VENERDÌ 28 DICEMBRE 2018, 14:27, IN TERRIS


COPPA DEL MONDO DI SCI

Paris-Innerhofer, la discesa è azzurra

Vince il meranese, seguito dal compagno a +0.36: una prestazione eccezionale per entrambi. Terzo Feuz

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'urlo di trionfo di Dominik Paris
L'urlo di trionfo di Dominik Paris
G

iornata da incorniciare alla Discesa di Bormio, la quarta della Coppa del mondo di sci: sulla pista Stelvio trionfa Dominik Paris, seguito da Christof Innerhofer per una splendida doppietta azzurra, con i due staccati di appena 0.36. Solo terzo il campione mondiale in carica Beat Feuz: lo svizzero si è fermato sull'ultimo gradino del podio, staccato di 0.52 dall'oro azzurro. Una prova superlativa quella dello sciatore meranese, che conferma il successo dello scorso anno aggiungendo alla bacheca personale il terzo successo nella disciplina, con la vittoria del 2012. Con questa affermazione, Paris diventa il più vincente sulla pista di Bormio con tre vittorie, tante quante l'austriaco Michael Walchhofer, centrando peraltro il decimo successo in Coppa del mondo.


Gara perfetta

Prestazione praticamente perfetta per il numero 7 dell'Italjet, impeccabile nella parte più ardua di una discesa che, oggi come non succedeva da anni, si presenteva più che mai ghiacciato. Che Paris fosse un esperto della pista si sapeva e, di curva in curva, se ne è avuta la conferma: performance senza neanche una sbavatura, anzi, con qualche virtuosismo di chi sa perfettamente cosa fa. Risultato: 1.55.21 al traguardo, appena 0.36 in meno di Innerhofer (che qui aveva vinto nel 2008), che lo aveva preceduto con la pettorina numero 2. Anche la sua prestazione è stata impeccabile, inferiore solo in quei risicatissimi centesimi rispetto a quella del compagno. Una doppietta destinata a rimanere nella storia visto l'alto coefficiente di difficoltà della pista (soprattutto oggi) e la presenza in pista dell'iridato Feuz.


Soddisfazione

"Nel finale ho dato il massimo - il commento entusiasta di Paris -. Sono felice perché dico sempre che a me piacciono le condizioni difficili, e poterlo dimostrare è splendido". Soddisfatto anche Innerhofer: "Ho fatto una bella gara, forse ho sbagliato prima del Ciuk restando troppo tempo sulla curva a sinistra e cambiando troppo tardi". 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
NERA

Lancia la figlia di 16 mesi dal balcone, poi tenta suicidio

Ancora poco chiaro il movente che ha spinto l'uomo al tragico gesto
Giornalismo
IL CASO

Caso Mihajlovic-Zazzaroni. Il confine scivoloso fra professione e amicizia

La difficile battaglia del mister, le scuse del giornalista: i complessi corollari di un dramma che diventa polemica
La sindaca Chiara Appendino
PIEMONTE

Torino, Appendino "licenzia" il vice sindaco

Per Guido Montanari fatali i contrasti sul Salone dell'Auto
Il Presidente Sergio Mattarella tra gli scuot
QUIRINALE

Mattarella: "Sottolineate la bellezza della condizione umana"

Il capo dello Stato agli scout: "Vivere insieme serenamente fa vivere meglio tutti"
MOBILE

Huawei investe in Italia: "Tre miliardi in tre anni"

Il colosso cinese pronto al piano europeo. Miao (Ceo Italia): "Previsti oltre 1000 posti di lavoro diretto"
Il Castello Aragonese ad Ischia
EVASIONE FISCALE

Ischia: sequestrato il Castello Aragonese

Due militari delle Fiamme Gialle in servizio a Napoli accusati di corruzione
Un momento delle esequie di Alessio, ieri a Vittoria
LOTTA ALLA MAFIA

La parte buona di Vittoria contro i boss

Il Prefetto Dispenza a In Terris: "Vittoria non merita di essere ostaggio dei criminali"
Luca Traini, il secondo da destra
GIUSTIZIA

Traini, la Cassazione gli nega i domiciliari

L'uomo resterà nel carcere di Montacuto di Ancona
Militari dell'Esercito
PARLAMENTO

Verso l'approvazione dei sindacati militari

Domani la proposta di legge in commissione Difesa. M5s: "Anche la Lega d'accordo, siamo soddisfatti"
Diploma di laurea
RAPPORTO ANNUALE

Istat: cresce il numero di chi abbandona gli studi

Italia prima per ‘neet’, i giovani di 15-29 anni non occupati e non in formazione
INDAGINE

Arresti e sequestri fra i militanti di estrema destra

Operazione coordinata dalla Digos di Torino, in manette Fabio Del Bergiolo
Domenico “Mimmo” Massari e Deborah Ballesio
FEMMINICIDIO

Savona: si è costituito Domenico Massari

Aveva sparato all’ex moglie, Deborah Ballesio, uccidendola mentre lei era a un karaoke
Salvini incontra le parti sociali al Viminale, alla sua sx Siri e Durigon
VIMINALE

"Vogliamo fare la manovra ad agosto"

Lo dice il vicepremier Salvini alle parti sociali, alle quali l'ex sottosegretario Siri illusta la flat tax
Ragno vedova nera
ITALIA

Incubo vedova nera: cosa c'è da temere

A Barletta un uomo salvato in extremis dopo la puntura del ragno. L'esperto: "Estate a rischio"
Il duomo di Benevento
OFFERTA CULTURALE

Benevento, aperta una nuova sala nel Museo diocesano

Lo spazio è stato pensato per offrire un ampio patrimonio artistico
Maria Elena Boschi e Paola Taverna

Che confronti

La vicenda annosa, tutta italiana, di un numero esteso di giovani disoccupati, che però non sono in grado di...