SABATO 01 APRILE 2017, 23:54, IN TERRIS

Serie A, Dzeko trascina la Roma: doppietta e record di gol in giallorosso

All'Olimpico il team di Spalletti batte l'Empoli 2-0. Il bomber bosniaco: "Sarebbe bello il pareggio tra Napoli e Juve"

REDAZIONE
Serie A, Dzeko trascina la Roma: doppietta e record di gol in giallorosso
Serie A, Dzeko trascina la Roma: doppietta e record di gol in giallorosso
La Roma batte l'Empoli 2 a 0 grazie ad una doppietta firmata da Edin Dzeko che entra nella storia della società giallorossa per numero di reti in stagione (ben 33 tra Campionato e Coppe), trascinando i capitolini a -5 punti dalla Juventus.

La partita


In un sabato sera primaverile, in uno Stadio Olimpico quasi senza barriere, gli spalti sono pieno di ragazzi (presenti anche i 120 i bambini e bambine di Corviale, accompagnati da Coni e Calciosociale nell'ambito del progetto "Vincere da grandi"), si vede all'inizio più l'Empoli che la Roma. Si mette in mostra Thiam prima fermato solo da un dubbio fuorigioco e poi bloccato da Szcesny in uscita. Subito dopo si fa viva la squadra di Spalletti con un bel colpo di testa di Dzeko in piena area con la palla sopra la traversa. E' la prova generale al primo gol del bosniaco che arriva al 12': con la difesa toscana praticamente ferma il bomber giallorosso è lesto a pochi passi dalla porta a insaccare di ginocchio una palla piovuta da un corner di Paredes deviata in mezzo all'area da Rudiger. Una volta passata in vantaggio la formazione giallorossa continua ad attaccare, ma fallisce alcune buone occasioni prima con Salah e poi con Perotti. Ogni tanto si affaccia in avanti anche l'Empoli con i più attivi El Kaddouri e Marilungo, ma la prima frazione finisce così senza altri veri e propri squilli fatta eccezione per un bel tiro dell'ex Paredes.

Il secondo tempo


La ripresa riparte come il primo tempo, con l'Empoli in avanti alla ricerca di belle figure, ma passano solo dieci minuti e la Roma chiude la partita con Dzeko che raggiunge quota 33 gol in stagione diventando il più prolifico bomber giallorosso superando Totti, Volk e Manfredini che erano arrivati a 32 reti. E non è ancora finita. Un gol quello del 2-0 sull'Empoli da ricordare grazie al traversone di Perotti per Salah che con un perfetto assist di testa in area serve il numero 9 bosniaco che raccoglie a due passi dalla porta e mette al volo la palla alle spalle di dell'ex romanista Skorupski. Roma-Empoli, de facto, termina qui, con Dzeko sostituito da Totti che si va a prendere i soliti applausi della Curva Sud in una serata dove l'Empoli non fa il pesce d'aprile all'Olimpico e la Roma di Spalletti fa il suo senza troppa fatica. E lo fa mettendo Dzeko nella bacheca di Trigoria in attesa del derby di Coppa Italia e di buone notizie dal San Paolo dove domani il Napoli è chiamato a tenere aperto un campionato finora completamente dominato dalla Juve.

Dzeko, record di gol in giallorosso


Con la doppietta di questa sera all'Empoli, Dzeko è arrivato a quota 33 reti stagionali. In novant'anni di storia giallorossa, nessun calciatore romanista aveva fatto così tanti gol. Superati Volk, Manfredini, e Totti che esattamente 10 anni fa si portava a casa la Scarpa d'Oro. Tecnicamente, Manfredini, nel 1961, di reti ne fece 34, ma la finale di andata di Coppa delle Fiere si disputò a settembre, e quindi i due centri appartengono alla stagione successiva.

Dzeko: "Bello se Napoli e Juve pareggiassero"


"Io nella storia della Roma con 33 gol in una stagione? Sono contento, abbiamo fatto una partita normale. Forse avevamo un po' la testa al derby, ma abbiamo fatto il nostro e ci siamo presi i tre punti. Chi tiferò tra Napoli e Juventus? Sarà una bella partita, la guarderemo tranquilli perché noi abbiamo fatto il nostro: un pari sarebbe bello". Così Edin Dzeko, parlando a Mediaset Premium, commenta la vittoria contro l'Empoli. "Il derby di Coppa Italia? E' una sfida troppo importante per tutti noi. Dovremo preparala al meglio, sarà difficile ribaltare il 2-0 dell'andata, ma siamo una squadra forte e proveremo ad andare in finale. Spalletti ha detto che andrà via senza trofei? Questo non lo so - conclude -, bisognerebbe chiedere a lui: forse andrà via anche se dovessimo vincere qualcosa. Se andasse via mi dispiacerebbe".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Alessandro Di Battista
LA DECISIONE

Di Battista lascia: "Ma resto nel M5s"

Uno dei maggiori leader pentastellati esce dai palazzi: "Voglio scrivere e girare il mondo". E i militanti già...
Alessio Cerci in azione
SERIE A

Okwonkwo-Donsah rimontano il Verona: il Bologna respira

Il monday-night va ai felsinei: scaligeri avanti due volte ma rimontati e superati. E' il quinto k.o. di fila
Sede dell'Ema
UNIONE EUROPEA

Milano beffata: l'Ema va ad Amsterdam

Pari al ballottaggio. La capitale olandese prevale nel sorteggio. L'Eba a Parigi
Cateno De Luca
SICILIA

Domiciliari revocati a Cateno De Luca

Per il deputato regionale resta il divieto a ricoprire ruoli apicali negli enti coinvolti nell'inchiesta
L'Ara San Juan (repertorio)
SOMMERGIBILE DISPERSO

Possibili segnali dall'Ara San Juan

La Marina argentina avrebbe percepito un rumore proveniente dallo scafo del sottomarino
Angela Merkel
GERMANIA|CRISI POLITICA

L'ultra-destra: "Merkel se ne vada"

Saltata la trattativa con i liberali. Fallisce il sogno del governo "Giamaica"