SABATO 20 MAGGIO 2017, 20:37, IN TERRIS

Serie A, la Roma travolge il Chievo 5-3: il secondo posto è più vicino

Sfida col brivido al Bentegodi, con gli scaligeri che vanno due volte il vantaggio ma i giallorossi dilagano nella ripresa: doppiette per Salah ed El Shaarawy

DAMIANO MATTANA
Serie A, la Roma travolge il Chievo 5-3: il secondo posto è più vicino
Serie A, la Roma travolge il Chievo 5-3: il secondo posto è più vicino
Nessuna scampagnata per la Roma di Luciano Spalletti che, al Bentegodi di Verona, si trova di fronte un Chievo tutt'altro che arrendevole, piegato con tre reti nella ripresa dopo il 2-2 della prima frazione di gioco. Alla fine, i giallorossi si impongono in Veneto con un pirotecnico 5-3, con ben tre doppiette complessive (El Shaarawy e Salah per la Roma, Inglese per il Chievo) e un gol da cineteca anche di Edin Dzeko che si porta a 28 marcature in Serie A, 38 in stagione. L'anticipo della 37esima giornata, però, non parte bene per i capitolini che vanno due volte in svantaggio (Castro e lo stesso Inglese), rispondendo colpo su colpo e dilagando infine nella ripresa. Importante il solco scavato dai giallorossi sugli inseguitori del Napoli, attesi dal match serale contro la Fiorentina per non mollare l'obiettivo secondo posto.

Botta e risposta


Piccolo problema al polpaccio per Radja Nainggolan, al quale Spalletti rinuncia nell'undici di partenza, piazzando il rientrante Dzeko al centro dell'attacco e confermando la fiducia a El Shaarawy, a segno nei due precedenti match contro Milan e Juventus. Maran risponde con la più rodata delle formazioni clivensi, con l'unica novità dell'esordio da titolare del giovanissimo Depaoli, capitano della formazione primavera, schierato a supporto dell'unica punta Inglese. E la compattezza dei veronesi risulta un ostacolo di non poco conto per la Roma, costretta a costruire gioco subendo il pressing alto degli avversari che, chiudendosi con ordine, riescono sovente a ripartire in contropiede. La prima occasione, però, la confezionano gli ospiti, con Salah che testa i riflessi dell'ottimo Sorrentino, bravissimo a deviare in angolo una conclusione mancina dell'egiziano, destinata all'angolino alla sua destra. Solo una fiammata: alla prima azione manovrata, infatti, il Chievo fa centro con Castro, il più lesto ad approfittare, con un destro di controbalzo, di un pallone vagante in area di rigore dopo un contrasto fra Manolas e Inglese. Una doccia fredda per la Roma che, però, non si scompone e pareggia quasi immediatamente: Sorrentino rinvia, De Rossi colpisce di testa innescando El Shaarawy che, sfruttando il disinteressamento di Dzeko (in fuorigioco) e la distrazione della coppia centrale clivense, scarta il portiere e deposita in rete. Dopo il pareggio, gli ospiti provano ad alzare i ritmi ma nemmeno il Chievo si scompone e approfitta di uno sbilanciamento clamoroso degli avversari, colpendo in contropiede con Inglese che, di testa, sfrutta un cross di Birsa e trafigge Szczesny per il 2-1. Palla al centro, gioco che riprende e Roma che trova di nuovo il pari, stavolta con un mancino affilato di Salah, deviato in rete.

La Roma dilaga


Nella ripresa cambia qualcosa solo nel Chievo, con Pellissier che prende il posto di Castro. Ma la Roma torna in campo con il piglio giusto e cinge subito d'assedio i padroni di casa. Il pertugio giusto lo trova al 57', con l'imbucata fantastica di Strootman per il taglio di El Shaarawy che, dopo aver agganciato un pallone difficile, batte per la seconda volta Sorrentino, siglando il quarto gol nelle ultime 3 partite (l'ottavo in Serie A). Una rete importantissima che si somma all'infortunio di Gamberini (travolto dal suo portiere) e all'incornata di Dzeko, deviata in corner. Al minuto 77, però, è proprio il bosniaco a innescare la conclusione perfetta di Salah che fa doppietta e 4-2. Gli scaligeri non si arrendono, dalla sinistra affondano spesso e volentieri con Gobbi ma, all'83', passa ancora la Roma, con un siluro dai 20 metri di Dzeko che fa secco Sorrentino: per il bosniaco sono 28 i centri in campionato (superato il primato di Guaita del 34-35). Negli ultimi minuti c'è spazio per Totti, invocato da tutto lo stadio, e anche per la doppietta di Inglese, arrivata da un corner pochi secondi dopo l'ingresso del Capitano. Un ulteriore omaggio, quello del Bentegodi, riservato al campione romanista che, assieme alla sua squadra, festeggia una vittoria fondamentale: la Roma vola a -1 dalla Juventus, impegnata con il Crotone ma, soprattutto, mette ulteriori punti tra sé e il Napoli, avvicinandosi a quello che, comunque, sarebbe un importantissimo secondo posto.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano