LUNEDÌ 15 GIUGNO 2015, 11:29, IN TERRIS

MOTOGP: LORENZO VINCE E CALA IL POKER, ROSSI 2°

A Barcellona, nella gara di Catalogna, Jorge e Vale ottengono la seconda doppietta per la Yamaha. 3° posto per Pedrosa, Marquez fuori dopo pochi minuti

REDAZIONE
MOTOGP: LORENZO VINCE E CALA IL POKER, ROSSI 2°
MOTOGP: LORENZO VINCE E CALA IL POKER, ROSSI 2°
Il Gp di Catalogna è di Jorge Lorenzo su Yamaha M1. Dominio assoluto dal primo all'ultimo giro, e quarto successo di fila per lui che ora giunge a un punto da Rossi, giunto secondo in questa gara; Jorge e Valentino regalano cosi alla Yamaha la seconda doppietta del 2015, dopo quella di Le Mans. "È stata la vittoria più difficile della stagione. Gli ultimi 10 giri sono stati tra i più duri e intensi della mia carriera -ha commentato soddisfatto il vincitore della gara -  Valentino era molto veloce e, sapendo che in pista faceva davvero caldo e che c’era meno grip che in prova, non posso che essere felice del risultato. La moto ha funzionato un po’ peggio rispetto al sabato, quando ero riuscito a girare in 41, ma in gara non è stato possibile. Per Valentino è stato l’opposto: lui raggiunge quasi sempre un incredibile livello di prestazioni e costanza la domenica. È stato anche lui un martello, stavolta, e quando ha ridotto il distacco da 2 secondi a 1,4, ero davvero preoccupato di perdere la corsa. Per tenerlo dietro, ho dovuto spingere e prendere dei rischi mentrela moto già si muoveva molto, ed è appunto quello che ho fatto negli ultimi 10 giri".

"Questo weekend mi sono divertito: è stato un fine settimana importante perché arrivavo da tre gare in cui avevo avuto problemi e non mi piace arrivare 3° quando Jorge vince - ha detto invece Vale - Abbiamo trovato un buon setup il venerdì, quindi abbiamo lavorato per la gara, dove so di essere più forte. In gara la mia velocità e quella di Lorenzo sono simili, non male dopo 7 gare, e in classifica siamo solo ad un punto di distanza. Credo che ora la cosa si faccia interessante." Terzo posto per Dani Pedrosa con la Honda mentre fuori la Suzuki di Espargarò partito in pole, fuori nel secondo giro anche Marc Marquez (Honda) che ha sbagliato una staccata e per evitare di tamponare Lorenzo è finito nella sabbia del tracciato catalano. Quarta posizione per Andrea Iannone con la Ducati,  che dopo un sabato disastroso si porta al terzo posto nella classifica mondiale, mentre cade anche Andrea Dovizioso compagno di squadra, nel corso del quarto giro; Maverick Vinales invece ha concluso con il sesto posto. Nona posizione per Danilo Petrucci con la Ducati, mentre Alex De Angelis (Art Aprilia) approfitta delle molte cadute e conquista il primo punto mondiale in questa stagione con il 15/o posto.

Tante quindi le cadute in questo gran premio, di cui ne approfitta il 'Dottore' che si ritrova subito secondo e negli ultimi dieci giri recupera qualche decimo, troppo tardi però per raggiungere Lorenzo: solo all'ultimo giro infatti si porta a meno di un secondo, ma è troppo tardi. Nella classifica generale, ora Rossi comanda ancora con 138 punti, ma Lorenzo è a un punto dal "Doctor": terzo in classifica è Andrea Iannone con 94 punti, poi Andrea Dovizioso, quarto con 83 punti, mentre Marquez sembra ormai fuori dalla lotta per la difesa del suo titolo rimanendo al quinto con solo 69 punti.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti
il vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero

Il senso d'umanità

In seguito alla decisione del Tribunale di sorveglianza di Roma che ha respinto la sua richiesta di sospensione della...
Una frazione di gioco di Juventus-Inter
CALCIO | SERIE A

Juve-Inter a reti bianche: Spalletti è ancora primo

I bianconeri giocano meglio ma non sfondano: 0-0. Il Napoli può tornare davanti