SABATO 06 MAGGIO 2017, 20:30, IN TERRIS

Serie A, Mertens stende il Cagliari: Napoli al secondo posto

Il belga segna una doppietta. In rete anche Insigne e Farias nel recupero

REDAZIONE
Serie A, Mertens stende il Cagliari: Napoli al secondo posto
Serie A, Mertens stende il Cagliari: Napoli al secondo posto
Con semplicità il Napoli batte il Cagliari per 3 a 1 trascinato da Mertens e riassapora, in attesa del risultato di Milan-Roma, a tre giornate dalla fine del campionato, il gusto del secondo posto. La squadra di Sarri è motivata al punto giusto, mentre ai sardi manca un po' di quella cattiveria agonistica che è indispensabile per affrontare un'avversaria che tende a mantenere costantemente il predominio del gioco e che fa del possesso palla una delle sue armi migliori.

La partita


Al San Paolo il copione della partita sembra scontato. I partenopei lasciano pochissimo spazio agli avversari che per tutta la durata dell'incontro non riescono mai a rendersi pericolosi. Reina è quasi spettatore e non deve opporsi ad alcuna vera conclusione in porta dei sardi. Il Napoli trova il gol che sblocca la partita dopo appena due minuti con Mertens che realizza il suo 30 gol in stagione, che corrisponde anche al centesimo della squadra. Come spesso è accaduto fino ad ora, però, una volta raggiunto il vantaggio la squadra di Sarri comincia a specchiarsi nella propria bellezza, perdendo inevitabilmente contatto con l' efficacia ed il cinismo che servono in certi frangenti. Tutto il primo tempo è un fiorire di occasioni create e sprecate dagli azzurri che antepongono il bello al concreto.

La ripresa


La ripresa ripropone lo stesso, identico tema della prima parte di gara. Gli azzurri, infatti, raddoppiano appena al 4', sempre con Mertens, ma evidentemente strigliati negli spogliatoi dall'allenatore, sono più concreti e precisi nelle loro trame. Soprattutto il questa fase della partita i giocatori del Cagliari sembrano quasi spettatori della partita. Il Napoli è costantemente nella metà campo avversaria ed i pericoli per la porta di Rafael arrivano da tutte le parti. Il terzo gol per gli azzurri è di Insigne che sfrutta alla perfezione un suggerimento di Mertens. Rastelli cerca di ravvivare il gioco della sua squadra con gli innesti di Joao Pedro, Farias e Faragò, ma il tema della gara non muta. Nella fase finale della gara, Sarri sostituisce il capocannoniere azzurro con Milik, ma a quel punto la gara ha perduto quasi del tutto interesse e si tende più che altro a far trascorrere i minuti che restano fino alla fine. All'ultimo minuto riesce al Cagliari ciò che era mancato per tutta la partita: la profondità dell'azione. Ed è così che Farias si presenta da solo davanti a Reina e lo batte sull'uscita.

Sarri: "Avevamo sottovalutato Mertens"


"Abbiamo fatto una gara straordinaria, con due episodi che mi fanno riflettere sul fatto che dobbiamo ancora crescere”. Così il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, commenta il match. “Nel primo tempo su dieci occasioni abbiamo segnato un solo gol e nel finale abbiamo preso gol in una gara che avevamo dominato. Con quell’atteggiamento alla fine rischi sempre di prendere gol. Giusto uscire arrabbiati dal campo come ha fatto Reina per quell’episodio finale, consapevoli comunque di aver fatto una grande gara”. Poi, su Mertens, afferma: "Non ci sono tanti aggettivi, sembrava un giocatore straordinario già da esterno ma da centrale ci ha fatto vedere ancora di più. Ha numero incredibili e se lo merita, togliendogli da dosso l’etichetta di giocatore che potesse essere decisivo solo a gara in corsa. Sta dimostrando che tutti ci eravamo sbagliati e che lo avevamo sottovalutato”. E sulle prossime partite si dice preoccupato: "Sento ancora di avere un punto in meno della Roma e se i giallorossi le vincono tutte arrivano secondi. Non sono d’accordo su chi dice che nostro calendario sia più agevole, giocheremo contro Torino e Sampdoria fuori e contro la Fiorentina che a noi ha sempre creato grandi difficoltà. Il secondo posto vale la Champions diretta, per le società è un aspetto molto importante. Il terzo posto ti mette a rischio. Per quanto mi riguarda il primo posto è un’altra storia".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Agenti della polizia tedesca
GERMANIA | TERRORISMO

Pianificavano attentato al mercatino di Natale: 6 arresti

Per l'attacco i fermati intendevano utilizzare armi ed esplosivo
Il premier Gentiloni e la segretaria generale Cgil, Susanna Camusso
PENSIONI

La Cgil boccia la proposta del Governo

Gentiloni: "Misure rilevanti e sostenibili. Camusso critica: "Mobilitazione il 2 dicembre"
CASCINA

Proiettili al sindaco donna che combatte gli stupri

Bossoli accompagnati da una lettera in cui la Ceccardi viene accusata di razzismo
VIOLENZA SUI MINORI

Sposa a nove anni a Padova: la Procura smentisce

La terribile notizia diffusa da un quotidiano locale stamattina
Oguz Guven
TURCHIA

Il direttore di Cumhuriyet web condannato per terrorismo

Oguz Guven dovrà scontare 3 anni e 1 mese per un tweet sulla morte sospetta di un magistrato
Sciopero nazionale dei taxi
SCIOPERO NAZIONALE DEI TAXI

Salta la trattativa col ministero, auto bianche ferme in tutta Italia

I sindacati hanno definito "insufficiente" il decreto attuativo emesso dal governo dopo l'accordo dello scorso...
L'asteroide 1I/2017 U1 o Oumuamua
OGGETTI INTERSTELLARI

Ecco Oumuamua, l'asteroide alieno

Osservato il 17 ottobre, presenta una forma simile a un sigaro e viene da fuori il Sistema solare
Marte, il cratere Schiaparelli
ROMA | MOSTRA RED HOPE

I paesaggi di Marte diventano opere d'arte

Per la realizzazione di queste opere, l'artista ha utilizzato i telai dei laboratori artigianali di un villaggio indiano nei...
Vigili del fuoco in India
INDIA

Scoppia un incendio in fabbrica: almeno 10 morti

Nel 2013, scondo l'Ilo, su un totale di 402 milioni di lavoratori, ci sono stati oltre 40 mila incidenti mortali sui luoghi...
Putin e Assad
SOCHI

Putin vede Assad: "Terrorismo verso la sconfitta"

Il presidente russo: "Le operazioni si avviano a conclusione. Ora avanzi il processo politico"
Angela Merkel
GERMANIA

Merkel punta a nuove elezioni

Manca ancora l'accordo per il governo. La cancelliera non vuole un esecutivo di minoranza
Il videomessaggio del Pontefice
PAPA FRANCESCO

"I credenti promuovano la reciproca comprensione"

Videomessaggio alla popolazione del Bangladesh alla vigilia del viaggio apostolico
Alessandro Di Battista
LA DECISIONE

Di Battista lascia: "Ma resto nel M5s"

Uno dei maggiori leader pentastellati esce dai palazzi: "Voglio scrivere e girare il mondo". E i militanti già...
Il sottomarino Ara San Juan
SOTTOMARINO DISPERSO

"I segnali non sono del 'San Juan'"

La Marina militare argentina smentisce che i suoni captati dai sonar appartengano al sommergibile, sparito dai radar da 5 giorni