DOMENICA 05 APRILE 2015, 11:25, IN TERRIS

SERIE A: E' SEMPRE PIU' DERBY CHAMPIONS. Il NAPOLI STECCA

Vincono le grandi: i giallo rossi confermano il 2 posto battendo i bianco celesti. I rosso neri centrano il secondo successo di fila e restano a -1 dal Torino settimo. L’Inter pareggia e perde altri due punti

REDAZIONE
SERIE A: E' SEMPRE PIU' DERBY CHAMPIONS. Il NAPOLI STECCA
SERIE A: E' SEMPRE PIU' DERBY CHAMPIONS. Il NAPOLI STECCA
La 29esima giornata di Serie A è terminata e le squadre scese in campo hanno regalato emozioni e sorprese. La Lazio ha risposto immediatamente alla Roma, vincendo 3-1 a Cagliari riportando la settima vittoria consecutiva e confermando il terzo posto con 55 punti, a +8 sul Napoli che esce sconfitta per 1-0 all'Olimpico con la Roma. Il Milan centra il secondo successo di fila e resta a -1 dal Torino settimo. L’Inter perde altri due punti dai rivali cittadini incappando nell’1-1 interno con il fanalino di coda Parma.

I giallo rossi di Garcia vincono dopo quattro mesi all'Olimpico e conservano il secondo posto, nella difficile partita in casa contro il Napoli: decisiva una rete del bosniaco Pjanic nel primo tempo. Per la squadra partenopea è il 4 ko consecutivo in trasferta. La Lazio vince ma non brilla:  apre le marcature Klose dopo una bella azione orchestrata da Felipe Anderson e rifinita da Mauri. Sau trova il pareggio a inizio ripresa, Keita entra e spacca la partita ottenendo due rigori: il primo lo trasforma, il secondo lo fallisce. Nel finale, Parolo chiude i conti e il Cagliari è da solo al penultimo posto.

I rosso neri invece sono nuovamente in corsa per un posto in Europa battendo 2-1 il Palermo fuori casa. Il primo gol di Cerci in maglia rossonera porta il Milan in vantaggio:  nella ripresa però arriva il pareggio con il rigore procurato di Belotti e trasformato da Dybala, ma nel finale Menez conquista i tre punti per i diavoli rossi.  I nerazzurri di Mancini perdono l'occasione per l'Europa pareggiando in casa contro l’ultima in classifica: il Parma si mostra orgoglioso ma l’Inter  trova il gol con Guarin. Nel finale del primo tempo si fa raggiungere dal colpo di testa di Lila: termina in pareggio e Mancini assaggia l'amarezza di non aver "rubato" due punti importanti.

Anche al Ferraris finisce in parità tra Genoa e Udinese, con i liguri che vedono probabilmente sfumare le residue speranze di agganciare l'Europa.  Al 19' arriva il vantaggio con un gol di De Maio, rapido dopo un rimpallo in area, ma l'Udinese trova il pareggio al 23', con Thereau, che devia un assist perfetto di Widmer. Il Toro ottiene tre punti fondamentali e sale a -5  in classifica dal Napoli. La squadra granata ha dovuto combattere con fatica contro l'Atalanta, passando in vantaggio nel primo tempo con Quagliarella e nel finale con Glik. Nella ripresa i padroni di casa accorciano le distanze grazie a Pinilla con una rovesciata spettacolare, ma lo stesso attaccante per un brutto fallo lascia i compagni in 10 uomini sino a fine partita. L'Atalanta non rimonta, il Toro resiste e vince 2-1.  Il Sassuolo batte il Chievo con un rigore trasformato a metà primo tempo da Domenico Berardi, dopo aver subito in area un fallo di Gamberini. Al Bentegodi il Cesena sotto di tre reti con Il Verona, ma una doppietta di Toni e gran gol di Juanito Gomez, hanno ribaltato in 12 minuti la situazione: da 3-0 a 3-3 e ora si trovano a 4 punti dalla quartultima.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Spelacchio
NATALE A ROMA

"Spelacchio", l'albero più sbeffeggiato sui social

L'abete di Piazza Venezia è considerato uno dei peggiori che Roma Capitale abbia mai avuto
L'ALLARME DELL'UNICEF

17 milioni di bambini respirano aria molto inquinata

Lo studio mostra che l'inquinamento atmosferico può avere impatti sullo sviluppo della prima infanzia