Milan, fumata grigia per Destro. Galliani: “Non è ancora nostro”

Logo Interris - Milan, fumata grigia per Destro. Galliani: "Non è ancora nostro"
Logo INTERRIS in sostituzione per l'articolo: Milan, fumata grigia per Destro. Galliani: "Non è ancora nostro"

“Ancora non si può dire che Destro sia un giocatore del Milan”Lo ha detto Adriano Galliani al termine del summit con l’attaccante giallorosso a un passo dal trasferimento in rossonero. L’ad non si è sbilanciato, come suo solito, sull’ingaggio ma le parti sarebbero vicinissime. L’accordo tra i due club c’è già e prevede un prestito oneroso a 500mila euro con diritto di riscatto fissato a 15 milioni. Ed è proprio questo il punto che non convince la punta, che chiede più garanzie sulla sua permanenza a Milanello al termine della stagione. Gialliani per arrivare a dama ha subordinato questa opzione ad alcuni risultati sportivi, come il numero di gol segnati da qui al termine del campionato.

Per accelerare la trattativa Galliani questa mattina si è recato nella capitale. Un ulteriore prova del probabile esito positivo dell’operazione visto che l’ad rossonero non si muove mai a vuoto. Possibili novità sono previste nelle prossime ore. Tutti sono interessati a far andare in porto l’affare, a partire da Destro stesso, che ha rotto definitivamente con l’ambiente. Il Milan, da parte sua, è alla ricerca di un bomber dopo il nuovo infortunio occorso ad El Shaarawy. E la Roma ha fretta di chiudere la più presto con lo Shaktar per Luiz Adriano, pista che col passare delle ore potrebbe raffreddarsi. Se tutto andrà bene Destro domani sarà a Milano per le visite mediche.