Messi agguanta il Chelsea, il Bayern fa pokerissimo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:19

Giochi ancora aperti fra Chelsea e Barcellona, reduci dal pareggio per 1-1 nell'andata degli ottavi di finale di Champions League: le reti di Willian e Messi costringono i Blues all'impresa al Camp Nou, nonostante un match giocato ad alti livelli e decisamente meglio rispetto ai Blaugrana. Chi invece ha seriamente ipotecato il passaggio del turno è il Bayern di Heynckes, spietato nell'approfittare dell'uomo in più e a rifilare al coriaceo Besiktas la bellezza di 5 reti (doppietta per Muller e Lewandowski e rete di Coman), oltre che la prima sconfitta di questa competizione a  coloro che, fino a questo momento, erano stati la rivelaizione del torneo.

Messi risponde a Willian

Infrange l'ennesimo tabù Leo Messi, finora mai a segno contro gli inglesi in ben 8 precedenti. Una rete, quella dell'argentino, che vanifica la buona prestazione degli uomini di Conte trascinati da un Willian formato superstar: il brasiliano, ispiratissimo, è una costante spina nel fianco della difesa catalana, spaziando sulla trequarti e riservandosi le azioni più pericolose della prima frazione di gioco. L'ex Shakthar, dopo un tentativo dalla lunga distanza di Hazard e un assedio piuttosto sterile tentato dagli ospiti, inizia il suo personale show: al 33' raccoglie palla sulla trequarti e calcia a giro con il destro, con il pallone che si infrange sul palo alla sinistra di Ter-Stegen. Trascorrono solo 8' e Willian si ripete ma, questa volta, è l'altro palo a dire di no. In mezzo, un'occasione potenzialmente buona per Paulinho che, pescato in area da Messi, conclude fuori misura di testa. L'angolo giusto, Willian lo azzecca nella ripresa infilando Ter-Stegen con una rasoiata sul primo palo. Sembrerebbe il preludio al successo (che sarebbe meritato) dei Blues ma, a 15' dalla fine, avviene l'imprevisto: errore in fase di disimpegno, Alonso passa in orizzontale e favorisce l'intervento di Iniesta, bravo ad approfittare della dormita dei difensori inglesi e ad appoggiare per l'accorrente Messi che fulmina Courtois per il pareggio. Una beffa che complica il cammino di Conte, ora costretto a sbancare il Camp Nou.

Bayern Monaco – Besiktas 5-0

Non era una sfida facile quella dell'Allianz Arena: il Bayern aveva di fronte una delle migliori squadre della fase a gironi, il Besiktas, fin qui ancora imbattuto e all'esordio nella fase a eliminazione diretta. Le ambizioni turche, però, naufragano dopo un quarto d'ora, ossia quando Vida è costretto a stendere Lewandowski lanciato a rete dopo uno sciagurato retropassaggio di Pepe: rosso diretto e resto della partita in dieci. Gli uomini di Heynckes, arrivati a questo match con 13 vittorie di fila alle spalle, provano subito ad accelerare e iniziano a collezionare palle gol anche se, a dire la verità, una bella grossa capita anche a Vagner Love, il quale è però sfortunato nella conclusione. Il fortino bianconero regge fino al 43', quando Coman mette in area un pallone sul quale si avventa Muller che approfitta di una carambola per portare in vantaggio ai suoi. La rete del capitano spiana la strada ai bavaresi che nella rirpesa dilagano: è lo stesso Coman, al 53', a battere Fabri con un piazzato facile su invito di Lewandowski; il tris lo serve Muller, con una bella conclusione al volo su cross di Kimmich; il poker e la manita portano entrambi la firma di Robert Lewandowski che arrotonda il risultato su un 5-0 che lascia ben poche ambizioni a un Besiktas decisamente fortunato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.