LIU XIANG NON SUPERA L’ULTIMO OSTACOLO: RITIRO ENTRO APRILE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:00

La stella dell’atletica cinese Liu Xiang dirà addio all’attività agonistica nel mese di aprile. Dopo essere rimasto fuori gioco per più di due anni per la riabilitazione dopo un intervento chirurgico alla caviglia il campione dei 110 ostacoli ha deciso di smettere. La squadra di Liu ha detto alla Xinhua che la data dell’annuncio deve ancora essere decisa ma il quotidiano sportivo Titan Weekly ha rivelato che l’ostacolista appenderà formalmente le scarpette al chiodo martedì prossimo. “La data è un giorno normale come Liu Xiang che sceglie di tornare alla vita di una persona comune e ricomincia di nuovo”, ha scritto il Titan.

Tuttavia, Liu, primo campione olimpico maschile della Cina nell’atletica, sarà sempre ricordato per la straordinaria vittoria alle Olimpiadi del 2004 e i Mondiali del 2007. Ad Atene, Liu ha fatto segnare il tempo di 12,91, record del mondo che gli ha portato la medaglia d’oro, prima di abbassare ulteriormente il record mondiale con il tempo di 12.88 nel 2006 nel Grand Prix di Losanna. Nel 2007 ai campionati del mondo di Osaka, Liu ha raggiunto il secondo picco della sua carriera, vincendo con il tempo di 12.95. Mentre Liu stava conquistando i titoli in tutto il mondo, l’ombra degli infortuni si avvicinava e gli è costata cara, a casa sua, nei Giochi Olimpici nel 2008 a Pechino.

Nello stadio “Nido d’uccello”, durante una batteria preliminare, Liu zoppicando ha lasciato la pista per un grave infortunio al tendine d’Achille il 18 agosto 2008. Quattro mesi più tardi, ha subito un intervento chirurgico al piede negli Stati Uniti. Passati altri quattro anni, Liu è ancora sulla linea di partenza, questa volta alle Olimpiadi di Londra 2012, ma durante la sua prima gara cade sul primo ostacolo infortunandosi nuovamente al tendine d’Achille, come quattro anni prima a Pechino, ed è quindi costretto al ritiro. La rottura del tendine d’Achille lo ha costretto a sottoporsi ad un nuovo intervento chirurgico, dopo le Olimpiadi di Londra e da allora non è più rientrato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.