DOMENICA 10 MAGGIO 2015, 17:58, IN TERRIS

SERIE A: RIEPILOGO DELLA 35° GIORNATA

Si iniziano a definire le sorti del campionato a tre giornate dalla fine

AUTORE OSPITE
SERIE A: RIEPILOGO DELLA 35° GIORNATA
SERIE A: RIEPILOGO DELLA 35° GIORNATA
A tre giornate dalla fine di questo campionato, le sfide per la salvezza e per l’Europa si accendono sempre più. Il derby di Verona, giocatosi a mezzogiorno, finisce in parità . Sogno europeo vicinissimo per la Sampdoria che vince al Friuli, contro l’Udinese, grazie ad un Soriano scatenato. Matematica, invece, la retrocessione del Cesena condannato, in un primo momento dalla sola vittoria dell‘Atalanta e poi dalla clamorosa sconfitta in rimonta contro il Sassuolo. Prima vittoria, invece, per l’Atalanta senza Denis in campo dal primo minuto, trovando quindi 3 punti fondamentali per la propria salvezza.

Cesena-Sassuolo 2-3 [15′ Defrel (C), 29′ Brienza (C), 48′ Zaza (S), 51′ Taider (S), 69′ Missiroli (S)] – Nel primo tempo è solo Cesena, che dopo 15 minuti passa in vantaggio con Defrel, che supera Agliardi dopo una buonissima azione personale. Al 29′ i bianconeri raddoppiano con Brienza, che servito da Defrel supera Acerbi e col sinistro non lascia scampo all’estremo difensore bianconero. Nella ripresa è un altro Sassuolo. Al 48′ Zaza accorcia le distanze, dopo un ottimo assist di Berardi. Quest’ultimo sembra essere scatenato e tre minuti più tardi mette davanti al portiere anche Taider, che non sbaglia e ringrazia, pareggiando i conti. Al 69′ Missiroli s’inventa il goal del vantaggio, calciando da fuori area senza lasciare scampo al portiere del Cesena.
Cesena che con questa sconfitta e la vittoria dell’Atalanta è matematicamente in Serie B.

Palermo-Atalanta 2-3 [6′ Baselli (A), 17′ aut. Andelkovic (A), 43′ Vazquez (P), 51′ A. Gomez (A), 68′ Rigoni (P)] – Partita bellissima al Barbera tra Palermo e Atalanta. I padroni di casa non schierano Dybala e dopo nemmeno 20′ minuti di gioco si trovano sotto di due goal: prima con Baselli che sigla il suo primo goal stagione e successivamente con Andelkovic, che dagli sviluppi di un calcio d’angolo anticipa tutti e supera il suo stesso portiere. Al 43′ Vazquez accorcia le distanze, ma all’inizio della ripresa Alejandro Gomez rimette le cose in chiaro e fa il 3-1. Pochi minuti dopo arriva un calcio di rigore e la conseguente espulsione di Avramov; dal dischetto si presenta Belotti che però colpisce la traversa. Al 68′ dopo un assedio totale, arriva il meritato goal dei padroni di casa con Rigoni, rete che però non serve a nulla ai fini del risultato. I bergamaschi vedono la salvezza sempre più vicina.

Udinese-Sampdoria 1-4 [25′ – 63′ Soriano (S), 80′ Acquah (S), 87′ rig. Di Natale(U), 90′ Duncan (S)] – La Samp ci crede e l’Europa League sembra essere ancora più vicina dopo questa vittoria, al Friuli, contro l’Udinese. Il primo goal dei blucerchiati arriva nel primo tempo con Soriano, che viene servito da Wszolek dopo aver seminato il panico sulla fascia destra. I padroni di casa provano a pareggiare la partita, ma la difesa della Samp di fa trovare sempre pronta. Al 63′ arriva, così, il secondo goal degli ospiti firmato ancora una volta Soriano che si fa trovare al posto giusto al momento giusto, ribadendo in rete una palla vagante in area di rigore. All’80’ Acquah chiude il discorso e in ripartenza sigla il goal del 3-0, nonché il suo secondo goal in Serie A. L’Udinese prova a rendere meno amara la sconfitta e con un rigore il solito Totò Di Natale, fa il gaol del 3-1. Nemmeno il tempo di esultare che arriva il goal del 4-1 degli ospiti con Duncun, che viene servito splendidamente da Muriel, e a tu per tu con Karnezis non sbaglia.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Bashar al Assad e Vladimir Putin
SIRIA

Putin ordina il ritiro delle truppe

Il presidente russo: "Sconfitto il più agguerrito gruppo terroristico del mondo"