News CARABINIERI

MARTEDÌ 16 APRILE 2019, IN TERRIS

Stretta di mano tra il superteste e Ilaria

In aula il carabiniere imputato ha detto alla sorella della vittima: "Mi dispiace"

REDAZIONE
Stretta di mano tra Ilaria Cucchi e Francesco Tedesco
U
n'istantanea che parla più di mille parole. In aula, davanti alla Corte d'Assise, dopo l'interrogatorio appena reso, Francesco Tedesco, carabiniere imputato di omicidio preterintenzionale che ha accusato gli altri due militari coimputati nel processo per la morte di Stefano Cucchi, stringe la mano alla sorella della vittima, Ilaria, e le dice: "Mi dispiace". Tedesco: "Si vedeva che Stefano non stava bene" "Dopo il primo schiaffo, Stefano...
GIOVEDÌ 11 APRILE 2019, IN TERRIS

Ilaria Cucchi: "Vi racconto la mia battaglia per Stefano"

"La verità restituirà dignità a mio fratello. Il generale Nistri mi ha scaldato il cuore"

LUCA LA MANTIA
Ilaria Cucchi. Sullo sfondo, un'immagine del fratello Stefano
"Q
uando tutto sarà finito per prima cosa saluterò mio fratello. Non ho ancora avuto modo di elaborare quel lutto, non mi è stato consentito". L'emozione si fa largo fra le poche fessure della corazza di determinazione che Ilaria Cucchi si è costruita addosso a partire da quel maledetto 22 ottobre 2009. Quella notte la morte del fratello Stefano - in custodia cautelare nel carcere romano di Regina Coeli - apre uno dei casi giudiziari più...
LUNEDÌ 08 APRILE 2019, IN TERRIS

Il comandante dell'Arma scrive a Ilaria

Nistri: "Si faccia piena luce". La sorella del giovane ucciso: "Mi ha scaldato il cuore"

EDITH DRISCOLL
Il generale Nistri
"A
bbiamo la vostra stessa impazienza che su ogni aspetto della morte di suo fratello si faccia piena luce e che ci siano infine le condizioni per adottare i conseguenti provvedimenti verso chi ha mancato ai propri doveri e al giuramento di fedeltà". Lo ha scritto il comandante dei Carabinieri, il generale Giovanni Nistri, in una lettera di quattro pagine inviata quasi un mese fa a Ilaria Cucchi, sorella di Stefano. Lo riporta Repubblica, che allega la prima pagina della missiva,...
MERCOLEDÌ 27 MARZO 2019, IN TERRIS

Furti in casa dell'anziana che assisteva

Denunciata una colf: faceva prelievi corposi e rubava dal guardaroba della vittima

REDAZIONE
Carabinieri
C
orposi prelievi dal bancomat e furti nel guardaroba. Questo il piano articolato che una colf avrebbe messo in atto per derubare l'anziana che avrebbe dovuto assistere e, invece, finiva per tradire, sperando di non essere scoperta.  La vicenda Vittima della vicenda, scoperta dai carabinieri della Stazione Roma Ponte Milvio, una 84enne, originaria della provincia di Ascoli ma residente a Roma da tempo, la responsabile sarebbe la sua domestica, una 46enne...
LUNEDÌ 11 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Maxi rissa all'Ostiense

Almeno 10 i ragazzi coinvolti

REDAZIONE
U
n nuovo episodio di movida violenta a Roma. Questa volta davanti a un pub di viale di Porta Ardeatina, nel quartiere Ostiense, in zona Piramide. Ad intervenire i Carabinieri che hanno fermato due persone di circa 20 anni. I ragazzi coinvolti sarebbero almeno 10. I motivi come sempre, futili: l'alcol in eccesso, qualche commento di troppo e quella voglia incontenibile di farsi giustizia da soli. La maxi rissa è scattatata poco prima delle 4 del mattino. I...
GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Smantellato cartello di agenzie funebri, 30 arresti

I militari stanno procedendo anche ad un sequestro preventivo di beni per circa 13 milioni di euro

REDAZIONE
U
n'operazione dei carabinieri di Bologna, ha portato allo smantellamento di due cartelli di imprese di pompe funebri che controllavano le camere mortuarie dei due principali ospedali cittadini - l'Ospedale Maggiore e il Policlinico Sant'Orsola Malpighi - riuscendo in pratica ad avere il monopolio nell'aggiudicazione dei servizi funebri.  Il caso Per l'operazione sono scesi in campo circa 300 uomini dell'Arma. Il provvedimento restrittivo emesso dal gip di...
MERCOLEDÌ 16 GENNAIO 2019, IN TERRIS

I carabinieri italiani hanno lasciato l'ambasciata

Stallo risolto nella notte, i militari hanno attraversato il valico di Erez

REDAZIONE
La sede dell'ambasciata Onu a Gaza
S
ono usciti dall'ambasciata Onu di Gaza i tre carabinieri assediati per quasi 24 ore dalle forze di Hamas. Secondo quanto riferito, i militari hanno attraversato il valico di Erez, al confine con Israele, dopo che la complicata vicenda si era risolta durante la notte scorsa. I tre carabinieri erano stati inseguiti dalle Forze dell'ordine palestinesi dopo che avevano mancato di fermarsi a un posto di blocco, temendo si trattasse di un agguato, dal momento che le auto diplomatiche,...
MARTEDÌ 15 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Tre carabinieri rifugiati nel consolato Onu

I militari sono sospettati di appartenere alle forze speciali israeliane. Stallo sciolto nella notte

REDAZIONE
L'ambasciata Onu a Gaza
D
opo quasi 24 ore di verifiche, è arrivata la conferma della Farnesina: tre o quattro carabinieri del Nucelo scorte del consolato italiano a Gerusalemme sono rifugiati da lunedì dalle forze di Polizia di Hamas in una sede dell'Onu a Gaza. L'ambasciata di appartenenza dei tre ha competenze anche con l'Autorità palestinese in Cisgiordania e, appunto, a Gaza, dove il gruppo è ora sotto strettissima osservazione da parte delle forze...
MERCOLEDÌ 09 GENNAIO 2019, IN TERRIS

"Un esercito di jihadisti in Italia"

I ros arrestano 15 persone per traffico di clandestini dall'Africa. Un pentito svela legami con il terrorismo

REDAZIONE
Bandiera dell'Isis
O
perazione dei Carabinieri del Ros di Palermo oggi. Le province coinvolte sono Palermo, Trapani, Caltanissetta e Brescia, dove 15 fermi sono stati disposti nei confronti di persone accusate di istigazione a commettere delitti in materia di terrorismo, associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e al contrabbando di tabacchi lavorati esteri, ingresso illegale di migranti nel territorio nazionale ed esercizio abusivo di...
SABATO 05 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Minore uccide marocchino 63enne: "Voleva stuprarmi"

Il corpo della vittima rinvenuto con numerose ferite da taglio. La giovane, rea confessa, fermata dai carabinieri

REDAZIONE
Auto dei Carabinieri
T
ragedia a Castelnuovo Scalo, provincia di Siena. Una ragazza minorenne ha confessato di aver ucciso un uomo di 63 anni, marocchino residente da anni in quella zona, sostenendo che l'uomo avrebbe tentato di stuprarla. Ora la giovane è stata fermata dai carabinieri, con decreto di fermo di indiziato di delitto. Ora la ragazza si trova in una casa di prima accoglienza per minori nel Fiorentino. Il corpo della vittima è stato rinvenuto con numerose ferite di arma da...
NEWS
Epicentro del sisma a Santa Vittoria in Matenano
MARCHE

La terra trema ancora: scossa di magnitudo 3.1

Il sisma alle 6.25 con epicentro vicino Fermo. Venti minuti prima un'altra scossa, più lieve, nel Maceratese
Una volante dell'Arma
ROMA

Cassino, bimbo strangolato: fermato anche il padre

Per chi indaga il piccolo Gabriel sarebbe stato ucciso dai genitori perché stava piangendo
Trolley
PASQUA

Italiani in partenza: ecco per dove

Secondo Federalberghi si muoveranno oltre 21 milioni di persone per le festività
Giovanni Bellini,

La nostra religiosità

Le celebrazioni del Venerdì santo, danno la misura di quanto il cristianesimo sia un tutt’uno con il popolo, la sua...
La casa dei Turpin a Perris, California
LA SENTENZA

Casa degli orrori in California: 25 anni ai coniugi

I due avevano vissuto per anni a Perris segregando in casa i loro figli, incatenati e denutriti
Il Santo Padre durante la Via Crucis al Colosseo - Foto © Vatican Media
VENERDÌ SANTO

Via Crucis, il Papa contro i cuori blindati per calcoli politici

Immigrazione, derisione per l'annuncio della fede, sfruttamento del corpo: il Pontefice prega per i calvari della nostra...