News CAMERA DEI DEPUTATI

MARTEDÌ 02 APRILE 2019, IN TERRIS

Revenge Porn, intesa unanime alla Camera

Da uno a sei anni di carcere il rischio per chi diffonde immagini sessualmente esplicite senza consenso

REDAZIONE
Camera dei deputati
N
emmeno una settimana dopo la bagarre a Montecitorio sullo slittamento della discussione sul reato del Revenge porn, l'Aula approva all'unanimità il testo dell'emendamento, con 461 voti favorevoli e nessuno contrario. Un "sì" bipartisan accolto dall'applauso dei deputati di Forza Italia e Partito democratico, le cuie deputate, la scorsa settimana, avevano occupato i banchi del governo in segno di protesta contro il naufragio della discussione e...
GIOVEDÌ 28 MARZO 2019, IN TERRIS

Revenge porn, tutto rinviato: ira delle deputate

Le parlamentari di Pd e FI occupano i banchi del governo, seduta sospesa

REDAZIONE
La protesta delle deputate
N
essun accordo su una legge contro il revenge porn, tutto rimandato e protesta colorita alla Camera. L'emendamento a firma Boldrini (LeU) è stato infatti bocciato provocando il dissenso delle parlamentari di Forza Italia e Pd che, dopo l'annuncio, hanno occupato i banchi del governo all'interno dell'Aula di Montecitorio, costringendo il presidente Fico dapprima a richiamare all'ordine, poi a decidere la sospensione della seduta. Posticipato a martedì l'esame...
SABATO 16 MARZO 2019, IN TERRIS

Via libera delle Commissioni, testo in Aula

Ok in nottata: accordo a 3 mila assunzioni sui navigator, maggiorato il contributo per i nuclei con disabili. Lunedì l'esame della Camera

REDAZIONE
Camera dei Deputati
D
opo alcuni giorni complicati, con i lavori proseguiti a rilento, le Commissioni Lavoro e Affari sociali della Camera hanno terminato l'esame degli emendamenti sul Decretone, concedendo mandato al relatore di portare il provvedimento in Aula a inizio settimana, rispettando quindi i tempi previsti. Il decreto dovrà essere approvato entro il 29 marzo: entro quella data dovrà dunque passare il secondo esame del Senato. Dovrebbero quindi essere rispettati i limiti temporali,...
MERCOLEDÌ 06 MARZO 2019, IN TERRIS

La Camera a un passo dall'ok

La riforma al rush finale, numeri blindati: "Difesa sempre legittima". Ma il Pd critica: "Insulto alla civiltà giuridica"

REDAZIONE
Camera dei Deputati
M
anca davvero poco (3 articoli per la precisione) affinché la Camera dia l'ok alla riforma sulla Legittima difesa, mantra della lega e del Centrodestra che tanto hanno premuto affinché diventasse legge. L'Aula riprenderà il voto di dieci emendamenti in mattinata, per poi procedere con le dichiarazioni di voto e, infinte, la votazione conclusiva. Sarà necessario, però, un ritorno a Palazzo Madama, visto l'errore commesso in precedenza sulle coperture...
GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Ok della Camera, il progetto si ridiscute

Via libera alla mozione di maggioranza, insorge il Pd. E le imprese piemontesi entrano in sciopero

REDAZIONE
La protesta dei deputati del Pd (Foto Ansa)
V
ia libera alla Camera per la mozione proposta dalle due forze della maggioranza sulla ridiscussione integrale del progetto Tav "nell'applicazione dell'accordo tra Italia e Francia". Ducentosessantuno voti favorevoli, 136 contrari, solo due astenuti: numeri importanti che, a senso inverso, hanno permesso di bocciare le mozioni a firma Forza Italia, Pd e FdI per lo sblocco dei bandi di gara per la realizzazione del tunnel di base. Nel documento approvato, firmato dai...
GIOVEDÌ 14 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Alta tensione alla Camera: il Pd lascia l'aula

I dem chiedevano l'espulsione di D'Ambrosio per il gesto delle manette. Fico li saluta, poi sospende la seduta e si scusa

REDAZIONE
Roberto Fico
G
iornata di alta tensione alla Camera, dove il dibattito sulla riforma del referendum si è trasformato in un pomeriggio di tensione fra l'opposizione del Partito democratico e il Movimento 5 stelle. La normale bagarre che ha accompagnato la discussione è esplosa nella protesta dei deputati dem, guidati da Emanuele Fiano: tutto è iniziato quando gli esponenti del Pd hanno richiesto l'espulsione del deputato M5s Giuseppe D’Ambrosio, accusato di aver...
LUNEDÌ 11 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Brexit, May rifiuta il piano di Corbyn

La premier ha declinato l'offerta inviata dal leader dei laburisti sull'accordo con l'Ue

REDAZIONE
Theresa May e Jeremy Corbyn
S
i avvicina inesorabile il 29 marzo, data prefissata per l'uscita ufficiale del Regno Unito dall'Ue, ma continua a regnare l'incertezza sul destino della Brexit.  Il piano rifiutato Come emerso nel voto dello scorso 15 gennaio, la premier non può contare su una maggioranza nella Camera dei Comuni. Il suo accordo con l'Ue era stato, infatti, bocciato dal Parlamento britannico. La vicenda backstop continua ad essere il pomo della discordia che divide i Tories. Un...
DOMENICA 30 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Sì definitivo della Camera, l'Ue: "Vigileremo"

L'Aula da l'ok finale: 313 favorevoli, senza Pd e Leu. Moscovici: "Il dialogo con l'Ue si è incentrato sul rispetto delle regole comuni"

REDAZIONE
Il tabellone di Montecitorio coi numeri della Manovra
D
opo l'ok alla fiducia sulla Manovra arrivato nella serata di ieri alla Camera, l'Aula dà il definitivo via libera al testo alla presenza del premier Giuseppe Conte. Si chiude, però, senza la partecipazione di gran parte dell'opposizione, in polemica con il governo per i passaggi che la Manovra ha compiuto sia alla Camera che al Senato, con il voto ultimato senza Pd e Leu. Il via libera definitivo, a ogni modo, è arrivato poco dopo le 16.30, con 313...
VENERDÌ 28 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Manovra, il governo chiede la fiducia

Lo ha annunciato il ministro per i rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, tra le proteste delle opposizioni

REDAZIONE
Riccardo Fraccaro
T
ensione alla Camera nel giorno in cui arriva il testo della Manovra in aula. Dopo le proteste delle opposizioni di questa mattina, nel pomeriggio il governo ha ufficialmente posto la questione di fiducia sul testo. Ad annunciarlo in aula è stato Riccardo Fraccaro, ministro per i rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta. Il presidente della Camera, Roberto Fico, tra le urla e le proteste provenienti dai banchi dell'opposizione, ha convocato la Conferenza...
VENERDÌ 28 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Caos alla Camera, Fico sospende la seduta

Opposizioni sul piede di guerra per la non accolta richiesta di voto sulla sospensione. Oggi il ricorso del Pd

REDAZIONE
L'ira dei rappresentanti del Pd durante la seduta
T
utto fermo alla Camera dei deputati, dove il presidente Roberto Fico si è visto costretto a sospendere la seduta dopo che gli animi si erano scaldati in seguito al via libera della Commissione per l'inizio dell'esame della Manovra, arrivato dopo la consegna del mandato al relatore. Dopo la sospensione, il presidente ha immediatamente convocato la conferenza dei capigruppo a Montecitorio, presto abbandonata dai rappresentanti delle istituzioni in polemica con Fico che non aveva...
NEWS
Il gioco dei rulli
ROMA

Grave incidente per un concorrente di "Ciao Darwin"

L'uomo rischia la paralisi, il cugino: "Hanno continuato a registrare". Trasmissione spostata al 3 maggio per...
Teste di cuoio
LOURDES

L'ex militare si arrende alla polizia

L'unica ferita è l'ex compagna dell'uomo: raggiunta da un colpo di arma da fuoco
L'Ilva di Taranto
ILVA

Si dimettono i commissari straordinari

Lettera recapitata al Mise. Di Maio: "Grazie per il lavoro svolto, inizia fase due"
Luigi Di Maio
25 APRILE

Di Maio attacca: "Chi lo nega era anche a Verona"

Il vicepremier critico: "Coloro che negano la festa della Liberazione passeggiavano con gli antiabortisti"
Simbolo Eurostat
COMUNITÀ EUROPEA

Eurostat: debito in crescita nel 2018

Il deficit è invece sceso al 2,1%, dal 2,4% del 2017
Una delle chiese attaccate
SRI LANKA

Stragi di Pasqua: l'Isis rivendica

La notizia diffusa dall'agenzia Amaq. Sale a 310 morti il bilancio delle vittime, 40 gli arresti. Ieri nuova esplosione a...