LUNEDÌ 08 GIUGNO 2015, 002:45, IN TERRIS

SCANDALO FIFA: BLATTER SAPEVA DEI 10 MILIONI VERSATI DAL SUDAFRICA

Lo sostiene il settimanale di Johannesburg "Sunday Times" in possesso di una mail che testimonia i contatti con il presidente sudafricano Mbeki

AUTORE OSPITE
SCANDALO FIFA: BLATTER SAPEVA DEI 10 MILIONI VERSATI DAL SUDAFRICA
SCANDALO FIFA: BLATTER SAPEVA DEI 10 MILIONI VERSATI DAL SUDAFRICA
L'ondata di scandali della Fifa sembra essere solo agli inizi, nuove rivelazioni infatti riportano nell'occhio del ciclone il presidente dimissionario Joseph Blatter. Una mail confermerebbe la tangente da 10 milioni di dollari che il Sudafrica avrebbe pagato per l'assegnazione del mondiale 2010, è quanto annunciato dal quotidiano sudafricano 'Sunday Times' che parla di una negoziazione direttamente gestita dall'allora presidente Thabo Mbeki e Sepp Blatter. Secondo quanto riportato dal giornale, ci sarebbe una mail del segretario generale della Fifa, Jerome Valcke, in cui si parla dei 10 milioni e dei colloqui "tra la Fifa e il governo sudafricano, e anche tra il nostro Presidente Blatter e Mbeki".

Sebbene la Federazione Internazionale abbia negato affermando che si trattava solo del versamento di un contributo allo sviluppo del calcio centroamericano, gli investigatori Usa sostengono che quei soldi finirono sul conto del presidente Concacaf Jack Warner, ora agli arresti, e furono in parte girati agli altri due dirigenti Fifa corrotti per votare Sudafrica come sede del Mondiale 2010. Dalle registrazioni segrete rivelate dal Sunday Times, è emerso che 5 anni fa a vincere il voto segreto per organizzare la coppa del mondo fu Il Marocco, che anche aveva allungato qualche mazzetta ai membri del comitato esecutivo, ma di entità minore. Tra questi Jack Warner, ex vicepresidente della Fifa, avrebbe ricevuto un milione di dollari dal Marocco. Le registrazioni parlano anche di 1,2 milioni pagati dal Qatar per ottenere i Mondiali del 2022: una voce che e' già circolata e che il paese del Golfo smentisce recisamente.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Facebook

Tasse e Facebook: cosa c'è da sapere

Una notizia importante, forse “la” notizia che si inserisce nel dibattito attuale sull’imposizione...
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana