Zampata Dovi, la Ducati fa doppietta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:55

L'inno di Mameli torna a echeggiare sul circuito di Brno, in Repubblica Ceca, decima tappa del Motomondiale. Dopo uno spettacolare duello combattuto fino all'ultima curva tra Dovizioso, Lorenzo e Marquez, trionfano le Ducati: la Desmo di Dovi, prima, e quella del maiorchino, seconda nonostante i morsi del connazionale. Il pilota forlivese taglia quindi per primo il traguardo, seguito dal suo compagno di squadra. Medaglia di bronzo per il leader iridato della Honda, Marc Marquez. Rossi, che nel 1996 su questo stesso circuito aveva ottenuto la sua prima vittoria nel Motomondiale, si posiziona quarto con la sua Yamaha dopo aver sorpassato, nei pressi del traguardo, la Lcr di Crutchlow.

La gara

Al via, il Dottore scatta meglio di tutti ma Dovizioso si riprende la prima posizione già nel primo giro. Dietro il pilota della Ducati, Rossi, Lorenzo, Marquez e Petrucci. Dura poco la gara di Vinales, coinvolto in una caduta con Smith e Bradl. In testa la situazione cambia all'ottavo giro, con Rossi che tenta l'assalto a Dovizioso e Marquez che sorpassa Lorenzo lanciandosi all'inseguimento dei italiani. A undici giri dalla fine nuovo cambio in pole: Rossi viene scavalcato prima da Dovizioso e poi da Marquez. Il Dottore si allontana dal podio al giro successivo, quando Crutchlow, lo sorpassa. Vale cede poi il passo a Lorenzo e scivola in quinta posizione. La lotta per il podio si accende nel finale, con il maiorchino che prima scavalca Crutchlow; poi, a 4 giri dal traguardo, mette la freccia e infila Marquez con una staccata al limite, dando anche qualche pensiero a Dovizioso.

Il duello finale

Negli ultimi giri è un continuo duello a tre, ma Dovizioso trova nel suo compagno di squadra un grande alleato, capace di respingere tutti i tentativi di sorpasso Marquez, fino al traguardo. Ma è il Dottore a regalare il colpo di scena: sorpasso ai danni di Crutchlow nell'ultimo giro. La bandiera a scacchi sventola mentre le Dovizioso taglia il traguardo. Per il pilota forlivese è la decima vittoria in carriera nella classe regina e torna sul gradino più alto del podio per la prima volta dalla gara inaugurale della stagione in Qatar. Resta sostanzialmente invariata la classifica del Motomondiale: Marquez resta saldamente al comando con 181 punti e allunga su Rossi, ora a 49 lunghezze dal leader. Dovizioso sale invece a quota 113 e scavalca Vinales in terza posizione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.