DOMENICA 12 APRILE 2015, 18:12, IN TERRIS

GP CINA, DOPPIETTA MERCEDES: HAMILTON LEADER, VETTEL TERZO

A Shanghai, secondo Roseberg e quarto Raikkonen. E' duello Mercedes - Ferrari

REDAZIONE
GP CINA, DOPPIETTA MERCEDES: HAMILTON LEADER, VETTEL TERZO
GP CINA, DOPPIETTA MERCEDES: HAMILTON LEADER, VETTEL TERZO
"È stato un week-end molto tranquillo, abbiamo lavorato bene e oggi ho semplicemente controllato. Ne avevo ancora e potevo aumentare il gap, ma poi - è arrivata la safety-car." - così ha commentato felice Hamilton, il suo secondo podio stagionale, e la doppietta Mercedes in un Gran Premio di Cina non spettacolare. Subito dietro il compagno di scuderia Nico Rosberg, mentre ottima prova anche per le due Ferrari, al terzo e quarto posto con Vettel e Raikkonen che si confermano così come il secondo team da battere.

Dietro alle Frecce d'Argento e al Cavallino c'è una distanza enorme, già dopo metà dei giri della gara: dopo Kimi il quinto è di Felipe Massa su Williams, a seguire il brasiliano compagno di team Valtteri Bottas. Settima la Lotus di Romain Grosjean davanti alla Sauber di Felipe Nasr e alla Red Bull di Daniel Ricciardo. Decima la Sauber di Marcus Ericsson, solo 12° Fernando Alonso su McLaren e 13° il compagno di squadra Jenson Button.

Allo start grande spunto di Kimi Raikkonen, che passa le due Williams e si porta al quarto posto, subito dietro il compagno Seb: primo le due Mercedes che provano a dare il loro ritmo alla gara, ma le Ferrari dietro non mollano. Compiuto il 5 giro il distacco delle rosse aumenta con 3”3 di Seb da Hamilton, 4”8 di Kimi dall’inglese, Rosberg è invece sempre a 1” dal compagno capolista. Il primo a ritirarsi è Hülkenberg, mentre Kvyat è costretto al ritiro al 16° giro per problemi al motore. Quando quasi tutti hanno compiuto il primo cambio gomme, le posizioni sono le stesse: in testa Hamilton, subito dietro Rosberg, poi le Ferrari di Vettel e Raikkonen; anche se con il nuovo treno di soft, le Ferrari recuperano qualche decimo alle capoliste. Quando mancano quasi 20 giri al termine, Lewis è sempre primo, mentre tra gli ultimi posti Button tampona Maldonado che è costretto al ritiro: l'inglese dopo la bandiera a scacchi, è retrocesso dal 13° al 14° posto per la collisione. La corsa è finita con la Safety Car in pista, dopo che Max Verstappen (Toro Rosso) ha accusato problemi al motore nel tratto del traguardo, a due giri dalla fine: le Mercedes riescono fin dalla partenza a gestire perfettamente la gara. Per il giovane campione Hamilton, questo si conferma uno dei GP preferiti e ora allunga a +13 su Vettel. Quessta ora la classifica del Mondiale piloti: 1. Hamilton 68; 2. Vettel 55; 3. Rosberg 51; 4. Massa 30, 5. Raikkonen 24. Tra i costruttori, la Mercedes passa a 119, la Ferrari è seconda a 79.

“Tutto sommato possiamo davvero essere contenti. Siamo solo alla terza gara e i progressi fatti finora sono impressionanti. Aver conquistato il terzo e il quarto posto mi rende davvero felice per la squadra, anche se naturalmente mi sarebbe piaciuto mettere ancora più pressione alle Mercedes - commenta soddisfatto Vettel- Dopo il primo e il secondo pit-stop eravamo riusciti a rimanere vicini, ma nell’ultima fase loro hanno allungato di parecchio. Nel complesso ci siamo avvicinati di più rispetto a quattro settimane fa e questo è positivo, ma c’è ancora tanto da fare. Il secondo posto per noi oggi era fuori portata, dobbiamo riconoscere che i nostri avversari erano molto veloci. La sensazione è che abbiamo una macchina forte in qualsiasi condizione".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano