News BRASILE

MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019, IN TERRIS

Trump riceve Bolsonaro, intesa a Washington

Primo faccia a faccia fra i due presidenti: commercio, Venezuela e Nato al centro dei colloqui

REDAZIONE
La stretta di mano fra i due presidenti
C
i sono tanti temi che possono contribuire a rendere interessante il primo faccia a faccia tra Donald Trump e Jair Bolsonaro, il neo-presidente brasiliano che, in fase di campagna elettorale, dal Tycoon era stato sempre sostenuto. Colloqui bilaterali, quelli della Casa Bianca, che hanno messo per la prima volta di fronte (solo con il nuovo look naturalmente) le due maggiori economie dell'emisfero occidentale, in quella che i due leader sperano possa rivelarsi una partnership duratura e...
MERCOLEDÌ 13 MARZO 2019, IN TERRIS

Massacro in una scuola a San Paolo

Almeno 8 morti alla Raul Brasil di Suzano, 5 sono bambini. Gli autori della strage, due adolescenti, si sono suicidati

REDAZIONE
Gente in strada a Suzano, nei pressi della scuola
S
ono ancora incerti i numeri sulla sparatoria avvenuta nella scuola pubblica Raul Brasil di Suzano, a una sessantina di chilometri da San Paolo, in Brasile: secondo quanto riferito dai media, almeno 8 persone sarebbero rimaste uccise, 5 di queste bambini. Oltre a loro, sono morti anche i due autori del massacro, due adolescenti che, stando alle prime informazioni, avrebbero fatto irruzione sparando all'impazzata all'interno dell'edificio. Secondo il quotidiano O Globo, uno degli...
LUNEDÌ 18 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Crollo diga, si aggrava il bilancio: 169 morti e 141 dispersi

Entro il 2021 saranno chiuse tutte le dighe appartenenti allo stesso tipo di quella di Brumadinho

ANGELA ROSSI
S
i aggrava il bilancio di vittime del crollo della diga a Brumadinho, nel Minas Gerais, che si è verificato lo scorso 25 gennaio. Secondo quanto si legge nell'ultimo aggiornamento dei servizi di soccorso, i morti accertati sono 169, mentre mancano all'appello ancora 141 persone. Un portavoce dei pompieri locali ha indicato che finora 394 persone sono state tratte in salvo dal fiume di fango e detriti provocato dal crollo della diga, precisando che le ricerche sono ora concentrate...
VENERDÌ 08 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Incendio in impianto sportivo Flamengo: 10 morti

Ignote le cause che hanno provocato il rogo, ma sembrerebbe che i locali fossero sprovvisti delle licenze

CAROLINA GARCIA
L
utto nel mondo dello sport carioca. Infatti, in seguito a un incendio divampato nel centro sportivo Ninho do Urubu, impianto dove si allena la squadra di calcio brasiliana del Flamengo, dieci persone sono decedute.  Le vittime Dopo aver domato l'incendio, i soccorritoti sono riusciti ad entrare nella struttura dove hanno trovato le vittime: almeno sei di loro sono adolescenti, come reso noto dal portavoce dei vigili del fuoco, Douglas Henaut. Gli altri quattro morti erano...
LUNEDÌ 28 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Diga crollata: è un massacro

Il bilancio sale a 58 morti. Oltre 300 i dispersi, per loro poche speranze

FRANCESCO VOLPI
La diga crollata
S
ale a 58 morti e 305 dispersi il bilancio del crollo della diga di Brumadinho, nel sudest del Brasile. Le ricerche dei lavoratori intrappolati dalla marea di fango sono riprese dopo un'interruzione dovuta al timore del crollo di una seconda diga presente nella stessa area.  Bilancio Al momento ci sono "58 morti" e "305 persone scomparse, cifra in aumento perché alcune famiglie che non erano nella lista iniziale dei dispersi", ha spiegato il...
SABATO 26 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Crolla diga: 9 morti e 300 dispersi

Un'ondata di acqua e fango ha sepolto il villaggio sottostante il sito minerario di Brumadinho

MILENA CASTIGLI
Il crollo della diga a Brumadinho, Brasile
N
uova strage mineraria in Brasile, a soli 4 anni da quella del Rio Doce del 2015. Venerdì pomeriggio (ora locale) è crollata una diga nel sito minerario di Brumadinho, un comune nello stato del Minas Gerais, a una sessantina di chilometri da Belo Horizonte. I soccorritori stanno lavorando ininterrottamente da ieri per salvare più vite possibili nella frenetica ricerca delle 300 persone disperse dopo il crollo della mega diga. Ma - dicono i...
MARTEDÌ 15 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Cattura Battisti: ecco di chi è il merito...

Giuseppe Tiani (Siap): "Un successo per la giustizia. Ora sconti tutta la pena"

LUCA LA MANTIA
Battisti scortato dalla polizia
"R
ingrazio per il grande lavoro le Forze dell’Ordine italiane e straniere, la Polizia di Stato, l’Interpol, l’Aise e tutti coloro che hanno lavorato per la cattura di Cesare Battisti". Il ministro Matteo Salvini ha voluto rendere onore al merito di quanti hanno reso possibile l'arresto dell'ex terrorista dopo una latitanza lunga 38 anni. Per l'Italia si tratta di un successo storico, frutto anche della stretta collaborazione con la polizia boliviana e...
DOMENICA 13 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Battisti in volo verso l'Italia

L'ex pac fermato a Santa Cruz de la Sierra. Salvini: "La pacchia è finita". Bonafede: "Sconterà l'ergastolo"

REDAZIONE
Cesare Battisti in aereo
E'
già in volo verso l'Italia Cesare Battisti, l'ex Pac arrestato mentre camminava in una strada di Santa Cruz de la Sierra, in Bolivia. Un fermo avvenuto senza che l'ex pac opponesse resistenza: in seguito all'arresto, Battisti è stato condotto presso una caserma locale, senza tuttavia dire nulla agli investigatori. Al momento della cattura, l'ex terrorista indossava abiti casual, occhiali da sole e una barba finta. A quanto sembra, i membri dell'intelligence...
DOMENICA 13 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Torregiani: "Impossibile non venga estradato"

Il figlio del gioielliere ucciso nel '79: "Spero sia la volta buona". Moavero: "Già al lavoro per l'estradizione"

REDAZIONE
Alberto Torregiani
C'
è già un aereo in volo verso La Paz, capitale boliviana, per prelevare Cesare Battisti e portarlo in Italia, dove pende su di lui una condanna all'ergastolo per quattro delitti, commessi durante gli Anni di piombo. L'ex pac è stato fermato a Santa Cruz de la Sierra, popolosa città boliviana dove si era rifugiato dopo la fuga organizzata in seguito alla disposizione del suo arresto da parte del Supremo Tribunale federale del Brasile, decretato proprio in vista...
VENERDÌ 11 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Cile e Brasile: "Regime di Maduro illegittimo"

Critiche anche da Argentina, Colombia, Ecuador, Perù e Paraguay. Mosca accusa Washington

EDITH DRISCOLL
Nicolàs Maduro
A
nche Cile e Brasile hanno annunciato di disconoscere la legittimità del presidente venezuelano, Nicolàs Maduro, che ieri ha giurato a Caracas per un secondo mandato di sei anni. Tra i Paesi latinoamericani critici anche Argentina, Colombia, Ecuador, Perù e Paraguay.  Prese di posizioni "Il Cile non riconosce la legittimità del regime di Maduro" ha dichiarato il presidente cileno Sebastián Piñera in una nota. Questo...
NEWS
Trump e Netanyahu
MEDIO ORIENTE

Trump: "Il Golan appartiene a Israele"

Sovranità riconosciuta durante la visita di Netanyahu a Washington
Mick Schumacher
F1

Ferrari, test in vista per Mick Schumacher

Lo rivela Motorsport.com: il 20enne figlio di Michael potrebbe girare sulla SF90 di Vettel e Leclerc dopo il Gp del Bahrein
Le bandiere di Germania e Francia
PARIGI

Va in scena l'asse franco-tedesco

Prima riunione del "Parlamento" congiunto, nato dall'accordo Merkel-Macron
Igor il Russo
BOLOGNA

Condanna all'ergastolo per Igor il Russo

Il killer serbo Norbert Feher a processo (con rito abbreviato) per gli omicidi di Davide Fabbri e Valerio Verri
Nathalie Loiseau
FRANCIA

Correrà alle Europee, lascia un ministro

Nathalie Loiseau si dimetterà dagli Affari Ue per guidare la lista di En Marche
Rogelio Maria Pizzi
BOLOGNA

Malore in campo: muore calciatore 22enne

Rogelio Maria Pizzi (detto "Roger") militava con la Polisportiva Argelatese in seconda categoria