Serie A: Babacar salva la Viola di Sousa, Palermo sconfitto 2-1

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:38

Nel posticipo serale della 15 giornata di Serie A, la Fiorentina di Sousa spezza il tabù del Franchi e ritrova il successo. Dopo il ko di San Siro contro l’Inter, la Viola soffre ma piega un bel Palermo mettendo fine alla striscia di quattro pareggi consecutivi tra le mura amiche. Una vittoria sudata che arriva solo al 93′ grazie a Babacar. Sconfitta per i rosanero, capaci di annullare con Jajalo l’iniziale vantaggio firmato da Bernardeschi su rigore. Debutto amaro sulla panchina dei siciliani per Corini: la squadra lotta e mostra qualche segno di ripresa, disputando un buon secondo tempo, ma arriva l’ottava sconfitta consecutiva. Da rivedere alcune decisioni di Giacomelli, apparso non impeccabile.

Viola che tengono il possesso del gioco nella prima parte, primi tentativi verso la porta di Posavec portati da un bolide impreciso di Tello e un destro di Kalinic in area, sul quale il numero uno rosanero è attento. Si fa vedere anche il Palermo, che gradualmente alza il baricentro: Quaison va di testa sul cross di Hiljemark ma impatta male. Altro brivido in area viola con Salcedo che salva in scivolata su Hiljemark, sul contropiede successivo la squadra di casa si fa pericolosa con un mancino di Ilicic alto sulla traversa. Poi è Kalinic a sprecare, all’altezza del dischetto del rigore, una ghiottissima chance sprecando l’ottimo cross basso di Bernardeschi.

Al 33′ prima svolta del match: Giacomelli punisce con il penalty un tocco di mani di Aleesami su tiro di Tello, trasforma Bernardeschi: 1-0. La Viola trova poco dopo anche il raddoppio con Babacar, ma il fischietto di Triste annulla per presunta carica del senegalese ai danni di Posavec. Proprio il portiere rosanero è decisivo nel blindare lo specchio prima dell’intervallo: prima sbarra la strada alla fuga di Babacar, quindi devia miracolosamente il colpo di testa di Vecino su cross di Ilicic.

In apertura di ripresa, doccia fredda per la Fiorentina: Jajalo pennella una punizione che non lascia scampo a Tatarusanu, è 1-1 al 4′. I rosanero sfiorano pure il vantaggio con un destro al volo di Quaison e palla alta di un soffio. Cerca la reazione la squadra di Sousa, ma si limita ad un sinistro dalla distanza di Ilicic che non crea grattacapi a Posavec. E’ una Fiorentina che difetta in brillantezza e lucidità. Sul fronte siciliano da registrare il destro di Nestorovski dal limite non inquadra lo specchio. Negli ultimi assalti dei padroni di casa, il Palermo regge, ma la difesa rosanera si piegaal 93′, quando Babacar risolve di testa in mischia e regala i tre punti ai Viola.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.