SUPERCOPPA ITALIANA 2015: TRIONFA ANCORA LA JUVENTUS

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:42

Esce vittoriosa la Juventus di Massimiliano Allegri, che allo Shanghai Stadium si aggiudica la finale di Supercoppa italiana con un 2-0 contro la Lazio. A regalare il titolo ai campioni d’Italia ci hanno pensato i due neo acquisti della squadra: Mandzukic al 69′ e quattro minuti più tardi Dybala con un sinistro potente segna il secondo punto.

Nella formazione iniziale Allegri aveva preferito una difesa a tre con Barzagli, Bonucci e Caceres, nell’attacco Dybala ha preso il posto di Coman in una sostituzione che si è dimostrata vincente.Tutto confermato invece per i biancoceleste con Djordjevic e Milinkovic lasciati in panchina, davanti Klose con Felipe Anderson e Candreva alle sue spalle. Il rientro in campo, dopo un primo tempo senza emozioni, ha trovato vigore nell’azione di Felipe Anderson che con una accelerazione delle sue penetra in area ma al momento del cross non trova compagni liberi.

Al 47′ grande occasione per Mandzukic che parte in campo aperto, l’ex Atletico Madrid arriva a tu per tu con Marchetti che di piede intercetta la conclusione del croato. Una manciata di secondi dopo è Pogba, oggi in campo col numero 10, a infiammare gli animi con una conclusione potente da fuori area che finisce a lato d’un soffio.

Al 69′ la partita si sblocca grazie al colpo di testa di Mandzukic seguito al cross di Sturaro dalla destra. La Lazio risponde col brasiliano Felipe Anderson, il tiro dal limite si spegne tra le braccia di un attento Buffon. Al 73′ raddoppio bianconero con Dybala che festeggia con un gol l’esordio grazie a una gran botta di sinistrodall’altezza del dischetto su assist di Pogba. La Lazio non si arrende e Candreva ci prova su punizione, il tiro è alto. Sempre il centrocampista all’86’ mette a sedere mezza difesa ma la conclusione è murata da Bonucci in scivolata. Dopo 4 minuti di recupero Banti fischia la fine della partita, la Juventus vince per la settima volta nella sua storia la Supercoppa italiana.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.