DOMENICA 25 AGOSTO 2019, 02:02, IN TERRIS

SERIE A

Show e polemiche al Franchi, il Napoli fa il pieno

Gli azzurri replicano alla Juve e si impongono 4-3 sulla Fiorentina, furiosa per un penalty assegnato a Mertens

MASSIMO CICCOGNANI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Fiorentina-Napoli 3-4. L'esultanza degli Azzurri
Fiorentina-Napoli 3-4. L'esultanza degli Azzurri
E

mozioni, spettacolo e gol. Il ricordo di Italia-Germania riaffiora nella mente degli spettatori al Franchi. Fiorentina e Napoli regalano una notte d'altri tempi, magari difese un po' troppo ballerine, ma sicuramente tanto spettacolo con continui botta e risposta. La vince il Napoli che conquista i primi tre punti della stagione, ma Fiorentina a testa altissima e con qualche giusta recriminazione per un rigore generoso concesso agli azzurri e per uno negato in pieno recupero. La sblocca Pulgar, nel finale doppio colpo Napoli: il pari di Mertens poi il rigore concesso da Massa permettono a Insigne di mettere la freccia. Nella ripresa nuovo pari di Milenkovic ma Callejon riporta avanti il Napoli con un diagonale pazzesco. Finita? Manco per idea: Boateng, appena entrato, rimette in piedi la Viola ma a stretto giro arriva il nuovo sorpasso Napoli ancora con Insigne.


Rigore dubbio

Una partita pazzesca. Fiorentina e Napoli giocano a ritmi alti, senza esclusione di colpi. Non bene l'approccio azzurro alla gara e Fiorentina più propositiva. Boateng e Ribery partono dalla panchina ed entreranno solo i corso d'opera. Montella si affida a Chiesa per scardinare la difesa azzurra. Napoli con il 4-2-3-1: Koulibaly e Mertens ministri della difesa, Ruiz in mezzo, davanti Mertens falso nueve con Insigne e Callejon ai lati. Ma il Napoli non decolla. Meglio la Fiorentina che generosamente ci prova e dopo la mezz'ora trova il vantaggio con un rigore fischiato da Massa dopo consulto Var. Le nuove regole puniscono il braccio largo di Zielinski e permettono a Pulgar di firmare i vantaggio. Mertens prova a scuotere i suoi e dopo aver saltato Badelj scarica alle spalle di un colpevole Dragowski. Giusto i tempo di festeggiare i pari che il Napoli mette la faccia avanti grazie ad una discutibile scelta di Massa per un contatto in area dubbio: dal dischetto la freddezza di Insigne che regala il vantaggio ad Ancelotti ad una anciata di minuti dall'intervallo.


Vantaggio decisivo

Ripresa e ancora Fiorentina e stavolta l'errore è tutto della retroguardia azzurra che si addormenta sull'angolo di Pulgar: Milenkovic salta più in alto di Koulibaly e beffa un Meret non impeccabile. Di nuovo parità, ma anche stavolta dura poco perché in controgioco si aprono praterie per i folletti napoletani con Callejon che da destra incrocia digiustezza sul palo più lontano. Napoli di nuovo avanti. Ma le emozioni non sono finite e al Franchi non ci si annoia. Boateng appena entrato firma il 3-3 su assit di Castrovilli ma a stretto giro arriva il definitivo vantaggio napoletano, ancora con Lorenzo Insigne pescato in controgioco da Mertens. Partita pazzesca al Franchi. La Fiorentina non molla, trascinata dalla sua gente ci prova fino alla fine e in pieno recupero rivendica un altro rigore, ma per Massa è tutto regolare. Finisce qui, col primo squillo del Napoli che si prende subito i tre punti e con la Fiorentina che esce a testa alta dalla sfida. Molto lavoro per Ancelotti, con una difesa ancora da registrare. Tre punti che permettono di tenere il passo della Juve, vittoriosa a Parma nel pomeriggio. E sabato allo Stadium, c'è già Juve-Napoli.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SFRUTTAMENTO LAVORATIVO

Approvato il primo piano nazionale contro il caporalato

Dieci le azioni prioritarie del piano, tra cui anche assistenza, protezione e reinserimento socio-lavorativo delle vittime
In primo piano, la cosiddetta
ITALIA

Scampia, inizia la demolizione della Vela: "Non siamo solo Gomorra"

Il plauso del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: "Una nuova periferia è possibile"
UDIENZA PONTIFICIA

"Etica ecologica contro l'egolatria"

Papa Francesco traccia le prospettive dell'educazione cattolica nel terzo millennio globalizzato
Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi
POLITICA

Il piano di Renzi per l'Italia. Presto l'incontro con Conte

Il leader di Iv pensa a come rilanciare il Paese. Timore per una destabilizzazione del governo
Panetto di cocaina
OPERAZIONE ANTIDROGA

Roma: sequestrata cocaina per un valore di 35mila euro

Cinque arresti, il commento del capitano Passaquieti della Compagnia di Frascati
Il bacio dell'uomo disabile a Papa Francesco - Foto © Andrew Medichini per AP
GESTI DI MISERICORDIA

Quel bacio al Papa che ha commosso il mondo

Ieri in udienza il Pontefice ha ricevuto un "regalo" inaspettato
MEDIO ORIENTE

In soccorso del Libano sull'orlo della bancarotta

Beirut chiede aiuto al Fondo Monetario internazionale. La drammatica situazione economica e finanziaria del Paese con più...
Il cantiere navale di Taranto
TARANTO

Tangenti per appalti della Marina Militare: 12 arresti

Il totale degli importi relativi alle gare veniva equamente diviso fra gli indagati
Rifugiati siriani in un punto di raccolta degli approvvigionamenti - Foto © The New York Times
EMERGENZA UMANITARIA

In Siria i profughi stanno vivendo la fine del mondo

Da dicembre in 900mila hanno lasciato le case per i bombardamenti. Procedono i negoziati
SOLIDARIETÀ

Pet therapy per l'oncologia pediatrica

Sulla Collina degli Elfi, in provincia di Cuneo, gli animali regalano un sorriso ai bambini malati di tumore. Ora una raccolta...
Il luogo della deflagrazione
CATANIA

Bomba davanti a un distributore, morto il ladro

Il giovane, non identificato, era assieme a un complice che è fuggito
EMERGENZA RAZZISMO

"La strage xenofoba di Hanau nasce dall'ignoranza della storia e dall'odio"

Intervista a Interris.it del vescovo Enrico dal Covolo, Assessore del Pontificio Comitato di Scienze Storiche
Il luogo della strage
GERMANIA

Strage di Hanau: 11 morti. Il cordoglio della Merkel

Il killer è un estremista di destra, Tobias R: "Alcuni popoli vanno annientati". Uccisa anche la madre
La disinfezione delle strade
CORONAVIRUS

Cina: "Gli sforzi per il controllo dell'epidemia stanno funzionando"

Morti due passeggeri della Diamond Princess. Scoperta "l'untrice" della Corea del Sud
Prostituzione minorile
AUDIZIONE

Roma: 31 procedimenti per prostituzione minorile

La pm Monteleone: "In aumeno i reati di pedopornografia e molestie sessuali"
Sandra Sabatini
RIMINI

Il 14 giugno la beatificazione di Sandra Sabattini

Alla Fiera di Rimini per ospitare tutti i membri della Comunità Papa Giovanni XXIII