Juve travolgente, Roma affondata: 3-1 e semifinale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:43

In semifinale di Coppa Italia va meritatamente la Juve che travolge una piccola Roma al termine di una partita che i giallorossi non hanno giocato, se non in alcuni tratti della ripresa, regalando di fatto alla Juve tutto il primo tempo che è bastato e avanzato per chiudere il match. Tre a zero all'intervallo per effetto dei gol di Ronaldo, Bentancur e Bonucci. Under accorcia a inizio ripresa dove la Roma ci prova quanto meno con uno spirito diverso. Ma la Juve gioca sul velluto forte del vantaggio iniziale. Vincono i bianconeri e volano in semifinale dove troveranno la vincente di Milan-Torino. Nella Juve, Sarri sceglie Douglas Costa nel tridente accanto a Higuain e Cristiano Ronaldo, dietro recupera e gioca Alex Sandro nei quattro di difesa con Danilo altro esterno, Bonucci e Rugani centrali. Tra i pali torna Buffon. In mezzo Bentancur, Rabiot e l'ex Pjanic. Fonseca si affida invece al solito 4-2-3-1. Rientrano i due esterni di difesa Florenzi e Kolarov, con Smalling e Mancini centrali davanti a Pau Lopez. Cristante e Diawara davanti alla difesa, quindi alle spalle di Kalinic giocano Under, Pellegrini e Kluivert.

Accelerata micidiale

Parte meglio la Juve con la Roma che attende e prova il controgioco. I bianconeri giocano più palloni, giro palla immenso, ma conclusioni vicine allo zero. La Roma riparte (quasi) sempre bene ma si perde inevitabilmente sul più bello. Florenzi la mette bene in mezzo per Kluivert che anticipa il suo angelo custode ma spedisce sul fondo. Errori, in disimpegno, da una parte e dall'altra, ma quelli giallorossi rischiano di diventare letali. In mezzo Diawara prova a mettere ordine, Cristante parte con il freno a mano tirato e sbaglia un paio di uscite, Under e Kalinic non si vedono, Kluivert si intestardisce nell'uno contro uno e la perde sempre. Pjanic illunina la Juve, Rabiot c'è, Higuain e Ronaldo quando partono rischiano sempre di far male. Imprecisi. Ma il gol arriva poco prima della mezz'ora. Florenzi perde una palla in fase offensiva e innesca il controgioco bianconero, Rabiot e Higuain fanno distendere la Signora poi il Pipita allarga sull'esterno per Cristiano che ha pure un attino di esitazione, ma Florenzi se lo perde. Discesa e gran diagonale imparabile: 1-0 Juve. Non c'è reazione nella Roma, anzi sono i bianconeri a fare la voce grossa. Fulminante ripartenza Juve, con Costa che la mette in mezzo per Bentancur che vince un rimpallo con Mancini poi la piazza di punta di destro sul primo palo: 2-0.  Douglas Costa sfiora il terzo gol, salva Pau Lopez.

Reazione parziale

Roma sonnecchiosa, senza cattiveria e gioco. Non si salva nessuno. Guai muscolari per Danilo che Sarri richiama in panchina, dentro Cuadrado al tramonto della prima frazione. E in pieno recupero arriva pure il terzo gol: Douglas Costa la mette in mezzo senza opposizione, difesa romanista cxhe si addormenta, arriva da dietro Bonucci che di testa la mette dentro. Fine dei giochi dopo appena quarantacinque minuti. Fuori Kluivert, dentro Santon con Florenzi spostata esterno alto a sinistra, in una Roma che in avvio di ripresa mostra un altro piglio e al primo affondo trova il gol. Lo firma Under con la complicità di Buffon, traversa e deviazione finale del portiere bianconero: 3-1. La Roma si scopre e lascia spazio al controgioco bianconero con Ronaldo che solo si fa recuperare e perde l'occasione per il poker. Sul rovesciamento di fronte Florenzi si presenta solo davanti a Buffon, diagonale che il portiere bianconero salva di piedi. Occasionissima persa dalla Roma per riaprirla. Pau Lopez salva su Higuain ed evita il quarto gol bianconero. Fuori Douglas Costa, dentro Ramsey nella Juve, mentre Fonseca richiama Florenzi, dentro Veretout, con Cristante trequartista e Pellegrini spostato a sinistra. Esce Rabiot, Matuidi per aggiungere più muscoli in mezzo al campo, mentre nella Roma va fuori Diawara per far posto a Bruno Peres. Dieci più recupero da giocare, con la Juve che tiene palla. Ronaldo prova a piazzarla su centro di Pjanic, palla fuori. E più nulla fino alla fine. Vince la Juve ed è semifinale contro la vincente di Milan-Torino.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.