GIOVEDÌ 23 MAGGIO 2019, 18:42, IN TERRIS


CASO PALERMO

Serie B, il Tar ferma tutto: Foggia (per ora) ai playout

Delibera del Consiglio direttivo congelato: l'11 giugno si decide

MATTIA DAMIANI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Figc
Figc
S

embra non finire mai la Serie B 2018-2019. Gli effetti collaterali del caso Palermo, oltre ad aver sconvolto la classifica e rivisto gli accoppiamenti dei playoff promozione, aveva spinto il Consiglio direttivo della Lega B a optare per la decisione di non far disputare le sfide dei playout, condannando così il Foggia alla retrocessione in Serie C anziché elevarlo alla disputa del doppio match salvezza contro la Salernitana che, a sua volta, avrebbe dovuto giocare il playout con il Venezia, salvando di fatto veneti e campani. Ora il Tar ha accolto il ricorso della società pugliese e stabilito che, invece, quelle due partite si dovranno giocare. O meglio, la revisione della decisione del Consiglio direttivo è solo "congelata", nel senso che la sospensione è stata decisa come cautelare in attesa di quello che sarà il pronunciamento definitivo del Tribunale amministrativo il prossimo 11 giugno.


Scenari variabili

Inanto, però, il Foggia torna provvisoriamente "salvo" o quantomeno ancora in linea di galleggiamento, pronto a giocarsi una chance che sembrava decisamente remota al termine di una stagione non certo esaltante. Quella possibilità potrebbe concedergliela proprio il Tar, secondo il quale "la modifica della graduatoria del campionato, a seguito della retrocessione della squadra del Palermo provoca uno scorrimento che ha come effetto quello di permettere la disputa dei playout a squadre diverse rispetto a quelle individuate nella precedente graduatoria". In sostanza, l'esatto contrario di quanto era stato disposto dal Consiglio direttivo. Va da sé che il tutto dipenderà dall'esito del processo d'Appello, al quale ha fatto ricorso il Palermo in relazione al pronunciamento sui presunti illeciti amministrativi che, come pena, hanno significato il declassamento nonostante il terzo posto in campionato. Qualora la sentenza del Tribunale federale fosse confermata, la decisione del Tar diventerebbe quasi ufficiale e i playout si andrebbero a giocare. Ma c'è anche un'altra possibilità: il Palermo, infatti, potrebbe puntare a ottenere la trasformazione del declassamento all'ultimo posto in classifica in una penalizzazione pesante (salvando in questo modo quasi certamente la categoria). A quel punto, i playout si giocherebbero ma tra Venezia e Salernitana, come stabilito da regulare season. Per saperlo, a ogni modo, non ci sarà da aspettare molto.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
SERIE B

Illecito amministrativo, Palermo in C

Lo ha stabilito la sentenza del Tribunale federale nazionale della Figc. Probabile ricorso. Al momento niente playout

Tifoseria del Palermo
Degradato e, quindi, retrocesso: potrebbe finire così l'avventura 2018-2019 del Palermo, tecnicamente conclusa al terzo posto grazie...
NEWS
Una veduta di Mirabilandia
RAVENNA

Tragedia a Mirabilandia: muore un bimbo di 4 anni

Il piccolo è probabilmente annegato in una piscina, inutili i soccorsi. Indagano i Carabinieri
Italia-Polonia 0-1. Pellegrini tenta la conclusione verso la porta polacca - Foto © Twitter
EUROPE U-21

Italia, k.o. amaro con la Polonia: ora si fa dura

Azzurrini imprecisi e sfortunati: decide un gol di Bielik. Per le semifinali, una vittoria col Belgio potrebbe non bastare
CARO SANTO

I single italiani arruolano Sant'Antonio

A Padova i Frati Minori s'improvvisano cupido
La Sea Watch 3
FLUSSI MIGRATORI

Lampedusa: sbarcano in 45, ancora ferma la Sea Watch

Permane la situazione di stallo per l'imbarcazione della ONG tedesca
FAR WEST

Caserta: militare minaccia strage, ferito nella sparatoria

Indagini in corso, ancora nessuna motivazione alla base del folle gesto
Morsi ed Erdogan
TURCHIA

La denuncia di Erdogan: "Morsi è stato assassinato"

Il presidente turco: "Non è morto per cause naturali". Sotto accusa il ritardo nei soccorsi