News BIRMANIA

VENERDÌ 11 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Restano in carcere 2 reporter che indagavano sui Rohingya

Respinto l'appello. Portavano avanti l'inchiesta della Reuters sulla persecuzione della minoranza

DANIELE VICE
I due reporter
R
estano in carcere due giornalisti della Reuters che stavano indagando sulle atrocità commesse nei confronti dei Rohingya e condannati a 7 anni per possesso illegale di documenti riservata. I due avevano presentato appello, sperando in una scarcerazione anticipata, che un giudice dell'Alta corte regionale di Yangon ha rigettato.  La decisione Wa Lone, 32 anni, e Kyaw Soe Oo, 28 - questi i nomi dei giornalisti - sono stati arrestati a Yangon nel dicembre 2017. I pm...
MERCOLEDÌ 21 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

L'aiuto delle scuole cattoliche agli agricoltori ugandesi

Dopo la raccolta fondi per gli scolari birmani, nuovo progetto della Caritas danese

REDAZIONE
Bambini ugandesi a lavoro in un campo agricolo
I
l cuore solidale dei bambini danesi si è mosso per aiutare i loro coetanei birmani. E così, le scuole cattoliche della Danimarca hanno raccolto un importo record per i piccoli alunni del Myanmar. In due anni, grazie all'impegno della Caritas di Copenhagen, sono stati raccolti quasi mezzo milione di dollari. L'aiuto per l'educazione L'organismo è riuscito a donare libri scolastici, zainetti, strumenti di scrittura e uniformi ad oltre...
VENERDÌ 02 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

Il Cardinale: "No alle sanzioni Ue"

L'arcivescovo di Yangon fa un appello a Bruxelles e si dice contrario ad interferenze esterne

REDAZIONE
Il Cardinale Charles Maung Bo
I
l 25 giugno scorso l'Unione Europea ha annunciato di voler inasprire le sanzioni commerciali al Myanmar per contrastare la sistematica violazione dei diritti dell'uomo che vi avviene. Le sanzioni dell'Ue Recentemente, l'Onu ha stilato un rapporto che denuncia uccisioni e stupri di massa di cui si sono resi responsabili i militari birmani. A farne le spese, non soltanto i mussulmani Rohingya, ma anche le altre minoranze del Paese come quella cristiana dei Kachin. In...
GIOVEDÌ 06 SETTEMBRE 2018, IN TERRIS

Continuano le persecuzioni di cristiani

Lo denuncia il cardinale Maung Bo parlando della drammatica situazione dei Kachin

REDAZIONE
Il cardinale Charles Maung Bo
I
l cardinale Charles Maung Bo è tornato ad alzare la voce sulla persecuzione che vivono ogni giorno i Kachin in Birmania. Si tratta di un'etnia minoritaria formata prevalentemente da cristiani che vive da sette decenni una condizione di discriminazione perenne prima ad opera della dittatura di Ne Win, poi per mano del regime di militari che non ha perso il potere con la vittoria alle elezioni della premio Nobel, Aung San Suu Kyi nel 2015.  La denuncia Il cardinale Maung Bo...
MERCOLEDÌ 11 APRILE 2018, IN TERRIS

Restano in carcere due giornalisti della Reuters

I reporter stavano indagando sulla persecuzione della minoranza musulmana in Birmania

EDITH DRISCOLL
I reporter della Reuters arrestati
U
n tribunale della Birmania ha respinto la richiesta di archiviazione presentata nel procedimento contro due giornalisti della Reuters arrestati mentre stavano facendo un reportage sul massacro di musulmani Rohingya, anche se 7 militari hanno già ricevuto in altri procedimenti lunghe condanne per il loro ruolo nelle uccisioni. Arrestati I reporter Wa Lone, 32 anni, e Kyaw Soe Oo, 27, sono finiti in manette a dicembre per violazione della legge sui segreti ufficiali dello Stato...
MERCOLEDÌ 28 MARZO 2018, IN TERRIS

Eletto il nuovo presidente: è Win Myint

Candidato della Lega Nazionale per la Democrazia, è considerato vicino ad Aung San Suu Kyi

REDAZIONE
Il neo eletto presidente del Myanmar, Win Myint
I
l parlamento del Myanmar ha eletto un nuovo presidente: Win Myint, ex presidente della Camera bassa e militante nella Lega nazionale per la democrazia (Nld) di Aung San Suu Kyi, sin dalla fondazione del partito nel 1988. Figura di primo piano della legislatura, è noto per la forza delle proprie convinzioni politiche, diversamente dal suo predecessore Htin Kyaw, ritenuto per lo più un prestanome del consigliere di Stato Aung San Suu Kyi. Il nuovo presidente è stato...
SABATO 27 GENNAIO 2018, IN TERRIS

La commissione Rohingya perde un pezzo da novanta

Bill Richardson si dimette in polemica con San Suu Kyi. "Non ha leadership morale"

REDAZIONE
Bill Richardson
"A
ung San Suu Kyi è priva di leadership morale". Sono state le ultime parole del diplomatico americano Bill Richardson prima di lasciare la commissione birmana sui Rohingya. Un accusa pesantissima nei confronti del Nobel per la Pace, considerata un simbolo della lotta per i diritti umani, cui il governo del Myanmar ha replicato parlando di "attacco personale" alla leader, de facto, del Paese asiatico.    Figura chiave Richardson, un passato...
GIOVEDÌ 23 NOVEMBRE 2017, IN TERRIS

Rohingya verso il rimpatrio

Il patto prevede una road map per il rientro. Ma non mancano le criticità

REDAZIONE
Rifugiati Rohingya
B
angladesh e Birmania hanno siglato un accordo che prevede il rimpatrio di centinaia di migliaia di Rohingya costretti a fuggire dall'offensiva dell'esercito birmano e da violenze che l'Onu e gli Stati Uniti hanno definito "pulizia etnica". Passare dal dire al fare, tuttavia, potrebbe rivelarsi più difficile del previsto. I termini del memorandum d'intesa siglato nella capitale birmana Naypyidaw sono fumosi. Per il ministro degli Esteri di Dacca, Mahmooh...
MERCOLEDÌ 22 NOVEMBRE 2017, IN TERRIS

Rohingya vittime di apartheid

Lo denuncia Amnesty International. Sibillina San Suu Kyi: "Immigrazione illegale porta terrorismo"

SIMONE PELLEGRINI
N
ei confronti della minoranza rohingya il Governo del Myanmar sta perpetrando una discriminazione istituzionalizzata equivalente a una apartheid. Lo denuncia Amnesty International in un rapporto sulla crisi in corso nello Stato di Rakhine, in Myanmar. Lo studio dell'organizzazione internazionale, durato due anni, parte dalle ondate di violenza, che hanno visto le forze di sicurezza uccidere rohingya, incendiare i loro villaggi e costringerli alla fuga: dal 2016 sono scappate in Bangladesh...
MERCOLEDÌ 15 NOVEMBRE 2017, IN TERRIS

Da Tokyo 900 milioni per lo sviluppo della Birmania

La decisione è stata resa nota da Abe dopo l'incontro con San Suu Kiy. Caso Rohngya: nuove accuse da Amnesty

DANIELE VICE
Shinzo Abe e Aung San Suu Kyi
I
l Giappone è pronto a stanziare 117 miliardi di yen (circa 900 milioni di euro) per lo sviluppo delle infrastrutture in Birmania. La decisione è stata resa nota dallo stesso premier Shinzo Abe durante l'incontro con la leader Aung San Suu Kyi, a margine del vertice della Cooperazione Economica dell'Asia Pacifico (Apec). Il piano La somma sarà utilizzata per ampliare progetti di sviluppo nelle aree rurali del Paese, e la concessione di finanziamenti alle...
NEWS
Film La mia seconda volta
CINEMA

“La mia seconda volta”: un film... stupefacente

Una pellicola per sensibilizzare i giovani contro l’uso delle droghe: parla Federica Picchi, della casa di distribuzione
Imane Fadil
GIALLO IMANE FADIL

La Procura: "Cadmio e animonio nel sangue"

Il pm Francesco Greco: "Valori di cromo e molibdeno molto superiori alla norma". Ascolato il direttore...
MOZAMBICO

Ciclone Idai: le vittime potrebbero essere più di mille

Alluvioni anche nel sud del Malawi e in alcune zone dello Zimbabwe
Lorenzo Orsetti
SIRIA

Annuncio di Daesh: "Ucciso un crociato italiano"

Si tratterebbe del fiorentino Lorenzo Orsetti, volontario fra le forze curde. Pubblicata una foto e un documento
Mohammed bin Salman
ARABIA SAUDITA

Bin Salman creò un team contro i dissidenti?

Il Nyt: "Squadra formata un anno prima dell'omicidio di Jamal Khashoggi"
INDONESIA

Le alluvioni devastano Papua: almeno 80 morti

Combinazione di acquazzoni, frane e anche scosse sismiche