Mondiali 2018, è festa Panama! Restano a casa Usa e Paesi Bassi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:30

Inizia a definirsi in modo più chiaro il quadro delle partecipanti alla prossima Coppa del Mondo. E le ultime tappe di avvicinamento alla rassegna russa non hanno certo mancato di riservare alcune sorprese nella schiera delle candidate al più prestigioso trofeo calcistico. Annunciata, ma comunque altisonante, l’assenza dei Paesi Bassi,vittoriosi per 2-0 contro la Svezia ma fuori in virtù di una peggiore differenza reti (per qualificarsi da secondi, gli Orange avrebbero dovuto farne 7). Altrettanto clamorosa la debacle esterna degli Stati Uniti sul campo caraibico di Trinidad e Tobago, fanalino di coda dell’ultimo girone eliminatorio delle qualificazioni Concacaf e mattatore degli States che, con la sconfitta per 2-1 rimediata dai Soca Warriors, dicono addio al Mondiale: era dal 1986 che la nazionale a stelle e strisce non mancava l’accesso a una competizione iridata.

Stati Uniti fuori dai Mondiali

Restando in Nord e Centro America, chi festeggia è la nazionale di Panama che, battendo per 2-1 la già qualificata Costa Rica, si è guadagnata il diritto di partecipare, il prossimo anno, per la prima volta a un Mondiale. L’apogeo di un’ascesa costante negli ultimi anni che ha portato i Canaleros a due podi consecutivi (2013 e 2015) e a un quarto di finale (2017) nelle ultime tre edizioni della Gold Cup. La debacle degli Usa, oltre a qualificare Panama, ha spedito l’Honduras (vincente 3-2 con il Messico) agli spareggi interzona con l’Australia, in quella che sarà una sfida di certo interessante. Più giù, in Sud America, tira un sospiro di sollievo l’Argentina di Sampaoli, trascinata da una tripletta di Leo Messi contro l’Ecuador: l’Albiceleste scaccia così i fantasmi e accede al Mondiale, guadagnandosi il 4° posto nel girone Conmebol. E’ fuori, invece, il Cile bi-campione d’America, maltrattato dal Brasile (3-0): allo spareggio con la Nuova Zelanda ci va il Perù, assente dalla rassegna mundial addirittura da Spagna ’82. Gli andini guadagnano il 5° posto in virtù dell’1-1 con la Colombia (qualificata, così come l’Uruguay) e della contemporanea sconfitta internadel Paraguay contro il Venezuela (ultimo): per l’Albirroja è la seconda assenza consecutiva ai Mondiali dopo i quarti di finale di Sudafrica 2010.

Francia e Portogallo ok, Svizzera ai playoff

Definito anche il quadro delle partecipanti ai playoff Uefa. Al fianco dell’Italia, come teste di serie, ci saranno la Danimarca, la Croazia e la Svizzera, beffata dal Portogallo nel big-match da primato nel Gruppo B: i lusitani, infatti, si impongono al Da Luz per 2-0 (autogol di Djourou e André Silva), spedendo gli elvetici (fin lì a punteggio pieno) agli spareggi. Fra le possibili avversarie (tra quelle in seconda fascia), l’Irlanda del Nord, la Grecia, l’Irlanda e la Svezia, beffata dalla Francia all’ultima giornata anche in virtù della sconfitta con i Paesi Bassi. Gli scandinavi sono probabilmente gli avversari più temibili per le teste di serie ma occhio alle due Irlande (entrambe protagoniste di un buon Europeo lo scorso anno) e anche alla Grecia che, in fatto di sorprese (vedi Euro 2004), la sa davvero lunga.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.