Roma 2024: le gare di tiro con l’arco potrebbero svolgersi in Vaticano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:34

Se si realizzasse sarebbe una novità assoluta: per le Olimpiadi del 2024, se il Cio assegnerà i 23esimi Giochi alla capitale d’Italia, le gare di tiro con l’arco si terranno in Vaticano. La proposta è stata lanciata dal cardinale  Josè Saraiva Martins, ex calciatore nelle giovanili del Benfica che ha fatto sapere: “È una cosa assolutamente fattibile, si tratta solo di un problema culturale. Le questioni logistiche si risolvono: è arrivato il momento per il Vaticano di scendere in gioco”.

Il Coni pensa che sarebbe un’ipotesi davvero geniale e domani Giovanni Malagò sarà presente, insieme a tanti campioni dello sport, in Piazza San Pietro per  la Messa di Natale con Papa Francesco. Persino il Times ha richiamato l’attenzione su questa notizia titolando il suo articolo: “Il Papa sportivo offre San Pietro per le gare olimpiche”.

Si sta pensando addirittura di utilizzare i Giardini Vaticani e Castel Gandolfo come altri luoghi per ospitare i Giochi e le competizioni anche se il Coni gradirebbe la Piazza più famosa al mondo e spiegano così la motivazione: “Lì non ci sarebbero problemi di accesso e nemmeno di vento: per il tiro con l’arco quindi sarebbe l’ideale rispetto ad altre discipline. Il Papa avrebbe una bellissima vista. E poi quale altra città al mondo può giocarsi una carta simile?”. Secondo gli studi logistici effettuati, Piazza San Pietro potrebbe ospitare circa 200.000 persone; dunque potrebbero anche essere allestite delle tribune per il pubblico. Utopia o realtà? Lo scopriremo nei prossimi mesi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.