News ARABIA SAUDITA

SABATO 05 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Soldi, Islam, donne: la Supercoppa che non sa di calcio

MASSIMO CICCOGNANI
Contrasto tra calciatori di Juventus e Milan
L
a Supercoppa italiana in un Paese islamico. Fin qui tutto bene, se non fosse per le feroci polemiche montate in Italia nelle ultime ore. La Supercoppa tra Juventus e Milan si giocherà in Arabia Saudita il prossimo 16 gennaio, al King Abdullah Sports City Stadium di Gedda. La Lega di Serie A ha reso noto che sono stati divorati quasi tutti i biglietti, in poche ore spazzati via infatti più di 50mila tagliandi. Il punto è che, rispettando le norme vigenti nel Paese del Golfo,...
GIOVEDÌ 03 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Supercoppa Italiana in Arabia Saudita? "Donne discriminate"

Biglietti in vendita per la gara Juventus-Milan per soli uomini o famiglie. Ambasciata: "Non è vero"

REDAZIONE
Supercoppa italiana
N
on bastano le polemiche sulla violenza negli stadi e sui cori razzisti che si levano dagli spalti, ad agitare il vespaio di polemiche intorno al calcio italiano spunta ora la questione della Supercoppa Italiana tra Juventus e Milan, che si giocherà il 16 gennaio a Gedda, in Arabia Saudita. Biglietti per soli uomini A proposito di discriminazioni, emerge che la vendita dei biglietti, affidata a Sela Sport, è già partita. Ma ciò che fa scalpore è la...
GIOVEDÌ 03 GENNAIO 2019, IN TERRIS

Omicidio Khashoggi, chieste 5 condanne a morte

Al via il processo a 11 sospettati per l'assassinio del giornalista avvenuto nel consolato saudita di Istanbul

REDAZIONE
Jamal Khashoggi
S
i è aperta oggi a Riad la prima udienza del processo agli 11 imputati per l'omicidio del giornalista Jamal Khashoggi, ucciso lo scorso 2 ottobre 2018 nei locali del consolato dell'Arabia Saudita ad Istanbul. Saud al Mojeb, procuratore generale del regno, ha chiesto oggi la pena di morte per cinque degli undici sospettati. L'omicidio A quanto si apprende, la procura generale saudita avrebbero richiesto alla Turchia di fornire alcune prove relativea...
GIOVEDÌ 27 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Rimpasto di governo sull'onda del delitto Khashoggi

Cambio ai vertici di Esteri, Comunicazione, Educazione e Guardia Nazionale

REDAZIONE
Re Salman
C
ambio al vertice del ministero degli Esteri saudita. Questo l'esito del mini-rimpasto di governo varato da re Salman sull'onda della crisi scatenata dall'omicidio del giornalista dissidente Jamal Khashoggi.  Conferme Restano al loro posto il ministro dell'Interno e quelli dell'Energia e delle Finanze, nonostante i problemi economici per il crollo del prezzo del greggio, mentre il principe ereditario Mohammed bin Salman, lanbito dal giallo Khashoggi,...
VENERDÌ 14 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

L'ascesa di Riyad alla leadership mediorientale

Presentato il report sulle spese militari saudite: budget in aumento in ottica geostrategica ma scendono le spese per l'istruzione

DAMIANO MATTANA
Militare saudita con un tank sullo sfondo
B
udget militare in aumento e spese ingenti e costanti, anche più del necessario: per l'Arabia Saudita, la sfida della leadership nel Medio Oriente passa da investimenti in difesa e forze di sicurezza, forse poco dettagliati dal punto di vista strettamente funzionale, perlomeno per ciò che concerne il rapporto spesa-valore dell'esercito (al 26esimo posto nella graduatoria Gmp), ma di più facile lettura sotto un'ottica geostrategica. Questo, in breve, il punto...
LUNEDÌ 10 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Colloqui Yemen: verso una tregua a Hudaydah?

Clima positivo durante i negoziati. Si lavora per un cessate il fuoco nel porto assediato

ALBERTO TUNO
Un miliziano houti a Hudaydah
S
i starebbe discutendo anche di una tregua nel porto di Hudaydah, sul Mar Rosso, durante i colloqui inter-yemeniti in corso in Svezia e mediati dall'Onu tra ribelli Houthi e forze lealiste sostenute dall'Arabia Saudita. Lo riferiscono fonti vicine ai negoziati citate sia dalla tv libanese al Mayadin, vicina all'Iran e agli insorti, sia dalla tv al Arabiya, finanziata invece dai sauditi. Sotto assedio Le fonti riportano che nel quinto giorno di negoziati, che proseguiranno...
LUNEDÌ 10 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Le ultime parole del giornalista: "Non respiro"

Una registrazione ottenuta dalla Cnn svela alcuni dettagli dell'esecuzione

DANIELE VICE
Jamal Khashoggi
"N
on respiro, non respiro". Sarebbero state queste le ultime parole pronunciate da Jamal Kashoggi prima di essere ucciso nel consolato saudita a Istanbul. Piano mortale Le suppliche del giornalista sono contenute nella trascrizione tradotta della registrazione audio degli ultimi raccapriccianti momenti prima della sua morte, il 2 ottobre: le ha ottenute la Cnn, da una fonte "ben informata", e da esse emerge che la morte del dissidente saudita non fu il frutto di un...
LUNEDÌ 10 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Celebrata la prima messa copta in Arabia Saudita

Il rito è stato presieduto dal vescovo Ava Morkos e testimonia il cambiamento di clima in atto nel Paese

REDAZIONE
Tawadros II con bin Salman
S
i è celebrata in Arabia Saudita la prima messa copta in una struttura turistica di Riad. Un evento che sembrerebbe confermare il nuovo clima instauratosi nel Paese del Golfo da marzo scorso, quando il principe ereditario Mohammed bin Salman bin Abdulaziz ha visitato la cattedrale di San Marco al Cairo, incontrando il patriarca copto Tawadros II. La messa La comunità cristiana copta che vive in Arabia Saudita è formata soprattutto da...
DOMENICA 09 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

I sauditi e la cybersecurity italiana

Il Washington post indica una società italiana come fornitrice di sistemi cybernetici all'Intelligence di Riyad

REDAZIONE
Cybersecurity
C
ontinua a estendersi l'onda d'urto del caso Khashoggi, tanto che le i raggi iniziano ad arrivare in Europa. In Italia per la precisione, dove gli Stati Uniti puntano il dito contro una società di cybersecuirty tricolore che avrebbe fornito il proprio contributo al potenziamento dei sistemi cybernetici dell'Arabia Saudita, in particolare del principe Mohammed bin Salman. Sistemi che, secondo l'analisi del columnist del Wp David Ignatius, sarebbero usati per contrastare le...
VENERDÌ 07 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Supercoppa in Arabia Saudita: il dissenso dei giornalisti

Il 16 gennaio a Gedda si gioca Juventus-Milan. Usigrai: "Per la Lega i soldi contano più dei diritti civili"

REDAZIONE
Maglie di Juventus e Milan
I
l calcio è uno dei settori che più velocemente assorbe i paradigmi della globalizzazione. Non stupisce allora che la Lega Calcio decida di organizzare la finale di Supercoppa Italiana, che si disputa tra la squadra detentrice della Coppa Italia e quella detentrice del titolo di campione d'Italia, fuori dai confini nazionali. E' successo diverse volte dal 1994 ad oggi. La scelta della sede della prossima Supercoppa suscita, tuttavia, un vespaio di polemiche....
NEWS
Dorothea Wierer
COPPA DEL MONDO

Biathlon, trionfo per Dorothea Wierer

L'altoatesina conquista la Coppa generale, è la prima in assoluto per l'Italia. Lisa Vittozzi (2a) completa il...
La Viking Sky in balia delle onde
NORVEGIA

La Viking Sky attracca a Molde

Incubo finito: tutti in salvo i 1300 passeggeri, 460 evacuati con gli elicotteri
Xi Jinping
LA VISITA

Xi a Palermo, un'eredità reciproca

Il presidente cinese vola nel Principato di Monaco dopo una giornata intensa in Sicilia: "Aumenteranno i turisti...
Il piatto finito
LA RICETTA DEL WEEKEND

Pennette panna e gamberetti: giocare facile a tavola

Bastano pochi ingredienti per realizzare un piatto da consumare da soli o in famiglia
Rafi Eitan
ISRAELE

Addio a Rafi Eitan, catturò Eichmann

La leggenda del Mossad si è spenta a 92 anni. Pose fine alla latitanza dell'ex SS
Italia-Finlandia 2-0. L'esultanza degli Azzurri dopo la rete di Barella
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

La giovane Italia parte forte: Barella-Kean, Finlandia k.o.

Gli Azzurri s'impongono 2-0 alla Dacia Arena. Qualcosa da sistemare ma la strada è giusta. Esordio per Zaniolo