Vettel si fa male da solo, Lewis conquista Hockenheim

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:15

E'stato un gp maledettamente amaro quello di casa per Sebastian Vettel. In Germania, il pilota della Ferrari viene tradito dall'asfalto bagnato dalla pioggia caduta copiosa nel finale di gara, mandando la Rossa del tedesco a terminare la sua gara contro le barriere laterali. Un fuoripista che spiana alla Mercedes di Hamilton la via del successo e, di conseguenza, del controsorpasso nella classifica piloti (ora Lewis è a +17 su Seb). Dietro il britannico campione del mondo si piazzano il compagno di squadra, Bottas, e l'altra Ferrari di Kimi Raikkonen. Una brutta botta per Vettel che, in un colpo solo, butta via il Gp casalingo (che sembrava ormai cosa fatta) e la leadership del Mondiale, prendendosela con se stesso per l'errore in frenata che ha decretato il corso degli eventi di lì a 10 giri, quelli che mancavano al finale di gara.

La gara

Pesce e piatto. Lewis Hamilton (che pure era partito 14esimo) si prende tutto quello che c'è da prendersi da questo pazzo Gran premio di Germania, approfittando del lungo decisivo del rivale per piazzare un importante margine di punti fra se stesso e la Ferrari del tedesco. Peccato perché il Gp Hocknheim sembrava essere davvero destinato a finire nella bacheca di Vettel, perché i presupposti c'erano davvero tutti: ottima partenza, con leadrship di corsa mantenuta, buon controllo in pista con Raikkonen che lo fa passare per andare a prendersi un successo che sembrava davvero da prendere a mani basse. Ma, come si dice, l'imprevisto è sempre dietro l'angolo e, in questo caso, assume l'aspetto delle condizioni meteo: pioggia, asfalto bagnato e cambio di gomme obbligato. Alonso e Verstappen azzardano le intermedie ma devono cambiarle di nuovo perché di piovere ha smesso, mentre Ricciardo era già fuori gara per un guasto al motore.

Il patatrac

Il problema è che, al giro 52, l'acqua ritorna e bagna alcuni settori. Hamilton, che aveva già messo le ultrasoft, è un razzo, mentre Vettel, al Motodrom, va dritto in un tratto di circuito senza via di fuga, terminando contro le barriere sotto gli spalti popolati dai suoi tifosi. Un regalo clamoroso e inaspettato per Hamilton che, a quel punto, ha l'asfalto bonificato da tutti i suoi rivali. Bottas lo lascia andare a prendersi una vittoria incredibile per com'era la situazione del britannico, lasciando il rivale tedesco a mordersi le mani per ciò che poteva essere e che invece non è stato nemmeno un po'.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.