre, ma muore tre mesi dopo
TASSE

Fino al 25 ottobre è possibile integrare il proprio “730”

Nel caso si sia dimenticata una deduzione o una detrazione, si ricorre al modello integrativo. Per i rimborsi o le compensazioni...
La vittima, Melissa Trotter, e a dx Larry Swearingen
USA

Pena di morte, nuova esecuzione in Texas

Le ultime parole del condannato: "Perdonali, non sanno quello che fanno"
L'epicentro del sisma
LAZIO

Terremoto, scossa nel Tirreno vicino Roma

Non sono stati riportati danni a cose e persone né sulla costa né nella Capitale
Ufficio comunale chiuso
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Quota 100: oltre 10mila domande nella Pa

E' boom di richieste di pensionamento ma è allarme "rimpiazzi" in comuni e ospedali
Carabinieri del Ros in azione
GIARDINI NAXOS

Ndrangheta: arrestato il latitante Riitano

Era ricercato per traffico internazionale di stupefacenti ed altro