Morta la pilota Jessi Combs, la donna più veloce del mondo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:01

Il mondo dei motori piange Jessi Combs, la donna più veloce del mondo su quattro ruote. La pilota automobilistica statunitense, 39 anni è morta in un incidente mentre tentava di migliorare il suo record con una Jet-Car. Lo ha reso noto lo sceriffo della contea di Harney, Oregon, dove la donna stava provando una vettura dotata di un motore a reazione, poi schiantatasi nel deserto di Alvord. Secondo i testimoni, la pilota avrebbe perso il controllo della sua Jet-Car, non sopravvivendo alle conseguenze dell’incidente. Suo il record mondiale di velocità nella categoria: aveva sfrecciato a 640 km/h nel 2013.

Una vita da record

La pilota, nata il 27 luglio del 1983, era un volto noto tra gli appassionati di motori. Dal 2005 al 2009 – ricostruisce Repubblica – era stata la conduttrice del reality show 'Xtreme off-road 4×4' programma in cui gli ospiti insegnavano come modificare i veicoli per aumentarne le prestazioni. Aveva realizzato oltre 90 episodi in 4 anni. Oltre ad aver partecipato in diversi show televisivi del settore. Da sempre grande appassionata di motori, dopo la laurea alla WyoTech – college statunitense specializzato nella preparazione degli studenti per le carriere come tecnici nel settore automobilistico – era stata assunta dal dipartimento di marketing della stessa università per costruire un'automobile da zero in sei mesi per partecipare a un'esposizione della Specialty Equipment Marketing Association (Sema). Il 9 ottobre 2013, Combs ha guidato la North American Eagle (NaE) Supersonic Speed Challenger nel deserto di Alvord, stabilendo il record di velocità terrestre a 4 ruote femminile con una corsa ufficiale di 398,954 mph (632 km/h) e una velocità massima di 709 km/h (440,709 mph). Il 7 settembre 2016 Combs ha fissato una nuova velocità massima pari a 477,59 miglia orarie guidando la Other American Eagle. Da pilota professionista, Combs ha partecipato a numerosi eventi ottenendo diversi successi. Ha vinto l'Ultra 4 King of the Hammers nel 2014 e nel 2016, il Rallye Aicha des Gazelles nel 2015, l'Ultra 4 National Championship nel 2014, il Serie Ultra 4 Western Region e l' Ultra 4 Stampede Legends Class nel 2014.

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.