RICOMINCIA IL CAMPIONATO DI CALCIO, LA SERIE A TORNA PROTAGONISTA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 4:00

Dopo la pausa estiva e le lunghe trattative del mercato di luglio ed agosto, riprende il campionato di calcio italiano. La Serie A Tim 2015/2016 si prevede ricca di novità e colpi di scena. Prima novità assoluta sarà l’esecuzione dell’inno “O Generosa”, composto dal maestro Allevi su esplicita richiesta della Lega di Serie A, che accompagnerà l’ingresso in campo delle squadre prima di ogni incontro. “L’idea era quello di unire due pilastri della cultura italiana nel mondo: l’amore per il calcio e la grande tradizione musicale”, spiega Maurzio Beretta, presidente della Lega Serie A.

Ad inaugurare la prima giornata di campionato l’anticipo Verona-Roma, che si giocherà alle 18:00 al Bentegodi. La Roma, con l’arrivo di Dzeko in attacco ha sicuramente la possibilità di sfondare la difesa del Verona, ma dovrà comunque fare i conti con Toni e Pazzini che giocano in casa. Domani sarà poi il turno di Lazio e Juventus. I bianco celesti affronteranno all’Olimpico il Bologna, e anche se stanchi dal match di Champions Legue, sono i favoriti. La squadra campione d’italia affronterà l’Udinese in casa, e per i bianconeri si prevede una facile vittoria.

Fiorentina-Milan è il big match di questa prima giornata. Il Milan di Mihajlovic, che punta allo scudetto, si trova ad affrontare un duro esame, visto che i giocatori di Sousa hanno giocato molto bene nelle partite precampionato, e sicuramente vorranno regalare grandi soddisfazioni ai propri tifosi. L’Inter affronta l’Atalanta a San Siro, un incontro di sicuro alla portata della squadra di Mancini, che dopo può contare su campioni che in campo possono fare la differenza. Gli altri match sono: Sassuolo-Napoli, Palermo-Genoa, Sampdoria-Carpi e Frosisone-Torino.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.