SABATO 22 OTTOBRE 2016, 000:06, IN TERRIS

Serie A, le probabili formazioni della 9/a giornata di campionato

REDAZIONE
Serie A, le probabili formazioni della 9/a giornata di campionato
Serie A, le probabili formazioni della 9/a giornata di campionato
Dopo la partentesi infrasettimanale delle Coppe europee, torna la Serie A. Il big match è quello tra Milan e Juventus, in programma sabato alle 20:45, quando a San Siro si affronteranno seconda e prima in classifica. Alle 18:00, altra super sfida, il derby della lanterna. Domenica, dopo l'anticipo delle 12:30 tra Udinese e Pescara, altre 5 gare alle 15:00, tra cui Atalanta-Inter. Chiudono Bologna-Sassuolo, alle 18:00, e Roma-Palermo, in serata.

Sampdoria-Genoa
Giampaolo deve fare a meno di Viviano, infortunato: in porta ci sarà Puggioni. Emergenza in difesa, anche se Silvestre sembra recuperato almeno per la panchina. Dall'inizio il favorito al centro con Skriniar è Palombo. A centrocampo ballottaggio tra Barreto e Praet, in attacco Quagliarella dovrebbe essere regolarmente in campo al fianco di Muriel. In caso di forfait dell'attaccante campano, tocca a Budimir. Pavoletti recupera, ma va in panchina: ci sarà ancora Simeone dal primo minuto al centro del tridente di Juric, che sarà in tribuna per squalifica e che in conferenza stampa ha detto di aspettarsi una grande prestazione da Pandev, titolare insieme a Rigoni. Con Lazovic squalificato, a destra giocherà Edenilson.

Milan-Juventus
Rispetto all'undici che ha battuto il Chievo, sarà Bacca l'unico cambio certo di Montella: il colombiano rileva il posto di Lapadula nel tridente con Suso e Niang. In difesa si va verso la conferma di Abate, a centrocampo verso quella di Locatelli, anche se Sosa scalpita per una maglia da titolare. Sembrava recuperato per la panchina Zapata, ma il colombiano è invece rimasto fuori dalla lista dei convocati. Allegri dovrebbe confermare il 3-5-2 con Benatia in difesa al posto di Chiellini, Hernanes favorito su Lemina in regia, Khedira e Pjanic a completare il centrocampo con Marchisio in panchina. Mandzukic partirà per la trasferta milanese con la squadra (tra i 22 convocati si rivede Rugani), ma in avanti sarà ancora Dybala-Higuain.

Udinese-Pescara
Pochi dubbi per Delneri, che recupera Widmer (titolare) e Hallfredsson (sfavorito nel ballottaggio con Jankto). In mezzo conferme per Fofana e Kums, in avanti ancora De Paul e Thereau ai lati di Zapata. Privo di Coda squalificato, Oddo dovrebbe rilanciare Zampano titolare. Emergenza in attacco, dove Manaj, Bahebeck e Verre sono fuori per infortunio: Benali e Aquilani giocheranno dietro a Caprari, anche se Pepe e Mitrita sperano in una maglia sino all'ultimo.

Atalanta-Inter
Gasperini recupera Kurtic solo per la panchina: Petagna e Gomez sicuri di un posto nel tridente, per la terza maglia sarà ballottaggio tra D'Alessandro e Gagliardini, con quest'ultimo leggermente favorito. A sinistra Dramè è insidiato da Caldara. De Boer respira dopo il successo col Southampton e ritrova Joao Mario, inutilizzabile in Europa League. Con il portoghese e Medel dovrebbe esserci Banega, anche se Kondogbia insidia l'argentino. Dubbio a sinistra, dove è ballottaggio tra Santon e D'Ambrosio, mentre a destra tocca ad Ansaldi.

Cagliari-Fiorentina
Marco Borriello potrebbe non essere a disposizione a causa di un attacco influenzale che lo ha costretto a saltare l'allenamento del venerdì: se però l'ex centravanti dell'Atalanta sarà a disposizione, sarà lui il titolare e non Melchiorri . Isla favorito su Munari come mezzala destra, Di Gennaro trequartista. Sousa ritrova un Kalinic rigenerato dai gol in Europa League: il croato sarà titolare con Ilicic e Borja Valero in appoggio. Ballottaggio in mediana: Vecino in pole su Badelj. Rispetto all'undici schierato contro lo Slovan Liberec, sono Bernardeschi e Milic i nomi nuovi.

Crotone-Napoli
Per il debutto allo Scida, Nicola in conferenza stampa ha detto di voler confermare la squadra già vista a Sassuolo. Si pensa a Tonev nel tridente con Falcinelli e Palladino. Albiol non ce la fa e Sarri si affiderà nuovamente alla coppia Koulibaly-Maksimovic. In attacco l'unica certezza è Gabbiadini: per il resto, Mertens e Callejon favoriti su Insigne e Giaccherini. A Crotone potrebbe scoccare l'ora di Diawara: l'ex Bologna favorito nel ballottaggio con Jorginho.

Empoli-Chievo
Martusciello non avrà a disposizione Croce, spazio a Buchel con Tello e Josè Mauri. In difesa Costa ci sarà e farà coppia con Bellusci. Più Pasqual che Dimarco a sinistra. Pucciarelli-Maccarone la coppia di attacco, con Gilardino in forte dubbio. Due cambi rispetto alla gara col Milan: Hetemaj per Izco a centrocampo e Meggiorini per Floro Flores in attacco. Per il resto Maran punta sulla stessa formazione che aveva messo in difficoltà i rossoneri nei primi 45 minuti della sfida del Bentegodi.

Torino-Lazio
Buone notizie per Mihajlovic, che può contare su una rosa finalmente al completo, eccezion fatta per De Silvestri (potrebbe rientrare con l'Inter) e Molinaro. E allora si va verso la conferma della formazione che ha schiantato il Palermo, con Benassi-Valdifiori-Baselli a centrocampo e il tridente Iago-Belotti-Ljajic in attacco. Unico dubbio, in difesa: più Rossettini che Bovo. Inzaghi alle prese con l'ennesimo stop per De Vrij, fuori per i prossimi due mesi a causa di un'infrazione al quinto metatarso del piede destro, e quello di Milinkovic, alle prese con un risentimento muscolare al flessore. Il tecnico pensa a un 4-1-4-1: Radu deve scontare un turno di stop, a sinistra ci sarà Patric, a destra Basta e Wallace centrale. Cataldi davanti alla difesa, Parolo e Lulic centrali; Felipe Anderson e Keita sulle fasce con Immobile unica punta.

Bologna-Sassuolo
Con Gastaldello ancora squalificato, Donadoni conferma la coppia centrale Helander-Maietta; Torosidis dal 1', panchina per Masina. Ballottaggi sul filo in attacco: Sadiq e Verdi in leggerissimo vantaggio su Floccari e Di Francesco. Matri lotta per un posto dal 1' con Defrel, ma il francese resta in vantaggio. A centrocampo, con Biondini e Duncan toccherà a uno tra Magnanelli e Sensi, con il primo favorito. Berardi ancora fuori, potrebbe rientrare nell'infrasettimanale con la Roma.

Roma-Palermo
Dopo il turnover in attacco contro l'Austria Vienna, Dzeko e Salah ritrovano il campo dal primo minuto con Totti e Iturbe che si accomodano in panchina. E rispetto alla gara di coppa si cambia anche a centrocampo: Gerson lascia il posto a De Rossi. Nestorovski ce la fa: dietro al macedone tocca a Quaison e Diamanti. Cionek in pole su Andelkovic in difesa, Henrique dovrebbe fare coppia con Gazzi in mediana.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini
Il sistema Kepler 90 e il nostro a confronto:
KEPLER

Scoperto il gemello del Sistema Solare

Formato da otto pianeti, dista 2.545 anni luce
Polizia
OSTIA

Arrestati ex dirigente del Municipio e due imprenditori

Accusati di corruzione, abuso d’ufficio, falsità ideologica e millantato credito
MEDICI E VETERINARI

Nuovo sciopero a febbraio

Fermi i giorni 8 e 9. Sindacati: "La sanità pubblica è in emergenza"
Il premier Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Dublino e relocation scogli in discussione Ue"

Lo ha detto il premier italiano dal summit europeo di Bruxelles
L'esito del voto sul Biotestamento (Lapresse)

Congiura contro la vita

Il cupo sodalizio tra Pd e Movimento 5 stelle sul fine vita ha determinato al Senato della Repubblica...
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Nessun favoritismo, non mi dimetto"

Il sottosegretario ospite a 'Otto e mezzo'. Scontro con Travaglio: "Fossi stata uomo non mi avrebbe tratta...