GIOVEDÌ 29 GIUGNO 2017, 13:29, IN TERRIS

Under 21, Gagliardini si scusa con tifosi e compagni: "L'espulsione un errore imperdonabile"

Il centrocampista dell'Inter torna sull'episodio nella semifinale dell'Europeo contro la Spagna: "E' stato straziante ma il calcio è anche questo"

DAMIANO MATTANA
Under 21, Gagliardini si scusa con tifosi e compagni:
Under 21, Gagliardini si scusa con tifosi e compagni: "L'espulsione un errore imperdonabile"
Archiviata la delusione per la sconfitta nella semifinale dell'Europeo Under 21 contro la super Spagna di Celades, gli azzurrini di Gigi Di Biagio guardano già al futuro che, dopo le vacanze, assumerà le sembianze della prossima Serie A. Eppure, a distanza di un paio di giorni, c'è chi torna nuovamente sul match di Cracovia, consapevole di un errore che, fatte le debite considerazioni sull'esplosivo talento iberico, ha pesato in modo sostanziale sulle sorti dell'incontro: si tratta di Roberto Gagliardini, il centrocampista dell'Inter che, rimediando due ammonizioni in pochi minuti, ha lasciato in dieci la squadra per il prosieguo della partita, conclusa con il risultato di 3-1 per gli spagnoli. Attraverso un post su Facebook, il mediano nerazzurro ha fatto mea culpa, attribuendosi la maggior parte delle responsabilità per la debacle dei secondi 45 minuti: "Chiedo scusa, anche se non può bastare a giustificare 2 anni di duro lavoro, di sacrifici da parte di tutti coloro che ci hanno accompagnato in questa esperienza unica. Chiedo scusa per il mio imperdonabile errore".

"Difficile trovare le parole"


Affermazioni mature per un calciatore che, pur giovanissimo, è stato capace di guadagnarsi un posto di rilievo nello scacchiere tattico della squadra milanese e della nazionale di Di Biagio, affacciandosi peraltro già fra i "grandi": "E' difficile trovare le parole giuste, le ho pensate a lungo, probabilmente non esistono, allora ho scelto le più sincere possibili. Ho costretto i miei compagni a lottare fino all'ultimo secondo in inferiorità numerica, è stato straziante, frustrante. Purtroppo il calcio è anche questo". Naturalmente, pur importante nell'economia del match, l'espulsione di Gagliardini non è stata che un episodio nel corpo di una sfida che ha evidenziato sì un grande cuore della nazionale, ma anche l'immensa abilità tecnica della Rojita, probabilmente superiore a quella azzurra.

"Grazie a tutti"


A ogni modo, il centrocampista non lesina sui ringraziamenti: "Grazie a tutti coloro che hanno reso questo Europeo unico, grazie ai magazzinieri, allo staff medico, grazie al Mister e allo Staff tecnico. Grazie a chi ha tifato per noi. Sono orgoglioso di aver fatto parte di questa squadra, e sono semplicemente orgoglioso di essere italiano". Certamente, l'espulsione di Cracovia resterà un episodio che non lederà in nessun modo il talento e la proiezione futura di uno dei più interessanti prospetti del calcio italiano il quale, certamente, avrà modo di dimostrare il proprio valore in numerose altre sfide. D'altronde, ogni percorso calcistico passa anche da questi inconvenienti e prenderne atto in modo consapevole è senza dubbio un grande segno di maturità.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Sparatoria a Bellona, nel casertano
PAURA NEL CASERTANO

Apre il fuoco sui passanti: ferito anche un Carabiniere

L'uomo avrebbe gridato di aver ucciso la moglie e poi ha aperto il fuoco
Una valanga sulle Alpi
MALTEMPO AL NORD

Tre metri di neve in Val Senales. Pericolo valanghe sulle Alpi

Oltre un centinaio di turisti sono rimasti bloccati a causa della chiusura delle strade che portano a valle
CORIGLIANO CALABRO

Spara al figlio e alla nuora e poi si barrica in casa: arrestato

A finire in manette un uomo di 85 anni. Ignoti i motivi del gesto
Il presidente della Cei, il cardinal Gualtiero Bassetti
BASSETTI

"La vita non si uccide, non si compra e non si sfrutta"

Testo integrale della prolusione del vescovo di Perugia per l'apertura della sessione invernale del Consiglio episcopale...
Luca Pasquaretta, portavoce della sindaca Appendino
TORINO | MAXISCHERMO A PARCO DORA

Avviso di garanzia per il portavoce della sindaca Appendino

Gli accertamenti sono collegati alla maxi-inchiesta sui fatti di piazza San Carlo
Gianfranco Fini ed Elisabbetta Tulliani
RICICLAGGIO

Chiesto il rinvio a giudizio per Fini e Tulliani

La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per l'ex presidente della Camera, Gianfranco Fini, accusato di...
Scena del film
CINEMA

Un film toglie il velo sull'utero in affitto

Programmazione a Roma de "Il figlio sospeso" del regista Egidio Termine
Sonda alla ricerca di asteroidi
RICERCA

Nasa, è caccia agli asteroidi

In estate le sonde americane e giapponesi raggiungeranno i "sassi cosmici" Bennu e Ryugu
Indagano i carabinieri
CAVA DE' TIRRENI

Lite tra coniugi, morta la moglie

Grave il marito. Da chiarire se sia un caso di omicidio-suicidio o un reciproco accoltellamento
Polizia thailandese
THAILANDIA

Italiano smembrato e dato alle fiamme

La polizia conferma che si tratta di un 62enne di Sondrio. Ricercati l'ex moglie e il suo amante
Abuso su minore
CASSINO

Suicida l'agente penitenziario accusato di abusi alla figlia

La 14enne aveva parlato degli stupri in un tema scolastico
La protocattedrale di Marsabit
KENYA

Assalita la protocattedrale di Marsabit

La polizia ha disperso i rivoltosi ma questo non ha impedito saccheggi e atti vandalici