News ATTENTATO

MERCOLEDÌ 07 AGOSTO 2019, IN TERRIS

Autobomba a Kabul, i talebani rivendicano

Ancora un attentato in Afghanistan, mentre sono in corso i colloqui di pace: 14 morti, almeno 145 i feriti

DM
La colonna di fumo sprigionata dall'autobomba a Kabul
T
ornano i kamikaze a Kabul, dove un'autobomba è stata fatta esplodere nella zona occidentale della città, nei pressi di un posto di blocco. Secondo quanto riferito da Al Jazeera, citando un portavoce del Ministero dell'Interno, almeno 145 persone sarebbero rimaste ferite nell'attentato (ancora non è certo il numero di vittime che, al momento, sarebbero 14) che, dopo alcune ore, è stato rivendicato dai talebani. L'ennesimo episodio di violenza per...
MERCOLEDÌ 31 LUGLIO 2019, IN TERRIS

Afghanistan: bus salta su bomba, 34 morti

Ancora nessuna formazione terroristica ha rivendicato l'attentato

GIUSEPPE CHINA
Il bus colpito dalla bomba in Afghanistan
U
na terribile strage. Soltanto così può essere definito l'attentato, avvenuto nella provincia occidentale afghana di Farah, in cui almeno 34 persone hanno perso la vita. Tra loro molte donne e bambini, altre 17 persone sono rimaste ferite per lo scoppio di una bomba sul ciglio della strada al passaggio di un autobus. Tutte le vittime erano civili. La ricostruzione del fatto Il portavoce del governatore della provincia di Farah, Farooq Barakzai, ha...
SABATO 20 LUGLIO 2019, IN TERRIS

Roma, rientrato l'allarme terrorismo

Continua l'indagine sul siriano sospettato di preparare un attacco nella Capitale

MARCO GRIECO
Un agente dell'Arma dei Carabinieri pattuglia piazza San Pietro
D
a ieri sera, Roma è in stato di allerta per la possibile presenza di un ragazzo siriano che starebbe pensando di compiere un attentato. Come sottolinea Fiorenza Sarzanini sul Corriere.it, l'allarme è stato diramato dalla questura già nella serata di ieri, allertando tutte le volanti della capitale. Al momento gli agenti, che nelle ore precedenti hanno verificato se il 27enne fosse in città, hanno comunicato che il siriano potrebbe non...
VENERDÌ 19 LUGLIO 2019, IN TERRIS

La lezione indimenticata di Paolo Borsellino

PAOLO BORROMETI
Via d'Amelio il giorno in cui perse la vita il magistrato Paolo Borsellino
E
rano le 16:58 quando i sismografi, a distanza di poco più di cinquanta giorni, tornarono a registrare un movimento del terreno a Palermo. Non era un terremoto ma, come nel caso di Capaci il 23 maggio, uno strage mafiosa. L’ennesima. Obiettivo dell’esplosione il giudice Paolo Borsellino che si era recato dalla madre per una visita. Appena arrivato davanti al portone, una Fiat 126 saltò in aria. Con Paolo Borsellino persero la vita sul colpo gli agenti di...
GIOVEDÌ 27 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Strage di Bologna, trovato il possibile interruttore

Dopo 39 anni pare sia stato rinvenuto nel riesame fra le macerie dei Prati di Caprara, nell'ambito del processo all'ex Nar Cavallini

DM
La stazione di Bologna dopo l'esplosione
P
erizia numero quattro relativa alla strage di Bologna, avvenuta il 2 agosto 1980 e, a oggi, nonostante le condanne arrivate negli anni, ancora priva, per molti, di una vera e definitiva risposta. Gli ottantacinque morti e 200 feriti di quella rovente mattinata di 39 anni fa, interrogano ancora lo Stato italiano, tra sospetti e false piste, per capire cosa si nascondesse realmente dietro il massacro, tenendo in considerazione anche ipotesi che, di tanto in tanto, tornano a riaffacciarsi...
GIOVEDÌ 27 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Tunisi, doppio attentato kamikaze in centro

Esplosione vicino l'ambasciata francese, poi a una centrale di polizia: morto un agente, diversi i feriti

DM
Il pickup utilizzato per l'attentato
U
na fortissima esplosione ha scosso questa mattina il centro di Tunisi dove, secondo le primissime notizie riportate, un attentatore suicida si sarebbe fatto esplodere con un'autobomba nei pressi dell'ambasciata francese, a non molta distanza dal centro commerciale Palmarium (già al centro di un attacco nell'ottobre scorso). La deflagrazione sarebbe avvenuta dunque sulla trafficata Habib Bourguiba, dove si trovano alberghi, negozi e anche un frequentato teatro: secondo alcuni...
GIOVEDÌ 20 GIUGNO 2019, IN TERRIS

Il cardinale Ranjith: "Gli attentati si potevano evitare"

Ricordando le stragi di Pasqua, l'arcivescovo non trattiene le lacrime

MARCO GRIECO
Il cardinale Ranjith durante la conferenza stampa di Aiuto alla Chiesa che Soffre
"G
li attentati potevano essere prevenuti". Le parole del cardinale Malcolm Ranjit, arcivescovo di Colombo, capitale dello Sri Lanka, sono secche e tradiscono una certa emozione. Il ricordo degli attentati di Pasqua alle chiese cristiane di Sant’Antonio a Colombo e di San Sebastiano flagellato a Negombo, la chiesa protestante di Sion a Batticaloa e tre hotel della capitale, è ancora vivo a due mesi di distanza. Eppure, sebbene il tempo cicatrizzi le ferite, ciò che...
MERCOLEDÌ 19 GIUGNO 2019, IN TERRIS

In Sri Lanka le religioni unite per la pace

Dopo gli attentati di Pasqua, l'impegno per arginare l'odio

MARCO GRIECO
Statua di Cristo nella chiesa colpita
S
i chiamerà "Consiglio per la riconciliazione tra le religioni" ed avrà l'obiettivo di costruire la convivenza tra le religioni in Sri Lanka. A due mesi dai sanguinosi attentati suicidi avvenuti nelle chiese cristiane di Sant'Antonio a Colombo e di San Sebastiano flagellato a Negombo, nella chiesa protestante di Sion a Batticaloa e in tre hotel della città di Colombo, il primo ministro del Paese, Ramil Wickremesinghe ha annunciato l'istituzione del...
MARTEDÌ 28 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Bomba sede Lega di Treviso: arrestato anarchico

L'operazione della Digos è stata coordinata dalla procura Antimafia

MILENA CASTIGLI
Artificiere della Polizia di Stato
E'
stata fermata una persona, gravitante nell'area anarchica insurrezionalista, gravemente indiziata di essere uno di coloro che hanno posizionato la bomba presso la sede della Lega a Treviso nell'agosto del 2018. Gli artificieri, giunti sul posto, avevano individuato anche un secondo ordigno inesploso - una pentola a pressione con dentro dei chiodi - e lo avevano disinnescato. Secondo fonti investigative, la prima “bomba carta”, esplosa, avrebbe dovuto solo...
VENERDÌ 24 MAGGIO 2019, IN TERRIS

Lione: esplode un pacco bomba, 13 feriti

Non sono chiare le dinamiche dell'attentato, colpita una bambina. Ricercato un uomo di 30-35 anni

GIUSEPPE CHINA
"E'
un attacco". Non ha usato giri di parole il presidente francese Emmanuel Macron per descrivere l'ennesimo attentato subito dalla Francia. A Lione, infatti, è esploso un pacco bomba che al momento ha ferito in modo fortunatamente non grave almeno 13 persone, tra loro anche una bambina. L'esplosione è avvenuta attorno alle 17.30 in rue Victor-Hugo. L'ordigno, collocato in strada nei pressi di una panetteria, sarebbe stato confezionato con chiodi,...
NEWS
BERGAMO

Due fratelli muoiono durante un bagno nel lago d’Iseo

Non sapevano nuotare, per i carabinieri potrebbe averli inghiottiti una buca sott’acqua. Cinque morti in due giorni
TOSCANA

Ecco gli eredi di giullari e menestrelli

Un festival dedicato ai poeti ambulanti e al repertorio dei cantastorie
MIGRANTI

Open Arms, la polizia nella sede della Guardia Costiera

Ieri l'appello del presidente dell'Europarlamento, David Sassoli, affinché l'Italia consenta lo sbarco

Due punti fondamentali

Siamo finiti in un grande confusione, ed è difficile comprendere quali esiti finali avrà la crisi di...
Peter Fonda in Easy Rider
CINEMA

E' morto Peter Fonda, la star di Easy Rider

L'attore, figlio del grande Henry, aveva 79 anni. Con il film capolavoro del 1969 segnò un'intera generazione

Positivo all’alcoltest chiama il padre, ma è ubriaco anche lui

L’uomo per evitare il sequestro dell’auto si è fatto venire a prendere dai genitori, ma al padre hanno...
Papa Francesco

Papa Francesco paladino dell'umanità

Non è facile comprendere la sofferenza umana a tal punto da volere che ad essa si offra sollievo. E’...
PARIGI

Ricostruire Notre-Dame per far rinascere la fede

Messaggio di papa Francesco alla diocesi di Parigi impegnata a riportare al suo antico splendore la cattedrale gravemente...